"Dia" tag

Veleni & Veleni, arrivano altri guai per Alfieri

CAPACCIO-PAESTUM/AGROPOLI – Elezioni & veleni: arrivano i guai per Alfieri. Manettari-giustizialisti, para-garantisti, colpevolisti moralisti, chiedono la testa.
Coppola e Alfieri perquisiti per ordine della DDA sui Marotta. Bilotti e Cammarano del M5S chiedono che si ritiri dalle elezioni; Cirielli, che Roberti e Zingaretti rifiuti o i suoi voti. Maledetta quella “Frittura di pesce”.

Sen. Cardiello(FI): Elezioni inquinate a Eboli. Intervenga il Ministro dell’Interno

EBOLI – C’é pericolo di inquinamento del voto a Eboli? C’é rischio di infiltrazioni camorristiche sul voto? Chi é che ha rapporti con le persone coinvolte? Perché si spendono tutti questi soldi?
Sen. Cardiello: “Verifiche attente sul voto per le elezioni comunali ad Eboli (SA). Rischio infiltrazioni criminalità”. Chi c’é diertro questo ritrovamento? Che relazioni ci sono con i politici locali e con il furto a POLITICAdeMENTE? É in atto un tentativo di controllare il futuro Consiglio comunale?

Rifondazione Comunista di Battipaglia chiede le dimissioni immediate di Santomauro

BATTIPAGLIA – Rifondazione Comunista assiste attonita ed imbarazzata alle pesantissime accuse che si stanno in queste ore riversando sul sindaco di Battipaglia.
Senza abbandonare il garantismo Rifondazione Comunista chiede le immadiate dimissioni di Santomauro e dei Consiglieri Comunali, come gesto di rispetto verso la città di Battipaglia per dedicarsi alla difesa e lottare per la sua innocenza.

Eboli – Caso Aracne-Gin: UNA RAPINA SVENTATA

Abbiamo risparmiato 8.200.000 euro sulla prima rapina e 1.800.000 euro sulla seconda.
Chi è il rapinatore o chi sono i rapinatori responsabili della mancata rapina?

EBOLI – E’ stata sventata una rapina. Il Consiglio di Stato Sez V, ha riconosciuto congrua la somma di 1.800.000 € a titolo di risarcimento del danno, per la esclusione, ritenuta illegittima, del Consorzio Aracne, relativamente al programma di edilizia residenziale proposto con i così detti “contratti di quartiere” in località S. Andrea di Eboli.

Lettera al Sindaco di Eboli Martino Melchionda sulla "Vertenza Aracne"

Perché l’Avvocato difensore del Comune non ha presentato ricorso in Cassazione alla Sentenza n° 4104/08 del Consiglio di Stato e perché ha notificato la Sentenza solo il 31/12/2008, ben 4 mesi dopo?

EBOLI – Signor Sindaco,
prendo spunto da uno dei manifesti tematici, apparso sulle mura cittadine dal titolo “Vertenza Aracne” e mi rivolgo direttamente a Lei, anche rispondendo all’esplicito invito rivolto ai cittadini di intervenire, in una sorta di “forum” sul Blog del Sindaco, esprimendo il proprio punto di vista. […….]

Lettera al Sindaco di Eboli Martino Melchionda sulla “Vertenza Aracne”

Perché l’Avvocato difensore del Comune non ha presentato ricorso in Cassazione alla Sentenza n° 4104/08 del Consiglio di Stato e perché ha notificato la Sentenza solo il 31/12/2008, ben 4 mesi dopo?

EBOLI – Signor Sindaco,
prendo spunto da uno dei manifesti tematici, apparso sulle mura cittadine dal titolo “Vertenza Aracne” e mi rivolgo direttamente a Lei, anche rispondendo all’esplicito invito rivolto ai cittadini di intervenire, in una sorta di “forum” sul Blog del Sindaco, esprimendo il proprio punto di vista. […….]

Clan e appalti, i prezzi stracciati dei Casalesi

Questo blog, vuole proporre alcuni articoli di Antonio Manzo de “il Mattino”, che si ritiene fondamentali per la lotta contro la Camorra. Articoli su alcune indagini della DIA di Salerno che riguardano appalti a ditte ritenute contigue al clan dei Casalesi. La riproposizione vuole essere di stimolo affinché gli Amministratori e i Sindaci non si sentano soli nell’affrontare e fronteggiare il fenomeno camorristico che spesso si cela negli appalti. Sottolineare l’impegno delle forze dell’ordine, delle istituzioni e della stampa che spesso anticipa con le sue inchieste le indagini, non è mai troppo, e non è mai troppo stare accanto a chi rischia quotidianamente la vita per debellare tutte le camorre.

Da “Il Mattino” del 3 giugno 2009

Rifiuti, arresti in Campania: ecco i nomi

Dalle indagini dei pm Noviello, Sirleo e Milita è scattata l’operazione “Green”.
In manette anche il Presidente della Provincia di Benevento, l’unico politico colpito dall’inchiesta.

NAPOLI – Mentre a Palermo prosegue l’emergenza rifiuti, va avanti la raccolta degli operatori dell’Amia coadiuvati anche da 150 uomini del Genio Militare, che si occuperanno della rimozione dalle strade dei rifiuti, a Napoli la Guardia di Finanza e la Dia, hanno eseguito numerose ordinanze di custodia cautelare, nell’ambito dell’indagine condotta dai pm Noviello, Sirleo e Milita e la successiva operazione “Green”, circa la gestione dei rifiuti a Napoli durante la gestione Commissariale.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente