"apparecchi germicidi" tag

Casa dell’Acqua: Il Meetup M5S ne chiede l’installazione

EBOLI – Il Meetup M5S Eboli chiede l’installazione delle “Case dell’Acqua”, distributori si acqua potabile microfiltrata e addizzionata di Gas.
Le “Case dell’Acqua” dietro un apparente servizio ai cittadini nascondono un business dal momento che sarà una Società privata a gestirla usando l’acqua già potabile dell’acquedotto in più trattata e depurata utilizzando apparecchi germicidi o abbattitori batterici, oltre a contenere filtri con carbone attivo e l’addizionamento di gas.

Battipaglia: Tozzi propone l’installazione di altre due “Case dell’Acqua”

BATTIPAGLIA – Il Candidato Sindaco Tozzi sollecita la Commissione straordinaria di installare altre due “Case dell’Acqua” nei rioni Belvedere e S. Anna.
La proposta di Tozzi, vorrebbe essere interpetrata come quella di offrirre un servizio aggiuntivo ai cittadini, ma altro non è che un business di tutto rispetto. E l’ATO Sele 4? Invece di rimodernare gli acquedotti e le reti idriche, spende i soldi per addizionare e depurare l’acqua già potabile.

La Casa dell’Acqua: Replica del M5S al commento di Santomauro su facebook

BATTIPAGLIA – La Casa dell’Acqua è un Business. I cittadini pagano l’acqua microfiltrata già potabile dell’acquedotto pubblico a 50 euro a m3. La spesa come da delibera non è di 6.000 € ma di € 18.488,00, più la quota per gli allacci pari a € 6.237,31
Nigro e Nobile sulla “Casa dell’Acqua” rispondono al Sindaco di Battipaglia Santomauro: “Le nostre non sono posizioni precostituite ma per chiarire e valorizzare l’iniziativa.

Il Movimento 5 Stelle punta il dito sulla “Casa dell’Acqua” e scrive a Santomauro

BATTIPAGLIA – La “Casa dell’Acqua”. Quel caro beverino nel quartiere Taverna, e il M5S scrive al Sindaco.
Il M5S domenica prossima 5 maggio presso i Gazebo lancia l’iniziativa “Porta la tua acqua di casa e noi ti diremo com’è”, eseguendo gratuitamente l’analisi delle acque che i cittadini porteranno.

Il Business della “Casa dell’Acqua” da 17milioni di € arriva anche a Battipaglia

BATTIPAGLIA – Ultimati i lavori della “Casa dell’Acqua”. Il costo dell’impianto: 52.457,30 euro, di cui 38.198,34 euro a carico dell’ATO, 14.258,96 a carico del Comune di Battipaglia. La tariffa per litro è di 0,05 centesimi.
L’ATO Sele 4 ha suggerito ai comuni la Società Sidea Srl senza nessun altro confronto. Un busines da oltre 3milioni di euro se aderiscono i comuni salernitani e di oltre 17 milioni di euro se aderiscono tutti i comuni campani, e l’Assessore Romano sta a guardare.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente