Eboli & primarie PD: Per i Democrat un successo complessivo

Il Circolo PD ebolitano rinnovato è pienamente soddisfatto per lo svolgimento delle Primarie. Poi ci faranno sapere cosa faranno.

Il Partito Democratico Cittadino esprime Soddisfazione per i risultati delle Primarie per l’elezione del Segretario Renzi e dell’Assemblea Nazionale. Il Segretario Massarelli: ”Voglio ringraziare tutti coloro che con la loro partecipazione hanno reso la giornata del 30 aprile una splendida festa di democrazia per la città di Eboli!”

Paola Massarelli con Angelica Saggese e i giovani PD

Paola Massarelli con Angelica Saggese e i giovani PD

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI  – Arrivano in ordine sparso le note dei Democrat ebolitani a commento del risultato delle Primarie nazionali e cittadine, le prime dopo l’abbandono dei “Riformisti” di Conte che hanno preferito lasciare il PD per approdare nella nuova formazione di sinistra “Articolo 1 – Movimento Democratici e Progressisti” e lasciando libero il campo. Prima Vito Maratea per i Giovani Democratici, poi il Consigliere Comunale del PD ex Capogruppo dei “Democratici x EboliPasquale Infante, e ora giunge anche il comunicato ufficiale della Segretaria di Circolo Paola Massarelli.

«Sono 1672 gli elettori delle Primarie che domenica 30 aprile scorso si sono recati ai seggi allestiti presso il Teatro Salita Ripa e il Centro Sportivo Spartacus di Santa Cecilia per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico, – si legge nella nota ufficiale della giovane Segretaria cittadina del PD Massarellisintomo dell’esistenza di una comunità vivace che non rinuncia a dire la propria sulle scelte fondamentali che riguardano l’Italia.

paola-massarelli

paola-massarelli

Voglio ringraziare tutti coloro – aggiunge pienamente soddisfatta la Segretaria Massarelli – che con la loro partecipazione hanno reso la giornata del 30 aprile una splendida festa di democrazia per la città di Eboli. Grazie ai tantissimi che hanno scelto il rinnovamento con Matteo Renzi, onorandomi della possibilità di rappresentare il nostro territorio nell’Assemblea Nazionale del PD, risultato collettivo di un gruppo dirigente che ha dimostrato di saper coinvolgere e appassionare!

“Grazie a coloro che hanno votato gli altri candidati a Segretario Nazionalecontinua la giovane dirigente – Andrea Orlando e Michele Emiliano: abbiamo dimostrato che un pluralismo sano rappresenta un risorsa molto importante nell’ambito di un grande partito. Ci impegneremo per non deludere i cittadini ebolitani, aprendo una nuova stagione politica e costruendo con entusiasmo un rinnovato legame con la città. Un Ringraziamento forte anche ai Volontari che hanno consentito materialmente, in un clima sereno e positivo, lo svolgimento delle operazioni di voto».

Pur non volendo essere cattivi è opportuno rilevare che almeno nei momenti ufficiali ci vorrebbe un poco di colleggialità e forse sarebbe stato opportuno, non come il silenzio dell’On. Antonio Cuomo e della Dirigenza della Mozione Orlando che non hanno ritenuto opportuno nemmeno aggiungere una minima nota a quella che comunque è stata una grande mobilitazione del popolo democratico, indipendentemente da chi poi ha prevalso, si fosse convocato una conferenza stampa e magari anche senza ma insieme rilasciare le opportune considerazioni in merito.

Ma ormai è fatta ed è giusto che si passi avanti, ed è proprio quell’avanti che gli elettori, in primis quelli che si sono recati a votare, si aspettano. Un avanti che va nell’affrontare i problemi veri, quelli quotidiani e quelli di prospettive. Quell’avanti che se la prende con il PD sia perchè governa, ma anche perchè si aspetta dall’unico Partito che, sebbene faccia tutto il possibile per ostentare democrazia, poi non risponde alle istanze che provengono dal basso, lasciando obbligatoriamente il campo alla “protesta” raccolta senza nessuno scrupolo da “guru” nuovi e vecchi che insieme al “gregge stellato” ubbidienti e accorti a non contrariare la “ditta“, dicono tutto e il contrario di tutto, speculando sulla rabbia e sui bisogni degli italiani

Adesso ci aspettiamo, almeno in città, che si affrontano i temi che sono in agenda a partire dalla Sanità publica e privata, ivi compresa la questione ISES, facendo chiarezza anche per evitare, come sta avvenendo, che divenbti una fabbrica di veleni, che si discuta sulle questioni ambientali e sulle programmazioni territoriali, senza contare quelle legate ai Rifiuti e al circolo virtuoso che si genera se correttamente affrontate e programmate, o le questioni legate ai trasporti e alla mobilità, o ancora che si riprenda quelle progettualità “sospese” e quelle in itinere, che non promettono per il momento niente di buono. Insomma si vorrebbe sapere oltre a come i vari consiglieri e personaggi politici si schierano, anche come intendono risovere queste problematiche.

Eboli, 2 maggio 2017

3 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente