Bando Benessere Giovani: Il MDP interroga il Sindaco di Eboli

I Democratici e Progressisti interrogano il Presidente del Consiglio Comunale Vecchio e il Sindaco di Eboli Cariello sul Bando “Benessere Giovani”.

Conte, Petrone e Di Candia chiedono, come previsto dal regolamento del Forum dei Giovani un Consiglio monotematico, e di sapere chi sono i partner interessati e come sono stati individuati e selezionati, se il progetto è stato approvato e con quale atto, se la struttura dell’ex Mattatoio è stata individuata come sede per la durata del progetto.

Antonio Petrone-Antonio Conte-Teresa Di Candia

Antonio Petrone-Antonio Conte-Teresa Di Candia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – I Consiglieri Comunali del Gruppo Consiliare Movimento Democratici e Progressisti, Antonio Conte, Antonio Petrone e Teresa Di Candia, hanno presentato un’Interrogazione con risposta orale e scritta in Consiglio Comunale, al Presidente del Consiglio Comunale, Fausto Vecchio, al Sindaco di Eboli, Massimo Cariello, relativamente al Bando pubblico “Benessere Giovani” premettendo che la Regione Campania, con Decreto Dirigenziale n. 527 del 30/11/2016, pubblicato sul BURC n. 81 del 2/12/2016, ha emanato l’Avviso Pubblico “Benessere Giovani – Organizziamoci” – Manifestazione di interesse per la realizzazione di Attività Polivalenti (Legge Regionale n. 26 dell’8/8/2016 – DGR n. 114 del 22/3/2016), che mira alla rivitalizzazione del territorio attraverso attività che favoriscano l’aggregazione giovanile, il riuso e/o il recupero funzionale di immobili di proprietà dei Comuni o di altri soggetti pubblici per orientare, accompagnare e consolidare le aspirazioni e le ambizioni dei giovani nel loro passaggio alla vita adulta, rendendo i territori più attrattivi e in grado di offrire opportunità di integrazione e lavoro per i giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni.

La Regione Campania, – proseguono i Democratici e Progressisti – con Deliberazione di Giunta Regionale n.114 del 22/03/2016, pubblicata sul Burc. n.27 del 02/05/2016, in considerazione del rafforzamento delle Politiche Giovanili ha inteso: Procedere alla programmazione dell’importo pari a € 16.000.000,00, dei quali € 10.000.000,00 per attività laboratoriali polivalenti locali dedicate alle aggregazione giovanile, a sostenere la creatività e la valorizzazione dei giovani, finalizzati anche ad attività di informazione e orientamento; E ottimizzare gli investimenti infrastrutturali già realizzati e completati con la precedente programmazione 2007/2013.

Conte, Petrone e Di Candia, considerando che ad oggi l’unico atto deliberativo approvato dall’organo esecutivo, nella seduta del 05/01/2017, ha come oggetto: «Adesione proposta di partenariato per presentazione progetto “Benessere Giovani”», in cui si evince la volontà dell’amministrazione di presentare un progetto rispetto al medesimo bando, accettando la proposta della società cooperativa “M.G. Media” che, in base alla nota protocollata il 16/12/2016 n. 55413, si è resa disponibile ad inserirsi nelle eventuali partnership per quanto di competenza nell’ambito della formazione; e che la scadenza dell’avviso della Regione Campania era fissata inderogabilmente per le ore 24.00 del 13/02/2017 (azione A) e le ore 24.00 del 15/03/2017 (azione B); Chiedono di sapere altresì, se il Comune di Eboli ha partecipato al bando su indicato e in quale scadenza; E quale sarebbe l’eventuale progetto trasmesso e in cosa si concretizza, nonché chi materialmente ha provveduto alla redazione dello stesso.

I Democratici e Progressisti chiedono ancora di sapere: Chi sono i soggetti partner (pubblici e/o privati) coinvolti per l’attuazione del progetto, come sono stati individuati e selezionati, nel rispetto delle procedure previste in materia di trasparenza, concorrenza e parità di trattamento; quali sono gli atti che determinano la formalizzazione delle partnership inserite nel progetto; Quale è l’atto deliberativo finale che ha determinato l’approvazione del progetto, con i relativi accordi di partenariato, e perché non vi è alcuna pubblicazione sull’albo pretorio di tale passaggio burocratico; E se lo spazio individuato dall’Ente nell’area e struttura ex-autoparco sita in San Giovanni abbia avuto il cambio di denominazione in “Centro Polifunzionale per Giovani ed il Volontariato” e come tale destinato alle attività progettuali per l’intera durata dell’intervento stesso (24 mesi). Si fa inoltre richiesta, di convocazione urgente del Consiglio Comunale, così come previsto dall’art. 4 del regolamento del Forum della Gioventù che prevede appunto, la discussione monotematica annuale sullo stato delle Politiche Giovanili.

Eboli, 24 marzo 2017

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ma una proposta mai da questi uomini SINISTRI.

  2. Dopo due anni di silenzio, bussano alla porta. Cose gia’ viste tante altre volte.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente