Tofalo(M5S) denuncia il “Sistema Alfieri”: Si commissari il Comune

Il Sindaco di Agropoli Alfieri usa un siatema clientelare, a denunciarlo è l’on. Tofalo (M5S) che interroga il Governo.

Tofalo: «Aspettiamo un’ispezione seria ed immediata da parte del Governo, che accerti i fatti e valutila possibilità di dover sciogliere il consiglio comunale e commissariare il Comune di Agropoli fino alle prossime elezioni amministrative».

Angelo Tofalo

Angelo Tofalo

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – «A seguito delle dichiarazioni di Vincenzo De Luca e dei fatti che emergono delle recenti indagini condotte dalla Procura di Vallo della Lucania, – si legge in una nota che ci è pervenuta dall’On. del Movimento cinque Stelle Angelo Tofaloho interrogato nuovamente il Governo per sapere che azioni intenda prendere in merito al sistema di gestione clientelare perpetrata dal sindaco di Agropoli Franco Alfieri, atto al controllo assoluto della macchina della pubblica amministrazione e dei cui presunti illeciti avevo già presentato interrogazione nel febbraio scorso.

Franco Alfieri-Vincenzo De Luca

Franco Alfieri-Vincenzo De Luca

E’ riprovevole – prosegue l’Onorevole Tofalo, evidentemente, riferendosi sempre all’incontro di De Luca con i 300 Amministratore – considerare dei cittadini come semplici fantocci “da vedere in blocco armati, con le bandiere andare alle urne a votare il Si”. In sostanza ci si trova di fronte all’esaltazione del voto di scambio e si ci vuole far passare come persone pronte a vendere il proprio diritto di voto in cambio di favori, compiacenze e prebende. 

Il sistema Alfieri – aggiunge Tofalo – imposto ad Agropoli infatti ha previsto l’acquisizione della “benevolenza” dei funzionari chiave della macchina amministrativa con numerose procedure di mobilità e di incentivazione palesemente “forzate”. Tale sistema ha permesso di controllare direttamente l’erogazione di contributi di ogni genere e l’assegnazione di appalti, in specie quelli per affidamento diretto, ed in via consequenziale controllare il voto grazie alla benevolenza dei numerosi soggetti percettori. E’ ancor più grave poi che tale sistema di “clientela organizzata, scientifica e razionale, come Cristo comanda” che nega a tanti e concede a pochi, si porti come esempio da imitare, piuttosto che malcostume da censurare o ancor peggio da perseguire e condannare.

Aspettiamo ora una ispezione seria ed immediata da parte del Governo, – conclude l’Onorevole pentastellato Angelo Tofalo formulando una proposta ufficiale di commissariamento –  che accerti i fatti e valuti appunto la possibilità di dover sciogliere il consiglio comunale e commissariare il Comune di Agropoli fino alle prossime elezioni amministrative».

Salerno, 26 novembre 2016

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. il viaggio all’estero per promuovere il si è finito???
    avete fatto un bel giro in europa anche in nazioni dove di italiani proprio non ce n’è l’ombra??
    non era meglio informare e sensibilizzare magari persone del tuo territorio??
    poi si parla di sprechi e si urla allo scandalo se il capo del governo italiano prende un volo per incontri istituzionali!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente