Pagani. Intimidazioni e attacchi al FdI: È emergenza democratica

Gambino denuncia i “Predoni politici”  di Pagani e il clima di intimidazione politica. È emergenza democratica.

L’assalto dei predoni il leader del FdI Gambino lo ha individuato nelle questioni  legate al PUC, al Mercato Ortofrutticolo di Pagani, sul ciclo dei rifiuti e sul programma di assunzioni di Agro Solidale, sotto gli occhi del Sindaco “Pinocchio” e nel silenzio del.capogruppo PD.

alberico-gambino-2

alberico-gambino-2

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PAGANI – «Le preoccupanti smorfie fisiche e le deliranti affermazioni del Sindaco, – si legge in una nota politica del Consigliere e capogruppo regionale di Fratelli d’Italia Alberico Gambinoca risalenti all’ultimo consiglio comunale, mi inducono ad affermare che la mia amata Pagani è governata da una maggioranza che, incapace anche solo di comprendere i contenuti degli atti che approva, sviluppa comportamenti comici, vergognosi e anche vigliacchi contro il Gruppo Consiliare FDI al solo fine di intimidire la decisa, coerente e motivata opposizione da sempre portata avanti.

Ai Consiglieri Comunali di FDI, – aggiunge Gambino – oltre al mio sostegno, va tutto il mio apprezzamento per essere stati capaci di mantenere serenità ed equilibrio di fronte alla comicità gestuale e facciale, alle contestuali parole vuote ed agli improperi di chi, nelle sue esperienze passate di consigliere comunale, si è contraddistinto solo per il silenzio tombale che caratterizzava le sue presenze in aula.

Il Sindaco “Pinocchio” sia consapevole che queste “intimidazioni”, organizzate e sviluppate nel silenzio complice del capogruppo PD e del Presidente del Consiglio Comunale – aggiunge Gambino – ormai solo protesi ad attaccare il Gruppo Consiliare FDI, non frenano l’azione politica ed istituzionale del partito e del gruppo, rivolta a difendere la città dall’assalto dei predoni sul PUC e sul Mercato Ortofrutticolo, sul ciclo dei rifiuti e sul programma di assunzioni di Agro Solidale.

Pagani, infatti, vive un vero e proprio momento “di emergenza democratica” che va denunciato anche agli organi competenti, in primis il Prefetto di Salerno, per far verificare i metodi consuetudinari con cui si sviluppano le gare d’appalto, le connessioni tra amministrazione e la parte aziendale del PD locale, la cosciente e pervicace volontà di nascondere atti e documenti per accertare la sussistenza o meno di abusi, il sistema delle nomine dirette che per la maggior parte dei casi riguardano soggetti legati da comunanza professionale o legami parentali con esponenti della maggioranza.

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Per la prima volta mi trovo d’accordo con Alberix

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente