“Potere al Popolo” sui migranti: No al razzismo istituzionale a Eboli

La Sinistra Radicale interviene dopo la recente riunione in contrada Storta-PapaLeone di Eboli, tra il Sindaco Cariello e i vertici campani della LEGA.

Per “Potere al Popolo”, l’antidoto al razzismo sta nella civiltà dell’accoglienza solidale e nel respingere il dualismo: Migrante utile se sfruttato in Agricoltura, un peso sociale se nei centri di accoglienza. Massimiliano Voza candidato al Senato: “Costruiamo Eboli e la Piana del Sele come territori di solidarietà e non di odio e rancore razzista, utile solo ad alimentare la guerra tra poveri!”.

Massimiliano Voza

Massimiliano Voza

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – “Notizia di stampa riportano frasi gravissime del Sindaco di Eboli, Massimo Cariello, e di altri politici locali, che esaltano il respingimento di una serie di progetti per l’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati minori nel territorio comunale. Si fa riferimento al fatto che gli stranieri sarebbero già troppi, che le periferia sono in pericolo. E si utilizzano toni di rassicurazione verso la popolazione, dicendo, in pratica, che il pericolo è scampato.”

Questo l’abbrivio della nota diramata da “Potere al Popolo”, lista elettorale di estrema sinistra, che per bocca del suo candidato al Senato e leader provinciale Massimiliano Voza, critica come avventate e pretestuose le prese di posizione della classe politica ebolitana rispetto al potenziale arrivo di nuovi migranti ad Eboli, in particolar modo minori non accompagnati: “Ovviamente, speriamo che le notizie di stampa e le dichiarazioni attribuite al Sindaco ed agli altri politici non siano rispondenti alla realtà. Ma se così non fosse, se veramente il Sindaco di Eboli avesse detto che “erano otto i progetti per 52 bambini profughi, li abbiamo respinti tutti. Troppi stranieri sul nostro territorio”, allora saremmo costrette e costretti a prendere la parola per porre tre domande precise. Voza attivista per i diritti umani molto conosciuto in Provincia, cardiologo, nonché ex sindaco di Santomenna pone tre quesiti strutturati e precisi all’Amministrazione eburina, in modo particolare al Sindaco Massimo Cariello:

  • ”La prima è questa: che decide la politica sulle migrazioni nella democratica Eboli: l’estrema destra di Casa Pound?
  • La seconda è questa: quando ogni mattina migliaia di immigrate ed immigrati servono l’agricoltura e gli allevamenti della ricca Piana del Sele per 28, 30, 32 euro al giorno, in qualunque condizione climatica dove sono i politici preoccupati della sicurezza o la sicurezza delle e dei braccianti stranieri non gli interessa?
  • La terza è questa: sono sicuri i politici locali che i problemi di Eboli e delle sue periferie derivano dalla presenza immigrata, storica, consolidata, e non dalla mancanza di politiche sociali ed urbanistiche che da anni hanno abbandonato a sé stesse queste aree del territorio?”

Conclude la nota di “Potere al Popolo”, ravvisando una certa ipocrisia istituzionale sull’utilità del migrante a seconda delle convenienze, e di contro auspicando un momento di riflessione collettivo su valori come la solidarietà e l’accoglienza dell’essere umano in difficoltà, che parrebbero dissiparsi in questo frangente storico: “Ecco, Potere al Popolo chiede al Sindaco di Eboli ed agli altri esponenti politici di rispondere a queste domande, ribadendo il proprio antirazzismo e la vicinanza a quanti vivono lo sfruttamento nell’agricoltura della Piana del Sele, braccianti di ogni nazionalità, tra cui tante donne italiane che non vivono, certamente, condizioni migliori. Costruiamo Eboli e la Piana del Sele come territori di solidarietà e non di odio e rancore razzista, utile solo ad alimentare la guerra tra poveri!

Salerno 19 gennaio 2018

 

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente