Rucola IGP della Piana del Sele: Un riconoscimento alle imprese locali

Il riconoscimento della denominazione IGP alla rucola della Piana del Sele, è il giusto premio al lavoro delle Imprese del territorio. 

Un meritato ed apprezzato riconoscimento è arrivato, in queste ore, alle aziende agricole del Comune.di Pontecagnano Faiano anche dal Sindaco Lanzara che ha appreso dalla Gazzetta Ufficiale n. 171 di mercoledì 25 luglio il riconoscimento ufficiale.

Giuseppe Lanzara1

Giuseppe Lanzara1

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANO – Un meritato ed apprezzato riconoscimento è arrivato, in queste ore, alle aziende agricole del Comune.
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 171 di mercoledì 25 luglio è stata, infatti, pubblicata la notizia che il territorio di Pontecagnano Faiano, unitamente ad altri sette comuni della zona, ha ottenuto lapprovazione della richiesta dellindicazione geografica protetta Rucola della Piana del Sele.
Un traguardo raggiunto per volontà del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il quale ha espresso parere favorevole in merito alla domanda relativa all’individuazione della nostra zona come produttrice della IGP di questo preziosissimo bene.

Rucola

Rucola

«Vivo con orgoglio e soddisfazione – ha dichiarato il Primo Cittadino di Pontecagnano Faiano Giuseppe Lanzara, nell’accogliere la buona notizia –  questo momento, che premia il lavoro di tante aziende  che operano nella nostra città ed in quelle limitrofe. Si tratta di un risultato storico non solo dal punto di vista imprenditoriale, ma anche ambientale. Non dobbiamo dimenticare che il comparto e’ diventato un polo produttivo di livello nazionale,  per il quale viene stimata una produzione media annua che si aggira  intorno alle 110.000 tonnellate di rucola, pari a circa il 65%  dell’analogo dato produttivo nazionale. Questi numeri  sono assicurati da circa 380 aziende  che si fanno carico della sola fase produttiva e da  35 imprese che curano sia la fase della produzione che  quella della successiva lavorazione – commercializzazione. Il tutto in condizioni ambientali uniche, che rappresentano un vanto per la comunità, che valorizza ogni giorno questo prodotto aromatico, gradevolmente piccante, sano e gustoso.”.

Il Sindaco Giuseppe Lanzara aveva già dedicato all’argomento un ampio approfondimento nella sua tesi di laurea in Economia Aziendale, conseguita presso l’Università degli Studi di Salerno, dal titolo “Studio dei prodotti orticoli della IV gamma, specificità della Piana del Sele“.

Pontecagnano Faiano, 27 luglio 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente