Questione “Fisciano Sviluppo”: La Fismic non aderisce allo sciopero

Entra di peso nella questione “Fisciano Sviluppo” anche il Sindacato FISMIC.

Dopo le numerosissime adesioni alla FISMIC, convocata per il 15 luglio una riunione con i dipendenti. È probabile che gli iscritti non parteciperanno allo sciopero del 20 luglio.

Boccia-Fimic

Boccia-Fismic

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

FISCIANO – Entra di peso il Sindacato dei Dipendenti nazionale Fismic nella diatriba che riguarda la Fisciano Sviluppo ed i suoi dipendenti, il problema riguarda sia L’Università  degli Studi di Salerno che la stessa Fisciano.

Il 15 luglio ci sarà  una riunione con i dipendenti aderenti per stabilite le strategie da attuare, gli stessi si sentono abbandonati e puntano il dito contro i Sindacati e i responsabili della Fisciano Sviluppo, infatti secondo gli stessi negli anni è  stata fatta una gestione errata che vede oggi delle problematiche grosse a danno dei dipendenti, sopratutto quelli che già  avevano uno stipendio minimo e facevano poche ore, anche chi lavorava da anni si è  visto togliere dei diritti acquisiti, di sicuro il giorno 15 i dipendenti vogliono organizzare un’ azione legale a loro tutela ed a tutela anche degli altri loro colleghi.

Sulla vicenda è  intervenuto direttamente il referente Fismic Flavio Boccia: “di sicuro la questione è  delicata e dobbiamo evitare qualsiasi scintilla che potrebbe sfociare in qualche cosa di pericoloso, concordo di non partecipare allo sciopero del 20 luglio in quanto ai dipendenti non servono azioni inutili ma bisogna portare avanti azioni legali forti e capire come si è  arrivati a questa situazione per non ripetere nel futuro gli stessi errori“.

La Fismic in queste ore manderà  una richiesta di incontro alle parti interessate, compreso il Rettore dell’Università  degli studi di Salerno Aurelio Tommasetti, al Sindaco di Fisciano Vincenzo Sessa, al responsabile di Fisciano Sviluppo ed alle altre parti interessate.

Ad oggi Fismic in Italia, è  come numero di iscritti, il quarto sindacato dei dipendenti dopo la triplice, nato negli stabilimenti della Fiat negli anni 50 che in questi mesi ha vinto lotte sindacali importanti a tutela dei dipendenti, da qualche anno ha ampliato la sua rappresentatività anche ad altre categorie dei dipendenti, quindi non solo metalmeccanici.

Negli incontri che avverranno in questi giorni a Fisciano, oltre al referente Flavio Boccia, sulla vicenda ci sarà  un interessamento diretto del Segretario Generale Regionale Fismic Antonio Longobardi.

Fisciano, 11 luglio 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente