PD al voto: Con Femiano parte da Battipaglia la sfida a De Luca

Con le Primarie il popolo Dem va al voto. E da Battipaglia con Femiano parte la sfida congressuale a Vincenzo De Luca.

Domenica 3 marzo dalle 8.00 alle 20.00, come nel resto d’Italia si vota per eleggere il Segretario Nazionale e Regionale del PD. I battipagliesi Femiano Capolista e La Scaleia a sostegno di Zingaretti e Filippelli, senza potere e tanta passione lanciano la sfida al Governatore De Luca che sostiene Martina e Annunziata.

Filippelli-DeLuca-Femiano

Filippelli-DeLuca-Femiano

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Domenica 3 marzo dalle 8.00 di mattino alle 20.00 di sera il popolo Democrat va al voto e da Battipaglia con il combattivo ma mite è appassionato Raffaele Femiano, che guida la lista che sostiene come canditato alla Segreteria Nazionale del PD Nicola Zingaretti e come candidata alla Segreteria Regionale PD della Campania Armida Filippelli, parte il confronto e la sfida congressuale a Vincenzo De Luca.

Da Battipaglia perché insieme a Femiano c’è anche Luca La Scaleia ex Segretario sezionale Dem di Battipaglia prima dell’ultimo Davide Bruno, ora passato con l’amministrazione guidata dalla Sindaca Cecilia Francese a capo di una maggioranza prevalentemente Civica a ricoprire il ruolo di Assessore allo Sviluppo. Sfida a De Luca, che concretizza una campagna di opposizione che Femiano con l’aiuto dei social sta portando avanti da tempo con passione, ma anche con RABBIA, essendo stato un appassionato, disinteressato e accanito sostenitore dell’ex Sindaco di Salerno, ora fortemente deluso.

Piero-e-Vincenzo-De-Luca

Piero-e-Vincenzo-De-Luca

Femiano dunque, deluso ed amareggiato per le continue sconfitte elettorali del PD ha sostenuto fosse stato un errore non alimentare il dibattito interno al PD, e anzi di ostacolarlo, confondendo tra l’altro gli iscritti i quali in ogni elezione erano costretti a vedere il PD sempre confinato e affiancato da liste appositamente e scientificamente costruite per “sistemare” i suoi amici più stretti, poi eletti costruendo quello che viene indicato come il “cerchio magico” del potere deluchiano che oggi, in occasione delle Primarie, cerca di rafforzare sostenendo le candidature Maurizio Martina e Leo Annunziata, rispettivamente alla Segreteria Nazionale e Regionale.

Femiano conducendo le sue battaglie si è più volte scontrato con quel “cerchio magico” e ne ha dovuto subire le tristi conseguenze che hanno poi portato all’amara sconfitta delle elezioni amministrative di Battipaglia e successivamente alle arroganti quanto perdenti candidature parlamentari che hanno regalato la vittoria con il cappotto in favore del Movimento 5 Stelle. Candidature non rappresentative dei territori, che da una parte escludevano anche parlamentari uscenti come il Giovane Simone Valiante e/o ex personalità politiche come Alfonso Andria e al contrario candidano  Piero De Luca, è addirittura offrendogli il paracadute con la doppia candidatura per garantire quel “cerchio magico” di potere deluchiano che con questa candidatura diventa un potere familiare che escludeva in massa il sentimento degli iscritti, dei simpatizzanti, degli elettori del PD.

MARTINA-Zingaretti-Giachetti

MARTINA-Zingaretti-Giachetti

Senza “Armi”, senza potere e senza spocchia ma con tanto coraggio, entusiasmo e determinazione Raffaele Femiano, involontariamente ma non troppo, rappresenta quella voglia di riscatto, che non vuole affatto giungere ad operazioni di esclusione, sostenendo Zingaretti e Filippelli rappresenta una speranza che lo stesso De Luca deve augurarsi si consolidi per dare spinta e fiato a quel popolo di uomini e donne democratiche che non gradiscono l’uomo solo al comando e al contrario vorrebbero che una squadra porti avanti quelle politiche che sono patrimonio della sinistra Laica, Socialista, Democratica è cattolica di questo Paese.

E pensando a quel popolo e a quei sentimenti, Femiano rivolge loro un accorato appello: «Volevo fare un appello a tutti cittadini di Battipaglia e dei Comuni del collegio 11, che ne fanno parte integrante. Chiedo a tutti i miei amici, e chi mi conosce, Domenica 3 marzo, in tutta Italia ci saranno le convenzioni per rinnovare tutto il gruppo dirigente Nazionale e Regionale del Partito Democratico. A Battipaglia il seggio e ubicato in via Olevano 154, dalle 8,00 alle 20,00, muniti di documento di riconoscimento e della tessera elettorale, possono esercitare il voto, anche coloro che non sono iscritti.

Facsimile primarie regionali PD 2019

Facsimile primarie regionali PD 2019

Per la prima volta i capolista alla Direzione Regionale e Nazionale del PD, nel collegio Battipaglia e Agropoli, ci sono due candidati di Battipaglia, lo scrivente, e Luca La Scaleia. – prosegue Raffaele FemianoSiamo stati onorati di rappresentare e sostenere il candidato Nicola Zingaretti alla segreteria Nazionale, e Armida Filippelli a segretaria Regionale della nostra Regione, due persone che hanno tutte le carte in regola per iniziare un vero cambiamento, una rivoluzione nel PD, e nella politica più in generale. Due candidati per bene con doti rare in politica.

Chiedo – aggiunge Femiano – con umiltà e gratitudine chi vuole sostenerci in questo progetto, per darci fiducia con il loro consenso, nell’interesse del nostro territorio. Per quanto mi riguarda il mio obbiettivo  – conclude Raffaele Femianoe mettere al primo posto il dramma dei giovani, non si può più derogare su questa questione, i nostri giovani hanno dimostrato e lo dimostrano ogni giorno che la loro condizione Lavorativa, è stata abbandonata a solo mere parole. Migliaia di giovani continuano a lasciare la terra per cercare fortuna e lavoro fuori dai confini. Tutto questo è intollerabile,per un paese civile e democratico».

Il 3 marzo, attraverso le primarie, si eleggerà il nuovo segretario del Pd. Gli altri candidati oltre a Nicola Zingaretti sono Maurizio Martina e Roberto Giachetti, mentre i Candidati alla Segreteria Regionale della Campania sono: Armida Filippelli, dirigente scolastico tra i firmatari dell’appello «Per Napoli»; I Sindaco di Poggiomarino Pantalone detto Leo Annunziata; E il Deputato Umberto Del Basso De Caro; la prima a sostegno di Zingaretti, i secondi di Martina. Quest’ultimo, pur sostenendo Martina pare abbia voluto differenziarsi da De Luca, anche perché se dovesse vincere il Governatore c’è “trippa” solo per i suoi gatti, figuriamoci per gli altri.

Raffaele femiano

Raffaele femiano

«Il nostro Paese sta sprofondando un periodo di grave incertezza politica: Soffia un vento di populismo, estremismo e recessione senza precedenti. – dichiara Raffaele Femiano – L’unico argine di questo disastro e mettere nelle mani giuste il futuro dell’Italia. Con le Convenzioni Nazionali del Partito Democratico del 3 marzo 2019, Possiamo iniziare a cambiare tutta la classe dirigente del PD grazie al voto dei cittadini.

Sono onorato di essere capolista nel Collegio 11 Battipaglia Agropoli, nella lista di Arminda Filippelli, candidata alla Segreteria Regionale, una donna di grande capacità e di spessore politico eccezionale, ma, sopratutto, di grande umanità, disponibilità e umiltà, doti molto rare in politica. – prosegue Raffaele Femiano – Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno creduto in questo progetto, sin dal primo giorno, in particolare la mia carissima amica Anna Petrone, che con la sua determinazione è riuscita ad accendere di nuovo l’entusiasmo che stava ormai spegnendosi in me. 

Per la prima volta nella lista del Collegio 11, anche Luca Lascaleia, è capolista, con Nicola Zingaretti a Segretario Nazionale, e dunque in linea con Armida Filippelli, insieme relatori del programma di cambiamento un accoppiamento naturale sul piano politico. – conclude Femiano – Nicola Zingaretti è un uomo che ha già dimostrato con classe, fermezza e determinazione, il modo di fare politica svolgendo il ruolo di Presidente della Regione Lazio con ineccepibile senso di responsabilità». 

Armida Filippelli

Armida Filippelli

Alle entusiasmanti dichiarazioni di Femiano, raggiunta telefonicamente, si è aggiunta anche quella della candidata alla Segreteria Regionale del PD Armida Filippelli: «Combatto ogni giorno per un ideale e per responsabilità, una missione che mi sono prefissa è quella di recuperare quanti hanno perso ogni speranza e sfiduciati dalla politica si sono allontanati delusi dal PD. Il mio impegno è proprio quello di offrire nuove possibilità ai giovani, agli uomini, alle donne e credo di poter trasmettere loro il mio genuino entusiasmo in questa battaglia: La più difficle che affronta il PD. 

Sono molto perplessa per la distopia che colpisce alcuni che hanno scelto Zingaretti al nazionale, – aggiunge la Filippelli facendo alcune considerazioni sugli schieramenti non in linea con quelli nazionali – sicuramente perché ne condividono le serie analisi della sconfitta del PD e le soluzioni proposte per riconquistare gli elettori e il programma articolato su lavoro, sviluppo sostenibile, green economy, scuola, Europa, lotta alle disuguaglianze. Il governatore De Luca, invece sostiene Martina e ha chiamato tutti i consiglieri regionali e i parlamentari a sostenere Martina. Tutto bene – conclude la Filippelli – ma ancora non capisco chi pur sostenendo Zingaretti convintamente, al nazionale, sostenga il candidato di Martina e di De Luca al regionale.»

Battipaglia, 1 marzo 2019

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. delucatizzare il pd in campania, per dare un senso all’esistenza del partito…

  2. Il PD e i suoi alleati di governo sono stati i genitori dei populismi dobbiamo ringraziare loro è inutile che adesso attaccano Salvini è Di Maio li hanno battezzati politicamente

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente