"Noemi Letizia" tag

La Corsa è finita: Il Paese nelle “mani” dell’orgoglio di Berlusconi

ROMA – Berlusconi è leader indiscusso del centro-destra, chi lo conosce sa che non mollerà la presa. Lo scontro è tra antipolitica e politica, nuovo e vecchio, berlusconismo e realismo. Naturamente lui è il “nuovo”.
Con lo strappo vengono fuori nuovi leader: Bocchino, Viespoli, Della Vedova, Granata, Ronchi; al posto degli impresentabili La Russa, Gasparri, Santanché, fascisti sciacquati nel liberalismo democratico.

Silvio, Ruby, Noemi, Nadia e….. le altre.

Berlusconi ci ha abituati alle sue sortite e tra un “papi”, e un bunga-bunga ha rotto tutti i freni inibitori. Ma in che paese viviamo? da chi siamo governati? e che famiglie sono…

L’immagine di un paese

MILANO – Il Premier non si rende conto che la pubblica rivendicazione delle sue debolezze private sta divertendo il mondo, conferma i pregiudizi sugli italiani, oscura l’operato del suo governo in questi momenti difficili.
Berlusconi sta distruggendo ciò che è riuscito a fare in questi anni. Basta polemizzare con tutti, con questo continuo stillicidio di picche e ripicche, questa sciagurata confusione di pubblico e privato. Gli italiani non lo meritano.

L’ITALIA SPROFONDA NELLA CRISI, LUI CHE FA? SI STA SVAGANDO

ROMA – Il caso Ruby detonatore della crisi? Squallido ma probabile. Premier sempre più indifendibile. Ma a differenza di Noemi ora Fini non c’è.
Lo stile di vita di Berlusconi si riflette sul suo prestigio e sulla sua credibilità politica, ma soprattutto su quella del Paese.
– L’Italia sprofonda nella crisi, lui che fa? si sta svagando –

Ecco il Governo di Cossiga: con Montezemolo, Fini, Bersani

POLITICAdeMENTE propone questa bellissima intervista al Presidente emerito Francesco Cossiga, tratta dal libro-intervista “Novissime picconate” di Claudio Sabelli Fioretti.
Claudio Sabelli Fioretti intervista il Grande Vecchio, che picconando picconando anticipa le verità e risponde alle 10 domande di Repubblica al posto di Berlusconi
“Novissime picconate”, il libro-intervista a Cossiga: 167 pagine picconate, anticipazioni, fantapolitica o realtà?
Da AFFARITALIANI.it
ROMA – Che goduria leggere questo libro-intervista, Novissime picconate, in cui Claudio Sabelli Fioretti intervista per 167 pagine Francesco Cossiga.

Bocchino e le 50 firme: Rischio Cortocircuito – Scontro Feltri/Fini: lettera a Berlusconi

Vittorio Feltri e il suo “Giornale”, come i cani da guardia.
Pressioni mediatiche sul Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini.

ROMA – Lo scontro tra Vittorio Feltri e Gianfranco Fini assume tutte le caratteristiche di un “cortocircuito” è così che lo definisce Bocchino la rottura del rapporto nel PdL tra gli ex AN e il Presidente Berlusconi, se lo stesso Presidente non interviene a bloccare “il Giornale”, il quotidiano di famiglia diretto da Feltri che da alcuni giorni, con corsivi che rappresentano vere e proprie minacce e avvertimenti diretti al Presidente della Camera dei Deputati Onorevole Gianfranco Fini.

L’AVVENIRE, il quotidiano dei Vescovi su Berlusconi: ci ha creato molti disagi

Il direttore di “Avvenire” risponde sulla vicenda: “Siamo mortificati per questa tracotante mancanza di sobrietà. Ma ciò che si voleva dire, lo si è detto”
ROMA – Il Direttore del quotidiano dei Vescovi “AVVENIRE” Dino Boffo, dopo l’intervento di Monsignor Angelo Bagnasco,ritorna sul caso le Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e sulla sua vita privata da “gaudente”, rispondendo alla lettera di un sacerdote, don Matteo Panzeri da Milano.

L'AVVENIRE, il quotidiano dei Vescovi su Berlusconi: ci ha creato molti disagi

Il direttore di “Avvenire” risponde sulla vicenda: “Siamo mortificati per questa tracotante mancanza di sobrietà. Ma ciò che si voleva dire, lo si è detto”
ROMA – Il Direttore del quotidiano dei Vescovi “AVVENIRE” Dino Boffo, dopo l’intervento di Monsignor Angelo Bagnasco,ritorna sul caso le Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e sulla sua vita privata da “gaudente”, rispondendo alla lettera di un sacerdote, don Matteo Panzeri da Milano.

NAPOLI e i flussi dei voti: Pdl punito dal non voto. Pd, elettori in fuga

L’astensionismo vero vincitore: 47,8%. La coalizione di Silvio Berlusconi cede poco. Di Pietro, più degli altri piccoli, erode voti al Partito Democratico.

NAPOLI – L’Istituto Cattaneo ha analizzato i flussi di voto a Napoli, e dallo studio è emerso che ad essere penalizzato è stato più il PdL, che il PD. Uno dei fattori principali è stato l’astensionismo, non di meno la protesta verso i partiti.
Quindi, l’astensionismo assume diversi significati: quello attribuibile alla “pigrizia”, ha penalizzato più il PdL; quello della sfiducia ha penalizzato il PD; quello della rabbia, evidentemente tutti i Partiti.

Rutelli e Letta contro Berlusconi

Berlusconi: “il PD finirà liquidato dopo il voto”
Francesco Rutelli ed Enrico Letta: “Sono solo fantasie”, “piuttosto risponda a Repubblica su Noemi”.
Silvio Berlusconi come un pugile messo all’angolo “lega” l’avversario per evitare un KO e perdere il match. In evidente difficoltà, l’ha sparata grossa su Rutelli e Letta, nella speranza di distogliere i mass media da tutti i suoi problemi, e intervistato da Giovanni Mazzoni, Direttore del gruppo “E-TV” ha buttato alle agenzie quello che sarebbe un suo desiderio, nella speranza di trasformarlo in realtà: – «Il Pd è in liquidazione. Tutti sanno che dopo il 7 giugno Rutelli farà un nuovo partito, Enrico Letta andrà con Casini».

ALLARME: SALARI e STIPENDI PIU’ BASSI D’EUROPA

Busta paga gonfia di tasse e contributi. E’ il cuneo fiscale il grande responsabile. Scambio di accuse Governo/opposizione.
ROMA – Rapporto Ocse: retribuzione di 21.374 dollari, l’Italia è al 23esimo posto sui 30 in graduatoria. I lavoratori guadagnano in media il 17% in meno in rapporto all’Europa, e va meglio anche in Grecia e Spagna. Rispetto alla Gran Bretagna addirittura il 44% in meno. Il cuneo fiscale è il principale responsabile.
E’ allarme. L’opposizione accusa: «il Governo è immobile». ll portavoce di Silvio Berlusconi Capezzone replica: «Fu Prodi ad aumentare le aliquote». il Presidente del Codacons Carlo Rienzi: «Sugli stipendi italiani pesa il caro vita».

ALLARME: SALARI e STIPENDI PIU' BASSI D'EUROPA

Busta paga gonfia di tasse e contributi. E’ il cuneo fiscale il grande responsabile. Scambio di accuse Governo/opposizione.
ROMA – Rapporto Ocse: retribuzione di 21.374 dollari, l’Italia è al 23esimo posto sui 30 in graduatoria. I lavoratori guadagnano in media il 17% in meno in rapporto all’Europa, e va meglio anche in Grecia e Spagna. Rispetto alla Gran Bretagna addirittura il 44% in meno. Il cuneo fiscale è il principale responsabile.
E’ allarme. L’opposizione accusa: «il Governo è immobile». ll portavoce di Silvio Berlusconi Capezzone replica: «Fu Prodi ad aumentare le aliquote». il Presidente del Codacons Carlo Rienzi: «Sugli stipendi italiani pesa il caro vita».

Silvio Berlusconi e Veronica Lario

Tra i successi di Marchionne, Un divorzio annunciato, la critica dei Vescovi a Berlusconi, e le gaffe sulla Finlandia ecco come ci presentiamo al mondo.
“Non posso stare con un uomo che frequenta le minorenni”. E’ così che Veronica Lario ha annunciato che divorzierà dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. La minorenne in questione è la Noemi Letizia. L’occasione è stata il suo diciottesimo compleanno a Napoli e il collier d’oro che le ha regalato “papi”, perché è così è che la bella fanciulla chiama Silvio Berlusconi, il quale a sua volta, dice di essere un vecchio amico di famiglia, più “vecchio” che amico di famiglia.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente