Eboli: 2 Luglio Festa della Madonna delle Grazie

Ogni anno la Comunità Parrocchiale celebra il 2 luglio la festività della “Madonna delle Grazie”: tra appuntamenti religiosi e musicali.

Entra nel vivo ad Eboli la Festa Religiosa in onore della Madonna delle Grazie, che avrà il suo momento più alto il 2 luglio nella celebrazione, alle ore 19.00, della Santa Messa ed al termine la solenne Processione per le vie del centro cittadino.

Madonna delle Grazie-Eboli

Madonna delle Grazie-Eboli

di Marco Naponiello
per  POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI –  La Parrocchia della Madonna delle Grazie sta vivendo in questi ultimi mesi  quella che in termini profani potrebbe definirsi una “Seconda Giovinezza”, merito fondamentale del giovane presbitero Don Rocco Ferrara, il quale da quasi due anni regge le sorti della popolosa e storica comunità religiosa, accompagnato sempre da un gruppo di attivissimi fedeli che promuovono e sorreggono sia le attività ecclesiastiche che le laiche.

Chiesa Madonna delle Grazie Eboli

Chiesa Madonna delle Grazie Eboli

Infatti la Chiesa dedicata a: Maria Piena di Grazia, la singolare creatura a cui Dio ha rivolto il suo sguardo di benevolenza e amore, stimola e incoraggia tutti noi a ravvivare e rinvigorire la nostra appartenenza al suo amato figlio Gesù” ha nell’ottobre scorso, celebrato in pompa magna il suo cinquantennale con uno spettacolo musicale al cinema teatro “Italia”, intitolato “Sette Note per Maria”https://www.massimo.delmese.net/101688/eboli-festa-grande-per-il-50-della-parrocchia-della-madonna-delle-grazie/, le nozze d’oro coi fedeli e la Santa Romana Chiesa, presenti tutti i parroci che hanno retto nel corso degli anni la centralissima Chiesa, i  tantissimi parrocchiani storici e diverse autorità civili e religiose.

don Rocco Ferrara

don Rocco Ferrara

Una piccola nota storica: il complesso religioso che ci ritroviamo ai giorni nostri, fu edificato dai Frati Domenicani intorno al  XV secolo, in seguito il Monastero fu soppresso tramite bolla papale nel 1652 da Innocenzo X, poi nel 1690 fu concesso ai cosiddetti PP. Riformati. Riconvertito ancora in Convento, i Francesi nel periodo napoleonico lo adibirono a edificio ad uso militare, ovvero come Quartiere Generale delle Truppe stanziate sul territorio. Veniamo successivamente al XX secolo, specificamente nel 1932, quando il Convento e la Chiesa adiacenti l’uno all’altro, sono concessi per volontà pontificia alle Figlie di Cristo Re, il quale disgraziatamente subì i ripetuti e devastanti bombardamenti del secondo conflitto  bellico mondiale, tant’è che si attese la fine della guerra nel 1943 al meridione, e solo negli anni ’60 (quelli del boom economico) si completò la totale ristrutturazione per merito dell’indefesso Mons. Vincenzo Caponigro, successivamente una seconda ristrutturazione nel post sisma del 1980, dove la struttura religiosa fu riconsegnata ai fedeli sul declinare del 1991.

Ricordiamo come sempre che le sale adiacenti il Battistero, ossia appartenenti alla Canonica ospitano da anni:

  • Consiglio Pastorale,
  • Consiglio Affari Economici,
  • Caritas, ed Operatori di parrocchia , gruppi di ascolto e di aiuto morale e materiale.

A questi si aggiungono:

  • Gruppo Preghiera Padre Pio,
  • Gruppo Adorazione Amici della Fede.

Ed infine le sedi delle associazioni che da molti anni sono ospitate e godono di diverso seguito sempre nei locali attigui parrocchiali, tra i quali annoveriamo:

  • UNITALSI  (Trasporto ammalati ai santuari),
  • A.V.O. (Associazione Volontari Ospedalieri).

…in questi giorni di Graziasi legge dalle righe del manifesto parrocchiale vergate da Don Rocco Ferrara  e preparatorie alla Festività volgiamo lo sguardo a Lei, nostra Madre e Sorella, gloria che nobilita tutto il genere umano, lasciandoci guidare dalla sua sovraumana bellezza, camminando sulle sue orme verso quella santità di vita, in cui ogni uomo trova la sua piena e totale realizzazione

PROGRAMMA:

  • dal 23 giugno Novena
  • Ore 18.30 S. Rosario- Canto delle Litanie
  • Ore 19.00  Celebrazione Eucaristica (il Triduo invece celebrato dal novello sacerdote p. Claudio Bevilacqua Cappuccino)

2 Luglio, Solennità della Madonna delle Grazie:

  • Sante Messe: ore 07.00 – 08.00 – 09.00 – 10.00 – 11.00.
  • Ore 12.00 Supplica alla Madonne delle Grazie
  • Ore 19.00 Santa Messa

Al termine della Celebrazione si snoderà la Processione con il seguente Itinerario: Santa Maria delle Grazie, SS 19, Rione Molinello, Via Picentino, Via Chopin, Via Nobile, Via Rosselli, SS 19, Traversa Pezzullo-Rione Cicalese, Via Serracpilli, Cortile Convento del “Figlie di Cristo RE”

Al termine della Processione, ci sarà l’Atto di Affidamento della Comunità parrocchiale alla Madonna delle Grazie.

I seguenti Gruppi allieteranno le serate con rinfresco accluso:

  • 29 giugno ore 21.00: istituto Comprensivo G. Romano presenterà il “Musical” diretto da Giusy Mango.
  • 30 giugno ore 21.00: Spettacolo di danza diretto da A. Ferrante del Centro Danza 1 di Eboli e Centro Danza 2 diretto da S. Santucci – Quadrivio di campagna, presenta Angela Clemente.
  • 1 luglio ore 21.00: Scuola di ballo “Lasisi”- Ginnastica ritmica A.S.D. “L’Olimpiade”.
  • 2 luglio ore 21.30: Serata “Voci unite per Maria – Corale RNS Lumen Christi”, Light’s Gospel Choir, “ e Sona Mò” Live Band.
    Ore 23.30 circa: Fuochi Pirotecnici.

Eboli, 1 luglio 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente