Un grande successo l’Estate ebolitana: Ed è solo l’inizio

Un grande successo di pubblico  per l’inizio dell’Estate a Eboli 2019: Tra Spettacoli, Cultura, Arte, Storia.

Il successo: della Scacchiera storica vivente e la rievocazione delle Tenzoni tra greci e lucani; delle Universiadi con l’Oro e l’Argento dei ragazzi e le ragazze del Volley; Delle serate di Beach Soccer e Volley in Piazza; La rievocazione storica delle Vie del grano; I festeggiamenti del 60ennio del sacerdozio di don Enzo; sono solo l’inizio di Eboli Estate 2019. Aspettiamo per il Centro Storico, le periferie e la Fascia costiera. 

Estate Ebolitana-universiadi-Scacchiera-Beach Volley-Vie del grano-Don Enzo

Estate Ebolitana-universiadi-Scacchiera-Beach Volley-Vie del grano-Don Enzo

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Un inizio della stagione estiva straordinaria e un fine settimana con il botto per i grandi successi delle tantissime manifestazioni che si sono tenute ad Eboli, e se non sono mai mancate le iniziative culturali con rassegne e premi Letterari con Eboli Legge, gli effetti speciali sono giunti con le Medaglie d’Oro e d’Argento ottenute in un PalaSele pieno come un uovo, dalle straordinarie squadre di Volley maschili e femminile nell’ambito delle Universiadi 2019.

Un botto che non poteva escludere le rievocazione storiche che nel nostro Paese non mancano e non devono mai mancare per ricordare alle giovani generazioni come sia stato importante il nostro territorio e il nostro Paese crecevie della strardinaria storia dell’umanità:  della festa del Grano e delle vie del Grano anche questa rigorosamente in costume; E la splendida, straordinaria e magica rievocazione della Scacchimera Storica Vivente, che ha ricordato per il terzo anno consecutivo gli scenari di guerra delle nostre genti, nella conquista o riconquista delle nostre terre e le mitiche guerre tra i lucani e i greci che si sono svolte nella Piana del Sele ribattezzata dai coloni greci “Magna Grecia“.

E mentre si era appena conclusa con lo sbrilluccichio dell’oro e dell’argento conquistato dai nostri atleti della Palla a volo e non si era ancora dimenticato il rumore di un’altra manifestazione di carattere nazionale rumorosa e un po’ “cafona” del Mediterranean Truck, ma anch’essa capace di attrarre, come hanno reso noto gli stessi organizzatori, oltre 65mila visitatori: anche le manifestazioni un po’ così fanno brodo; e tra queste hanno arricchito di interesse, stavolta dei fedeli e delle comunità religiose con gli eventi dell’ordinazione sacerdotale di tre giovani Presbiteri concittadini ebolitani don Antonio, don Emanuel e don Roberto e il festeggiamento, con l’arrivo del nuovo Vescovo Andrea Bellandi, in occasione del 60° anno di sacerdozio dell’immarcescibile don Enzo Caponigro.

Insomma una Città in festa che ha occupato anche la Piazza principale, allestita per l’occasione in “villaggetto sportivo” ribattezzato per l’occasione Arena Beach Stadium, che ha ospitato l’ormai tradizionale torneo di Beach Soccer e Beach Volley, e chi magari si è anche lamentato per il “rumore” delle cronache e del tifo, non si può altro che dire, meglio un poco di rumore che la tristezza di un luogo deserto e da coprifuoco come normalmente si presenta la Piazza principale della Città.

Serate di inizio estate strabilianti e che hanno proiettato la Città di Eboli in un contesto provinciale, regionale e Nazionale per le sue capacità attrattive, con “il botto” delle Universiadi, e chi magari non ha partecipato si deve accontentare solo del racconto che noi facciamo e possiamo dire solo che si son perse delle belle manifestazioni e bei momenti di arte, cultura, spettacolo, e di storia. 

E poiché stiamo solo all’inizio dell’estate, non possiamo che raccontare anche quello che per il momento non va, a partire dalla desertificazione per la estraneità di coinvolgimento del Centro storico, ricordando quanto sia inopportuno una rigida introduzione della Zona a Traffico Limitare. Ma se il Centro Storico, fiore all’occhiello della Città di Eboli piange, le periferie non ridono. Prime fra tutte la comunità di Santa Cecilia la più popolosa delle periferie, e quella che “spocchisamente” ed immeritatamente chiamata Marina di Eboli, l’abbandonata a se stessa Litoranea di Eboli laddove coraggiosi imprenditori della balneazione hanno impiantato i loro stabilimenti e combattono quotidianamente contro degrado e abbandono che comunque non risparmiano i bagnanti di salassi per farsi un bagno in un mare sporco da campionato mondiale altro che bandiera blu.

Ma se per Santa Cecilia aspettiamo alcune manifestazioni e alcune sagre, specie quella del pescato e delle alici, dei Ziti e della braciola, una straordinaria combinazione di sapori e di bontà culinarie tradizionali accompagnate a spettacoli canori, che oggettivamente io stesso frequento con assiduità per manifestare vicinanza ai nostri concittadini delle periferie, e chi magari anche per queste belle manifestazioni popolari prova qualche ritrosia a parteciparvi, altri non diciamo “poveri voi, non sapete che vi perdete“; purtroppo per la Fascia costiera, c’è molto da fare, innanzitutto pensare di rendere più agevoli i percorsi per raggiungerla, atteso che le strade provinciali sono simili a quelle di Beirut, poi magari pensare di pulire i cigli della litoranea, di ripulire i varchi per raggiungere il mare, un intervento massiccio di pulizia della pineta ricettacolo di mennezza e ogni tipo di illegalità e ricovero della prostituzione sfacciata, e poi pretendere che si intervenga massicciamente per attuare il Grande Progetto di ripascimento e di recupero del litorale per il quale sono stati stanziati 75milioni di euro. E dulcis in fundo mettere l’area in sicurezza e ripristinare la legalità attraverso un coinvolgimento serio delle Forze dell’ordine, magari richiamando alle sue responsabilità il Prefetto di Salerno. Che dire: È possibile? Noi speriamo di sì.

Universiadi 2019 finale Palasele Volley Mas hile medaglia d'oro

Universiadi 2019 finale Palasele Volley Mas hile medaglia d’oro

Universiadi 2019 Palasele finale Volley femminile Medaglia d'Argento

Universiadi 2019 Palasele finale Volley femminile Medaglia d’Argento

Scacchiera storica vivente Eboli 2019

Scacchiera storica vivente Eboli 2019

Rievocazione storica Le Vie del Grano

Rievocazione storica Le Vie del Grano

60 del sacerdozio di don Enzo Caponigro con Mons Bellandi

60 del sacerdozio di don Enzo Caponigro con Mons Bellandi

Estate Ebolitana-universiadi-Scacchiera-Beach Volley-Vie del grano-Don Enzo

Estate Ebolitana-universiadi-Scacchiera-Beach Volley-Vie del grano-Don Enzo

Scacchiera Vivente-Universiadi Palasele

Scacchiera Vivente-Universiadi Palasele

Universiadi 2019 Palasele Volley Masc e Femm Medaglie Oro e Argento

Universiadi 2019 Palasele Volley Masc e Femm Medaglie Oro e Argento

Scacchiera storica vivente ed 2019

Scacchiera storica vivente ed 2019

Le vie del Grano 2019 rievocazione storica

Le vie del Grano 2019 rievocazione storica

Beach Soccer Arena Beach Stadium Eboli

Beach Soccer Arena Beach Stadium Eboli

60° sacerdozio don Enzo Caponigro--Mons Andrea Bellandi

60° sacerdozio don Enzo Caponigro–Mons Andrea Bellandi

Evoli Festival 2019

Evoli Festival 2019

Eboli, 15 luglio 2019

8 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. tutto fumo negli occhi, per la fascia costiera, periferie e tutto quello che ne segue….continuate a fare selfie e a spendere soldi pubblici per i vostri scambi di favori.

  2. Guardate le foto. Sono sempre le stesse 15-20 persone che partecipano alle fesserie di questi improvvisati brucia soldi pubblici. Di cultura meno che zero. Li attende l’oblio.

  3. Lo ripeterò fino alla noia ma fin quando i candidati sindaci faranno accordi con certe persone per vincere le elezioni la litoranea rimarrà sempre così. Si privilegia l’interesse di qualcuno a scapito dell’interesse di tutti. E’ gravissimo questo ma i cittadini , la quasi totalità, non se ne accorgono perchè pochi percepiscono le potenzialità della fascia costiera. Ma va bene così tanto ci sono gli eventi da quattro anni che spingono l’economia.

  4. Tre grandi eventi in una sola giornata neanche una città di 100.000 abitanti fanno questo

    • Qui siamo al ridicolo più assoluto, chi organizza tre eventi nella stessa serata vuol dire che non è capace e non ha nemmeno l’idea di cosa significa organizzare un calendario. In una città senza turismo checché ne dica il Sindaco in consiglio, e un suicidio organizzare nella stessa serata più eventi, questa incapacità è stata volutamente dimostrata durante le Universiadi senza nemmeno un manifesto o locandina in città compresi quelli per la navetta al Palasele perché qualcuno si è accorto di aver organizzato in concomitanza il Beach a Eboli, e dunque precedenza a chi pensando alle prossime elezioni? Fate voi ma a pensare male speso ci si azzecca??? Questo avrà messo in difficoltà i soliti quattro della banda del selfie (Cariello, Piegari, Ginetti Masala).

  5. Si può sputare veleno quanto si vuole, ma sul fatto che la vita cittadina è vivace c’è poco da dire. Le manifestazioni sono per lo più merito dell’entusiasmo di singoli o di associazioni, invece il fatto che il Palasele è un impianto idoneo ad ospitare eventi di portata internazionale è un merito esclusivo della politica e questo va riconosciuto.

    • Il Pala Sele era il Pala Sele già prima dell’avvento di questa maggioranza, per cortesia non diamo meriti non loro a questi personaggi finiranno per dire che hanno inventato anche la ruota.

  6. Ho il vago presentimento che molti commentatori vivono in altra città, a prescindere che non si valuta la vivibilità di una città dal numero dei selfie e dei like come pensa il nostro Sindaco, ma dall’insieme delle proposte che comprendono: aree verdi, piano traffico, isola pedonale, servizi al cittadino, segnaletica e indicazioni sui luoghi di interesse (musei, chiese o monumenti), la stazione con l’area parcheggio che è vergognosa e senza nessuna indicazione, ci sono volute le Universiadi per avere tre bandiere peccato che la siepe ai loro piedi è uno schifo ma Masala e Ginetti che fanno oltre ai selfie? Mi fermo perché si potrebbe parlare di litoranea che è ancora Eboli completamente dimenticata da questo Sindaco, come i trasporti che sono di un livello medievale. Comunque Buon selfie a tutti.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente