Nuova segnaletica a Eboli: Ritorna il senso unico in via Ripa

Nuovo dispositivo di traffico in centro città: Si ritorna al Senso unico in Via Ripa; aumentano i parcheggi a pagamento.

Il Comune di Eboli ha istituito il nuovo disciplinare di circolazione stradale con particolare attenzione ad aumentare le aree di sosta a pagamento nel centro cittadino. In particolare le aree di: via Matteo Ripa; via Quattro Giornate di Napoli; via Antonio Cassese e Piazza Tito Flavio Silvano. I motociclisti rivendicano parcheggi non a pagamento, i cittadini quelli liberi.

Via-Matteo-Ripa-Eboli

Via-Matteo-Ripa-Eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il provvedimento arriva attraverso una volontà politica della maggioranza che sostiene l’Amministrazione Cariello, in collaborazione con l’assessorato alla viabilità retto da Emilio Masala e con una deliberazione di Giunta comunale.

«Si tratta di un nuovo dispositivo integrato della circolazione – spiega il sindaco di Eboli, Massimo Cariello – che abbiamo disegnato tenendo conto di ogni parametro. Dopo la realizzazione di parcheggi ed aree di sosta, si rendeva necessario modificare il dispositivo del traffico nella zona centrale dell’area urbana, in questo modo facilitando sia chi circola per le strade, sia chi necessita di aree di sosta. Decongestioniamo il traffico e contemporaneamente liberiamo aree di sosta che in centro sono sempre richieste».

via-Antonio-Cassese-Eboli

via-Antonio-Cassese-Eboli

Il nuovo dispositivo del traffico -come si spiega nella nota comunale – disegna una circolazione che libera le strade del centro da eventuali ingorghi ed intasamenti. Ancora più nello specifico, dopo un bel pò di polemiche che contrapposero I commercianti locali e l’Amministrazione comunale, è stato reistituito il senso unico di marcia su Via Matteo Ripa, strada oggi a doppio senso di circolazione, dall’immissione di Piazza della Repubblica sino all’intersezione con Via San Berardino e, al fine di armonizzare le modifiche attuate, è stato invertito il senso di marcia di Via Quattro Giornate di Napoli e via Antonio Cassesse.

In via Matteo Ripa l’istituzione del senso unico di marcia consente la percorrenza da Piazza della Repubblica verso Via San Berardino; in via Quattro Giornate di Napoli viene istituito il senso unico di marcia con direzione consentita da Via San Berardino verso Piazza Tito Flavio Silvanosenso unico anche in via Antonio Cassese, alle spalle di Palazzo di Città, con direzione consentita da Tito Flavio Silvano verso Viale Amendola direttamente, senza più essere costretti a circumnavigare l’area intorno alla scuola Matteo Ripa, e per quanto riguarda piazza Tito Flavio Silvano, rimane l’istituzione del parcheggio esclusivamente nelle zone disegnate a terra così come regolamentato dalle indicazioni segnaletiche.

Parcheggi-via-Adinolfi-Eboli

Parcheggi-via-Adinolfi-Eboli

Il tutto, indipendentemente dalla funzionalità e come si è sottolineato, dalla volontà politica, sicuramente supportati da tecnici ed esperti che hanno progettato le modifiche in quella parte nevralgica della Città, sembra che queste siano funzionali solo ad aumentare le aree di sosta, ovviamente a pagamento, attuando un altro piccolo balzello verso il salassaggio degli automobilisti.

Salassaggio che interviene in una Città stremata da una delle crisi economiche più lunghe che si ricordi, sempre più povera e sempre più arrabbiata, anche rispetto alla cattiva qualità della vita che i cittadini avvertono in periferia come al centro, specie rispetto alla sicurezza. Una Città povera che non riesce a sopportare i costi del parcheggio. Una Città in saldo, se si tiene conto anche delle altre aree di sosta a pagamento intorno al Parking di Via Adinolfi, concesse alla società proprietaria. Siamo ancora curiosi di conoscere quali siano i motivi per i quali si è concesso tutte quelle aree circostanti oltre alla quota che il Comune rinunciò per consentire la ripresa dei lavori e “proteggere” i tanti cittadini che avevano investito nell’acquisto dei box, alcuni dei quali ne avevano comprati più di uno.

Parking via adinolfi

Parking via adinolfi

E questo nuovo “assetto” della viabilità e questi ulteriori parcheggi a pagamento, che saranno aggiunti agli altri, fanno incazzare l’Associazione dei Motociclisti cittadina, presieduta da Giovanni Basile, la quale nel giugno scorso presentò anche una istanza al Sindaco Cariello perchè si introducessero sul Viale Amendola e nella altre strade, aree di sosta dedicate e non a pagamento, e oggi per tramite di POLITICAdeMENTE rinnova la richiesta.

Ad incazzarsi non sono solo i motociclisti ma anche i cittadini, i quali quotidianamente devono sopportare questo “balzello”. Molti fanno notare che tutte le aree interessate dalle soste a pagamento si trovano in luoghi strategici come: il Comune; gli uffici Giudiziari; tutte le strade del centro cittadino; e finanche il Cimitero e l’Ospedale, senza contare i parcheggiatori abusivi; non rispondano a quanto prescritto nel Codice della Strada, che regola senza e equivoci ed in maniera percentuale sia le aree di sosta a pagamento e sia quelle libere. Regolamentazione che non vuole affatto che questa ripartizione segua la genericità sull’intero territorio cittadino, ma al contrario le singole strade, piazze o viali.

lettera-associazione-motociclisti

lettera-associazione-motociclisti

Eboli, 18 novembre 2018

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. L’ARTE RI PAZZ 🙁

  2. Il Sindaco: “ … un nuovo dispositivo integrato della circolazione … “ ma che gli scrive i comunicati potrebbe scriverli un po’ più credibili !!!

  3. L’amministrazione comunale dovrebbe chiedere scusa ai commercianti di Via Ripa. Avevano ragione e sono stati trattati a pesci in faccia.

  4. Una sconfitta sonora…. mancano tutte le riflessioni del caso:

    a) nessuna sensibilità sociale verso i commercianti di Via Ripa, tranne per il fruttivendolo vicino al fotografo sorella di un consigliere comunale (li è permesso tutto anche sostare contromano e scaricare senza permessi);
    b) Nessun piano alternativo di viabilità sostenibile in quasi 3 anni e soprattutto nessun rilancio commerciale;
    c) La via degli artisti o dell’arte che fine ha fatto?? dove sono questi artisti?? Che tipo di investimento ha fatto l’amministrazione??
    d) mancano i parcheggi per le moto ma ad oggi nulla è stato disposto;
    e) la nuova disposizione viaria o meglio la vecchia dovrebbe favorire stalli di sosta gratis e non a pagamento;

    speriamo nelle prossime elezioni

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente