Impianto di compostaggio: SI e Comitati contro asse Lanzara-FdI

No a Impianto di compostaggio da 30.000 tn a Pontecagnano Faiano da Sinistra Italiana e Comitato tutela Ambiente. 

L’accusa all’amministrazione Lanzara è la chiusura verso talune iniziative della sinistra e il favorire una deriva di destra, posizioni che hanno come contropartita l’appoggio per la realizzazione di un Impianto industriale di compostaggio, più che garantire la riconversione dei siti di Sardone e Ostaglio. 

Sinistra Italiana-Comitato tutela Ambiente Pontecagnano

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANO – «Il Comitato TutelaAmbiente di Pontecagnano Faiano – si legge in una nota stampa – apprende con rammarico e sorpresa la netta chiusura dell’Amministrazione ad un dibattito per ridiscutere la scelta di ospitare sul nostro territorio un impianto di compostaggio industriale da 30.000 tonnellate. Rimane ferma la nostra posizione – si aggiunge nella nota – sulla necessità urgente della riconversione dei siti di Sardone e Ostaglio al trattamento della frazione secca dei rifiuti ma non possiamo accettare diktat per quanto riguarda l’impianto di compostaggio. Le alternative ci sono a partire dall’utilizzo dell’impianto di compostaggio di Salerno, attualmente sottoutilizzato, o al massimo alla realizzazione di un impianti di compostaggo da 4000 tonnellate per coprire le esigenze di Pontecagnano Faiano.

Per tale motivo – conclude la nota del Comitato tutela Ambiente Pontecagnano Faiano – annunciamo una iniziativa pubblica insieme ad altre associazione e alle forze politiche che vorranno aderire per opporci a questa decisione e per proporre alternative all’Amministrazione. La data e i dettagli della manifestazione si decideranno in una assemblea pubblica che si terrà martedì 17 settembre 2019 presso il bar Napoliello in via Tevere».

Alla posizione del Comitato tutela Ambiente di Pontecagnano Faiano si aggiunge anche quella di Sinistra Italiana che dal canto suo, oltre alla sua posizione contraria alla realizzazione sul territorio cittadino di un Impianto di Compostaggio per la lavorazione di rifiuti di 30.000 tonnellate, accusa l’Amministrazione Comunale Lanzara anche di favorire in Consiglio Comunale: “Una deriva di destra“.

«Il Consiglio Comunale ha sancito una volta di più una deriva di destra di questa Amministrazione. – scrive Sinistra Italiana – Ha ignorato sistematicamente tutte le proposte e contributi di Sinistra Italiana inviati in questi mesi su temi importanti e critici come la viabilità tra Salerno e Pontecagnano, Il Grande Progetto Difesa del Litorale, il monitoraggio degli inquinanti ambientali al centro di Pontecagnano, sulla sicurezza e tanti altri. Una proposta di Fratelli D’Italia alquanto discutibile riguardante una riqualificazione urbana di alcune strade del centro cittadino, visto il degrado urbano del resto del territorio comunale, ha avuto un notevole spazio in Consiglio Comunale con elogi e ringraziamenti da parte di Giuseppe Lanzara, forse per esprimere profonda gratitudine per l’apertura di FdI all’impianto di Compostaggio.

Questa deriva di destra è stata confermata dalla totale chiusura da parte di Lanzara a qualsiasi dibatto sulle scelte ormai fatte circa la localizzazione sul nostro territorio di un impianto di compostaggio industriale. – prosegue SI che racconta l’ostracismo verso ogni proposta a fronte di una apertura verso la destra consiliare – In pratica ha affermato: o fate quello che diciamo noi o non si discute. Noi ci opporremo fermamente a questa scelta in quanto riteniamo che soluzioni alternative migliori ci sono a partire dall’utilizzo dell’impianto di compostaggio di Salerno, attualmente sottoutilizzato.

Bene la riconversione di Sardone al trattamento del rifiuto secco e RAEE, bene alla chiusura o alla riconversione di Ostaglio, bene ad un piccolo impianto di compostaggio aerobico per il trattamento dell’organico solo del nostro comune, 4000 tonnellate annue massimo. Ribadiamo che il nostro territoro non ha un tessuto urbano, agricolo e archeologico tale da poter ospitare un impianto per il trattamento industriale di rifiuti organici. – aggiunge concludendo Sinistra Italiana – Appoggeremo e promuoveremo tutte le iniziative pubbliche che associazioni, comitati e altre forze politiche vorranno mettere in atto per aprire un dibattito serio e favorire azioni per la tutela del nostro territorio».

Pontecagnano Faiano, 15 settembre 2019

Sinistra Italiana Pontecagnano Faiano e Comitato tutela Ambiente Pontecagnano Faiano

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente