CivicaMente al Sindaco di Battipaglia: Stop agli incarichi

Dall’Associazione CivicaMente sugli incarichi esterni per lo staff del Sindaco: Per gli enti deficitari non sono permessi.

Stop agli incarichi. L’attuale normativa non prevede la possibilità di conferire incarichi esterni per lo staff del Sindaco, nemmeno se a titolo gratuito.

Comune di Battipaglia

Comune di Battipaglia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Con decreto sindacale del 5/8/2016, il Sindaco di Battipaglia Cecilia Francese ha conferito un incarico di collaborazione esterna a titolo gratuito per adempimenti di supporto all’Ufficio dello stesso.

Giova precisare all’attuale amministrazione, la quale probabilmente non ne è al corrente, che in presenza di una situazione di deficitarietà strutturale per il Comune, ai fini della costituzione dell’ufficio di staff non è possibile acquisire professionalità esterne anche nel caso in cui la prestazione sia resa in modo gratuito e a fronte di “nessun rapporto di lavoro o di dipendenza”: questo il principio enunciato da una delibera della Corte dei conti, sez. reg. contr. Campania, del 23 settembre 2015, n. 213/2015/PAR.

La giurisprudenza contabile, invero, ha più volte ribadito il carattere necessariamente oneroso del rapporto con i soggetti investiti di funzioni di staff. Segnatamente, si è ritenuto che non sono ammissibili forme di collaborazione al di fuori del lavoro subordinato oneroso, in ragione dell’esigenza di tutelare la dignità del lavoro ed evitare l’esposizione dell’ente a rischi di contenzioso. È stato ricordato, inoltre, che il lavoro gratuito è ammesso nei soli casi disciplinati dalla legge, come ad esempio l’articolo 7 della legge n. 266 del 1991.

L’esclusione di qualsiasi compenso o retribuzione per l’attività svolta dal personale dell’ufficio di staff si pone in frontale contrasto con l’articolo 90, comma 2, del Tuel, disposizione che non è suscettibile di essere derogata dal regolamento comunale sull’ordinamento degli uffici e servizi in quanto norma imperativa che garantisce al lavoratore un trattamento economico equivalente a quello disciplinato dalla contrattazione collettiva nazionale del personale degli enti locali.

Pertanto, sempre nell’ottica della massima collaborazione, al fine di evitare complicazioni erariali nonché, visti gli ultimi proclami sula volontà di seguire la strada della legalità, contraddizioni sicuramente involontarie nell’attività amministrativa, Civica Mente suggerisce al Sindaco di rivalutare tali decisioni.

Battipaglia, 12 agosto 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente