Protesta dei salviniani per il piano di aiuti antitaliano

Dopo le telecamere di Striscia la notizia i salviniani denunciano razzismo all’incontrario nei confronti di italiani bisognosi.

“30 milioni di euro per percorsi formativi e lavorativi a 10.000 extra comunitari e le famiglie di Ostaglio trattate da bestie”. Questo è il frutto di un protocollo di intesa Ministero degli Interni Regione e Comuni. Un piano che dimentica gli italiani e le famiglie italiane bisognose. “Quale è la cooperativa che gestisce l’accoglienza?”

Striscia la notizia Ostaglio

Striscia la notizia Ostaglio

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – “Mentre a Salerno per il “dicembre 2017” e il salotto buono della città è illuminato a festa spendendo fior di quattrini a Napoli per il “dicembre 2017” il Ministro Degli Interni Marco Minniti, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e moltissimi sindaci della Campania tra i quali il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e diversi sindaci della provincia ci regalano un ulteriore sfregio – si legge in una nota politica di Mariano Falcone, Coordinatore provinciale di Noi con Salvini di Salerno – firmano un protocollo d’intesa che vede lo stanziamento di 30 milioni di euro per dare percorsi formativi e lavorativi a 10.000 extra comunitari e nello stesso tempo dare la possibilità di poter ristrutturare case ad immigrati e rom mentre le politiche sociali per gli italiani sono inesistenti.

Matteo Salvini-Mariano Falcone

Matteo Salvini-Mariano Falcone

Al danno la beffa! – aggiunge Mariano FalconeI comuni che aderiranno a questo progetto potranno sforare il tetto di spesa previsto per legge, il cosiddetto piano di stabilità; nel frattempo ad Ostaglio, frazione di Salerno, alcuni nuclei familiari composti da circa 50 persone sono ospitati e trattati come bestie in una ex scuola di proprietà del comune costretti a vivere tra topi e scarafaggi senza riscaldamento e con una sola doccia. Queste famiglie italiane evidentemente sono considerate dalle istituzioni famiglie di serie B, probabilmente perché non rientrano nei piani del governo e delle istituzioni locali per fare arricchire le cooperative loro amiche.

Ormai siamo arrivati ad un punto di non ritorno. – aggiunge ancora Falcone – Riteniamo che chi è responsabile di questa diversità di trattamenti debba essere denunciato per il reato di razzismo nei confronti degli italiani. È ora di dire basta a questa vergogna! Riteniamo che questi cittadini italiani, salernitani, abbiano gli stessi diritti di chi è ospitato a colazione pranzo e cena e tutti i confort possibili.

Chiediamo all’assessore per le politiche sociali del comune di Salerno – aggiunge Falcone – di chiarire la vergogna che abbiamo visto a “Striscia la Notizia” alcuni giorni fa e di prendere immediati provvedimenti affinché sia garantita la salute e la dignità di queste persone. Altresì chiediamo di conoscere il nome della cooperativa che gestisce questo centro di accoglienza e quanto e come vengono spesi i soldi pubblici stanziati.

Concludiamo – chiude la nota Mariano Falcone, Coordinatore provinciale di Noi con Salvini di Salerno – con una amara riflessione: si spendesse di meno per le luci d’artista e si investissero i soldi pubblici delle tasse degli italiani per dare a queste famiglie un futuro dignitoso.

Salerno, 21 dicembre 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente