Eboli, scongiurati nuovi arrivi di migranti a Papaleone: …e la Lega canta vittoria

La Lega canta vittoria. Dopo incontro con i residenti in Contrada Storta-PapaLeone sull’emergenza Migranti: Scongiurati nuovi arrivi.

All’incontro nella sede del comitato civico del quartiere Papaleone di S. Cecilia di Eboli, presenti il Sindaco Cariello ed i vertici regionali e provinciali della LEGA, Falcone ed Albano, che all’unisono affermano: ”Ringraziamo per la sensibilità l’Amministrazione Comunale che ha condiviso le nostre istanze rassicurandoci nel merito, ma al contempo manterremo alta la guardia a tutela dei cittadini!”

Albano-Cariello-Falcone

Albano-Cariello-Falcone

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO/EBOLI – Oramai la problematica dei migranti di passaggio o ospitati sul nostro territorio è divenuta da circa due anni una costanza, che fa il paio ad un allarme sociale e di ordine pubblico di cui la Lega-NcS se ne è fatta promotrice, con denunce, sit-in e riunioni, nella intera Provincia, ma in specie nel popoloso agro ebolitano, divenuto un aggregatore per vari motivi, di immigrazione, in maggioranza extra comunitaria e di origine prevalentemente magrebina e centrafricana. Questo sito in nome del pluralismo informativo, propria bandiera editoriale, ha sempre costantemente aggiornato, in tutti gli sviluppi i quali si sono susseguiti nel corso del tempo https://www.massimo.delmese.net/?s=noi+con+salvini+immigrazione

Dopo la notizia che ad Eboli sarebbero stati ospitati in una struttura privata un gruppo di minori extracomunitari non accompagnati e il malcontento dei cittadini della contrada La Storta- Papaleone, – Si legge nel comunicato inviatoci dal coordinamento provinciale in simbiosi con quello cittadino – zona nella quale erano destinati i nuovi arrivi, la LEGA ha organizzato un’assemblea per discutere insieme ai residenti della questione. In un comune di 40.000 abitanti circa dove risiedono più di 5.000 extracomunitari (il 12,5% della popolazione residente) regolari e quasi altrettanti irregolari non censiti, per un totale di circa il 24% della popolazione ebolitana, sarebbe stato un atto criminoso chiedere ai cittadini di ospitarne altri!”

La sezione di Eboli della LEGA guidata da Vincenzo Albano si è immediatamente mobilitata per contrastare questa nuova iniziativa“. Nella serata di ieri in una ennesima assemblea organizzata dai cittadini in contrada Papaleone alla quale sono stati invitati il sindaco di Eboli Massimo Cariello ed il vice coordinatore regionale della LEGA Mariano Falcone i residenti hanno di nuovo manifestato la loro ferma volontà di opporsi a questi nuovi arrivi. Il partito di Salvini si congratula con il Sindaco Cariello, il quale durante l’incontro pubblico ha sposato in toto le tesi del Carroccio, quasi facendo ‘una fuga in avanti’ rispetto al recente passato.

Dal sindaco a nome dell’amministrazione, al quale va il nostro plauso, l’assicurazione che non un solo immigrato sarebbe arrivato nel territorio ebolitano visto che i numeri già alti non permettono di gestire ulteriormente altri arrivi, questo fintanto che le sue funzioni di pubblico ufficiale lo avrebbero consentito; ribadendo che sarebbe stato in ogni caso vicino ai cittadini!

La nota continua con delle specifiche richieste di monitoraggio del territorio con finalità deterrenti di potenziali episodi criminosi, parimenti ad iniziative giudiziarie da produrre avverso eventuali gestori infedeli dei centri di immigrazione, da parte dell’Ente comunale: “Il vice coordinatore regionale della LEGA Mariano Falcone ha dichiarato nel contempo la sua disponibilità e quella del partito a sostenere le lotte della gente in qualsiasi momento chiedendo al sindaco di farsi anche promotore di due iniziative:

  • insistere con le autorità competenti affinché, visti i continui atti criminosi come lo spaccio di droga, la prostituzione dilagante e i reati predatori che avvengono sul territorio ebolitano, venga richiesto l’intervento dell’esercito ed inoltre, di far costituire il comune parte civile nel caso vengano appurate gravi responsabilità da parte dei gestori delle strutture ospitanti per quanto riguarda la loro conduzione e vigilanza.

Terminano i Leghisti locali con un ringraziamento istituzionale ed una promessa ai residenti: ”Un grazie va al sindaco ed al gruppo della LEGA di Eboli per l’ottimo lavoro di monitoraggio e prevenzione in difesa degli italiani residenti!

Salerno/Eboli, 19 gennaio 2017

 

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente