Il PCI di Eboli: L’incontro con Costa? Una manovra elettorale

Per il PCI di Eboli la visita “Istituzionale di basso tono” a Battipaglia del Ministro-non Ministro Costa è una manovra elettorale.

Non sappiamo quale esito ha sortito e sortirà questo “giro esplorativo” del Ministro a spasso per la strada della puzza nella Piana del Sele e nel Cilento. Non vorremmo che si trattasse della solita passeggiata in vista delle prossime elezioni regionali“.

Acunzo-Sergio Costa-Cammarano-PCI

Acunzo-Sergio Costa-Cammarano-PCI

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo la nota della segreteria del Partito Comunista Italiano della Sezione Mario Garuglieri di Eboli a commento della visita a “scoppio ritardato” e “Istituzionale di basso tono” come egli stesso ha dichiarato che invece nascondeva una Manifestazione di Partito ed elettorale di una parte, tra l’altro, del Movimento 5 Stelle.

Una visita che aveva un solo scopo: quella di escludere le istituzioni locali e i Sindaci di Eboli e Battipaglia, oltre che il Consiglio comunale e i partiti da ogni processo: Un tentativo, questo si di bassissimo profilo istituzionale, con il quale il Ministro Costa si è presentato e si è fatto conoscere, il M5S lo abbiamo già conosciuto.

A proposito del tour di fine estate del Ministro Costa nella Piana del Sele, dalla pagina social del Comitato ambientalista Battipaglia dice NO, – si legge in una nota politica del Partito Comunista Italiano di Eboli – abbiamo appreso che il Ministro dell’ambiente Sergio Costa, ha avuto un incontro con la cittadinanza nei locali di una parrocchia ed è andato in tour nella “Strada della Puzza”, zona industriale di Eboli e Battipaglia.

Sappiamo anche, – prosegue la nota del PCI di Eboli – sempre attraverso le pagine social dei rispettivi Sindaci di Battipaglia e di Eboli, che entrambi si erano attivati nei giorni scorsi per ufficializzare e rendere istituzionale la venuta del Ministro, presenza quanto mai opportuna in questa estate rovente di roghi e polemiche su un territorio vocato a produzioni agricole di qualità e trasformato in discarica per l’intera provincia.

Nicola Acunzo-Sergio Costa-Michele Cammarano

Nicola Acunzo-Sergio Costa-Michele Cammarano

Il problema non è nuovo ed è sicuramente destinato ad acuirsi nei prossimi mesi, quando lo STIR di Battipaglia sarà trasformato in sito temporaneo di stoccaggio di rifiuti a causa dei lavori di manutenzione alla turbina dell’inceneritore di Acerra.

Quello che abbiamo appreso con stupore è che l’entourage del Ministro, pur essendo stato contattato dai Primi cittadini per dare un taglio ufficiale alla visita, ha negato questa possibilità contraddicendo, di fatto, quanto poi scritto dal Ministro stesso sulla sua pagina social, unica fonte non esistendo ormai più le dichiarazioni ufficiali.

Come sapete, io sono ministro dimissionario e non so se tra qualche giorno sarò ancora a capo del Ministero dell’Ambiente, ma il mio essere a Battipaglia, al fianco dei cittadini che chiedono soluzioni e giustizia, ha il senso di delineare una strada istituzionale per affrontare questo problema che si trascina da molti mesi. Poi, chi verrà dopo di me, potrà prenderne atto oppure no. La soluzione per me è istituire una cabina di regia e far sedere allo stesso tavolo, presso il Ministero dell’Ambiente le istituzioni che hanno competenze precise.

Sezione PCI Eboli

Sezione PCI Eboli

I comuni, non solo quello di Battipaglia ma quelli limitrofi, la provincia di Salerno, la Regione, e il ministero chiaramente. E riunirli per far delineare un piano d’azione preciso e puntuale ma farlo alla presenza dei Comitati di cittadini perché è a loro che bisogna dare le risposte.

Se la priorità del ministro è la cabina di regia con le istituzioni territoriali, – si chiedono aggiungendo nella nota i comunisti della Sezione Garuglieri di Eboli – perché non approfittare di questa occasione coinvolgendo entrambi i Sindaci di Eboli e Battipaglia invitandoli (sarebbe meglio affermare “obbligandoli finalmente”) ad un confronto con il Ministro e i cittadini?

Non sappiamo quale esito ha sortito e sortirà questo “giro esplorativo” del Ministro a spasso per la Piana del Sele e il Cilento. – Conclude la nota del PCI – Non vorremmo che si trattasse della solita passeggiata in vista delle prossime elezioni regionali.

Eboli, 25 agosto 2019

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. una inutile quanto sterile passerella, di un esautorato, quello che dice da martedì non avrà valore alcuno,e buona notte al secchio.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente