Cariello e il gruppo MCD: Una maggioranza imbarazzante.

EBOLI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo, il seguente COMUNICATO STAMPA del Gruppo Massimo comune Divisore, nel quale si commenta l’andamento della prima seduta del Consiglio Comunale dello scorso 3 maggio e le motivazioni delle incompatibilità di un consigliere in quanto Amministratore Delegato della Multiservizi SpA. Lo stesso consigliere dimettendosi dalla stessa Società fa decadere così come recita lo Statuto l’intero CdA.

………………..  …  ……………………

COMUNICATO STAMPA

Massimo Cariello

Alla luce di quanto rilevato dall’opposizione consiliare riteniamo la seduta d’insediamento del Consiglio Comunale quanto meno inficiata da gravi mancanze. Il riferimento è alla trattazione di atti presentati in maniera approssimativa, dal punto di vista formale; ma soprattutto ad una valutazione politica di uno scenario che fa venire i brividi.

Durante il dibattito si è assistiti ad atti di soverchieria da parte di una maggioranza a dir poco impreparata, per non parlare della superficialità riscontrata in colui che avrebbe dovuto guidare il presidente pro tempore lungo il percorso della seduta e che invece ha addirittura proferito frasi poco piacevoli a microfoni aperti, dando il segno del senso di superiorità che questa amministrazione in toto si arroga senza alcuna motivazione.

Piccoli esempi di quel che ci troveremo ad affrontare di qui a poco. Il quadro è drammaticamente chiaro e si aggraverà lì dove la maggioranza non sarà in grado di aprire un concreto e democratico tavolo di concertazione sulla scelta condivisa il più possibile del presidente del Consiglio. Già, perché al di là di chi ricoprirà la carica, saranno i tecnici (leggasi Segretario Comunale) ed il sindaco a muovere le fila dietro le quinte, a decidere per l’assise – per quella fetta eletta nelle file del primo cittadino -, a dettare tempi e norme del dibattito.

A ciò non ci stiamo. Ad un contraddittorio di basso livello, quale quello inscenato dalla maggioranza, ci opponiamo con forza convinti, come gruppo consiliare, che in seno all’assise si espliciti il senso del vivere democratico.  E’ assurdo dover assistere all’ intervento di un solo rappresentante della maggioranza e subirne l’imbarazzante silenzio per tutta la durata del consesso. E’ paradossale vedere il dibattito svilito da una prassi (quella messa in atto dal tavolo della presidenza) che rasenta il menefreghismo: ‘parlate voi, che tanto noi andiamo avanti per la nostra strada’, sebravano voler dire.

Eppure sostanziali sono state le eccezioni sollevate dall’opposizione che hanno tirato in ballo, prima che ancora lo statuto comunale e della Eboli Multiservizi Spa, questioni politiche e morali di indubbia importanza. La vicenda dell’inelegibilità del più votato della coalizione del sindaco è uno schiaffo alla correttezza delle procedure (la campagna elettorale è stata fatta mentre si era all’interno del Cda della Multiservizi che, secondo statuto, resta operante nonstante le dimissioni di un membro sino alla designazione successiva; cosa che ci risulta non essere ancora avvenuta).

Nello specifico:

Ai sensi dell’art.60 c.1 n.10 del T.U. è incompatibile con la carica di Assessore in quanto componente del CdA e Amministratore Delegato della Eboli Multiservizi Spa (socio unico il Comune di Eboli).
La rimozione delle cause di incompatibilità si effettua, ai sensi dell’art.60 c.3 T.U., con le dimissioni.
A questo punto entra in gioco la particolare formulazione dello Statuto della Multiservizi, che all’art.18 prevede la decadenza dell’intero CdA con le dimissioni anche di un solo componente. In questo caso spetta al presidente del Collegio Sindacale provvedere alla convocazione dell’assemblea dei soci per la nomina del nuovo CdA. In questo caso le dimissioni sono efficaci solo dopo l’accettazione (e, si ritiene, pubblicazione alla Cciaa) dei nuovi componenti del CdA. (Vds artt. 2385 – 2386 c.c.).

Pertanto, fino all’accettazione carica dei nuovi componenti del CdA della Eboli Multiservizi Spa, si deve ritenere che le semplici dimissioni dell’A.D. siano inefficaci.
Vds Corte di Cassazione I sez.civile 06.03.200 n.2490.

E’ opportuno verificare la corretta esecuzione dei seguenti adempimenti:
–  convocazione dell’assemblea dei soci da parte del Presidente del Collegio Sindacale;
–  effettuazione dell’assemblea;
–  verbalizzazione della nomina del nuovo CdA;
–  accettazione della carica da parte dei nuovi componenti CdA;
–  deposito del verbale alla Cciaa (protocollo).

A ciò si aggiunge lo svilimento del significato del voto e la dignità dell’elettorato ebolitano, chiamato a dare la preferenza ad un consigliere comunale già nella rosa dei nomi della giunta, e che non rappresenterà in assise quegli oltre 400 elettori.

L’eccezione, tuttavia, è passata inosservata. La maggioranza ha fatto orecchie da mercante.  Se questo è il modo di agire che si intenede utilizzare, allora la nostra opposizione sarà più dura che mai. Chi pensava, giorno 3 maggio, di assistere o essere protagonista di una mera passerella ha dovuto ricredersi.  L’opposizione tutta ha dimostrato di voler stravolgere quanto messo in atto sino ad oggi, di voler lottare per ridare al Consiglio Comunale quella dignità persa nel momento in cui si limitava ad essere composto in larga misura da “yes men”.

Gruppo Consiliare Mcd
Massimo Cariello (Capogruppo)
Santo Venerando Fido
Ennio Ginetti

26 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. CARISSIMO CARIELLO…………….MA QUANTO TI BRUCIA NON ESSERE IL SINDACO DI EBOLI………………SOFFRI IN SILENZIO AHAHAHAHHAHAHA

  2. Questi sono i professionisti, questa è la serietà a cui affidarsi, questi sono quelli che sanno fare, questi sono la strada sicura…povera Eboli !

  3. Ma di cosa stiamo parlando? Cariello vorrebbe discutere di un consigliere comunale mai entrato in consiglio? forse perchè lui vive sull’isola che non c’è.
    Cariello spieghi come mai da exassessore rifondarolo di Rosania e Villani oggi rinnega se stesso e loda Cirielli.

  4. ma Cariello veramente fa? M prima di mandare un comunicato stampa lo legge? Lo fa lui o glielo scrivono? Ma di cosa parla come dice Geronimo? Leggo , copio e incollo dal comunicato : “Ai sensi dell’art.60 c.1 n.10 del T.U. è incompatibile con la carica di Assessore in quanto componente del CdA e Amministratore Delegato della Eboli Multiservizi Spa (socio unico il Comune di Eboli).”
    Ma ha letto bene l’art 60 cariello ( http://www.altalex.com/index.php?idnot=34431) . Parla di non eleggibilità di sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale.
    Nulla per gli assessori come scrive Cariello. Ma stiamo scherzando? Cariello cariello a te va il Tapiro d’oro.

  5. Cariello io non oso neppure immaginarla la tua maggioranza, come disse Rosania “Armata Brancaleone e Compagni”!!! Senti a me caro Pariello Alias Cariello vai a Salerno da Cirielli e fatti candidare alla Camera, almeno la lo stipendio è abbastanza alto, qui a Eboli come consigliere comunale la giobba è poca exxxx xxx xxxxx xxxxxx!!

  6. RASSEGNATI.ORAMAI NON C E PIU NIENTE DA FARE,E INUTILE ARRAMPICARSI SUGLI SPECCHI.SE FOSSI AL SUO POSTO NON FAREI OSTRUZIONISMO A 360 GRADI ,MA CERCHEREI DI LAVORARE X IL BENE DEL PAESE,E SOPRATUTTO X IRAGAZZI CHE TI SONO STATI VICINO,STAI PERDENDO SOLO TEMPO.

  7. Bravo Massimo,
    il caro Franco omette di ricordare che il caro lavorgna è stato candidato ed eletto consigliere comunale quando non poteva in base all’art. richiamato da Massimo io spero che il tuo intervento nasce da un’inimicizia personale nei confronti di Massimo Cariello e nn da una meditata osservazione.

  8. Ad oggi giovedi’ 06/05/2010 risulta da certificazione richiesta in mattinata presso la camera di commercio di Salerno :

    EBOLI MULTISERVIZI S.P.A.
    C.F. 03995660655
    REA 335148

    Poteri da statuto – L’amministrazione ordinaria e straordinaria spetta al consiglio di amministrazione . La firma e la rappresentanza della societa’ di fronte ai terzi ed in giudizio spetta disgiuntamente al presidente del consiglio di amministrazione (n.d.r. Masci ) o all’aministratore delegato
    (n.dr. Lavorgna).

    CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN CARICA
    MASCI GIANFRANCO presidente Cda consigliere
    LAVORGNA ADOLFO amm.re delegato consigliere
    MAIORANO IVAN consigliere

    COLLEGIO SINDACALE
    BENEDETTO DONATO presidente
    CANTALUPO ANDREA sindaco effettivo
    GIORDANO ERNESTO sindaco effettivo

    In effetti , rebus sic stantibus , dalla lettura del combinato disposto degli artt. 47, terzo comma, e 60 , primo comma , n.10 ,
    T.U.E.L. risulterebbe che il Lavorgna non poteva essere nominato assessore dal sindaco melchionda in quanto non era fra i cittadini in possesso dei requisiti di candidabilità , eleggibilita’ e compatibilita’ alla carica di consigliere comunale .
    Boh ! l’avranno fatto apposta per nascondere ben altre vergogne, avranno documenti chiusi nel cassetto da trasmettere in ritardo alla competente camera di commercio , avranno nominato il nuovo Cda e nessuno lo sa , avranno sottovalutato la presenza dell’organo di controllo responsabile penalmente di eventuali imprecisioni , avranno sottovalutato l’orgoglio personale del consigliere Palladino , vedremo .
    Bene hanno fatto le opposizioni a sollevare la questione .
    Il difensore civico in tutto questo non ha giurisdizione ? ( chiedo )

    P.S. we’ ma non è che ci cominciano a propinare qualcosa che puzza piu’ di quel GRAN PUZZO DI BRUCIATO residuo maleodorante dello sparo dei fuochi artificiali ?
    cordialità

    Per admin : vivere il potere stando dalla parte di chi lo detiene è piacevole , all’amico poi si perdona tutto . Vedi io ero un giovane socialista ma quando realizzai che il favorire l’uno invece di un altro ( c.d. clientelismo – per dirne una ) era solo per far si che’ il potente di turno restasse al potere e non certo per il bene comune , interruppi certe frequentazioni .
    In quanto alla laurea sfondi una porta aperta , concordo in pieno con le tue valutazioni .
    Nulla di personale ma questo è ancora il mio pensiero , nella consapevolezza che anche il tuo meriti pari dignità .
    un abbraccio e grazie per le risposte

  9. Cari Franco, uomo di destra, geronimo e altri ossequianti, ma fino a che punto siete disposti a farvi prendere per i fondelli? Fino a che punto manterrete i paraocchi? Ma Lavorgna si è candidato al consiglio comunale da amministratore delegato della Multiservizi, società che durante la campagna elettorale ha effettuato assunzioni a tempo determinato…? Per voi è una cosa normale che per aggirare l’ostacolo questa persona non si è presentato da consigliere eletto ma aggirando l’ostacolo è diventato automaticamente assessore? Questo è il rispetto di quest’uomo e di questa amministrazione per il consiglio comunale? E noi giustifichiamo, noi ci arrampichiamo sugli specchi per loro, a pro di che?

  10. multiservizi “il bilancio , questo sconosciuto” grazie berlusca la legge è ad hoc ……. e io pago

  11. la multiservizi conviene ? a chi?

  12. ho un idea , oltre all’ ospedale unico facciamo anche un comune unico Eboli-Battipaglia con sede a BATTIPAGLIA CON POLITICI ESCLUSIVAMENTE battipagliesi , visto che , quelli ebolitani sono estinti, per il bene di eboli va bene anche questo

  13. lavorgna lo avrà anche fatto tutto questo ma resta cmq una brava persona….io sono di destra ma stimo e rispetto le persone non ha mica ucciso o rubato? e allora…….smettela di condannare a 360° e cercate di essere propositivi!! l’intera amministrazione è lodevole e va rispettata, per il resto è tutta invidia!

  14. MI COMPLIMENTO CON L UOMO DI DESTRA,CREDO ABBIA CAPITO QUALCOSA.IN QUESTO PAESE NON SI POSSONO CREARE POSTI DI LAVORO ,ANCHE SE SONO A TEMPI DETERMINATI,RIFERENDOMI AL CASO LAVORGNA.A ME SEMBRA UNA PERSONA CON LA TESTA SULLE SPALLE,E MI RISULTA CHE QUANDO ,LUI HA AMMINISTRATO LA M.S.ABBIA SEMPRE AVUTO LE ENTRATE NECESSARIE X PAGARE I DIPENDENTI.HA SAPUTO IMPEGNARE 26 OPERAI TRA MANUTENZIONE E PARCHEGGI TRA MAGGIO 2009 A OTTOBRE 2009,DANDO ALMENO X 3 MESI TRANQUILLITA A DECINE DI FAMIGLIE.PRENDETENE ATTO.P.S.VORREI PROPRIO SAPERE QUANTI VOTI HA RICEVUTO DAGLI OPERAI A TEMPO INDETERMINATO ALLA MULTISERVIZI?NON PIU DI 5.PRENDETENE ESEMPIO ED APPOSTA DI PUNTARE IL DITO,FATE VERDERE CHE COSA SIETE IN GRADO DI FARE VOI.E SOLO INVIDIA E OSTRUZIONISMO E A PAGARNE LE SPESE SONO LE FAMIGLIE EBOLITANE.VERGOGNATEVI………

  15. Avete ragione, Lavorgna era eleggibile… Benvenuti ad Eboli, citta delle prese per ….

  16. a uomo di destra:
    si sono d’accordo con te le brave persone non sono obbligate al rispetto della legge. Ma non dire stupidagini….

  17. per uomo di destra e houdini
    ma qualcuno ha detto che lavorgna è un boss mafioso che ha ucciso tremila persone e sterminato famiglie intere?????
    stiamo parlando di NON CANDIDABILITA’ e conseguente non eleggibilità!!!
    chi ha mai detto che lavorgna è una persona cattiva o una persona che non sa fare il suo dovere????
    perchè invece di rispondere alle domande poste aggirate l’argomento portando la gente a parlare di altro?? non fate come le persone che amministrano la nostra città che aggirano i problemi!!
    per houdini
    conosci tutte le persone che hanno votato lavorgna? hai la prova che massimo 5 dipendenti della multiservizi ha votato lavorgna? come fai ad avere la prova certa? (se hai qualche foto sappi che hai fatto fare una cosa illegale…) hai i nominativi di tutte le persone che hanno votato lavorgna? li tenete catalogati? arrivate a tanto??
    e le famiglie ebolitane stanno pagando da 5 anni l’obbrobrio creato da quest’amministrazione!! che ha governato questi anni senza opposizione ora che ce l’ha hanno paura! e l’opposizione collabora…riporta all’amministrazione le irregolarità fatte a sole due settimane di vita della stessa per correggerle (oltre la non candidabilità di Lavorgna, vedetevi anche il cambio di consiglieri fatto all’ultimo senza renderlo noto e violando il regolamento comunale) …se voi le prendete come “invidia” e “ostruzionismo” avete dei problemi ad accettare il fatto che persone esterne alla maggioranza, quindi non zittite, vi facciano notare certi errori, gravi per persone che si reputano migliori rispetto “all’armata brancaleone” e gli altri.. per ora non lo avete dimostrato….anzi, avete dimostrato il contrario….!!!
    comunque a parte tutto aspetto vostre risposte sulla NON CANDIDABILITA’ di Lavorgna, lasciate tutto il resto, leggete solo il 3 e 4 rigo del mio intervento…il resto comunque leggetelo 🙂
    grazie.

  18. Questi sono i politici di opposizione, attaccati ai cavilli invece di focalizzarsi sui problemi della città! C’è un governo, l’opposizione dovrebbe vigilare sul suo operato non sulle persone che lo compongono! Per fortuna che il sindaco e la sua amministrazione si concentreranno sui problemi, su rialzare questa città, sul dare un’opportunità ai giovani di Eboli, e non sull’interpretazione del regolamento…Rosania e Cariello ricorrano pure al TAR, si concentrino sulle facezie, noi faremo i…Fatti!!!

  19. hai pienamente ragione serietà….che ce ne frega delle regole..posso fare anche io l’assessore?? non sono stato candidato, quindi non eletto…ma visto che come dici tu possiamo fare quello che ci pare lasciando perdere le regole e le leggi….
    anzi! facciamo il doppio sindaco!! mi propongo io!!! lasciamo perdere queste regole!!! che ce ne frega!!! posso girare con la macchina in tutto il centro urbano suonando il clacson per una settimana? tanto che ce ne frega del codice della strada che dice che è vietato suonare il clacson nel centro urbano!!!
    SIAMO EBOLI, LA CITTA’ CHE NON SEGUE LE REGOLE!!!
    serietà…per piacere cambia nome! il post che hai scritto non rispecchia il tuo nick…

  20. Bisogna essere obiettivi! Non arrampichiamoci sugli specchi, nel comune di Eboli si continuano a fare le barzellette…oramai da anni…ma forse Eboli questo si merita!

  21. NON E’ PIACEVOLE DARE DEL PERDENTE. sONO SICURO NON TI RIFERISSI ALLA PERSONA BENSì ALLA SCELTA E SONO SICURO ALTRESI’ NON VOLESSI DARE A QUEL “PERDENTE” IL SENSO DELL’OFFESA. CONTINUATE A DARE IL VOSTRO CONTRIBUTO NELLA DIVERSITA’ DELLE VOSTRE POSIZIONI, RISTETTATEVI E RISPETTATE CHI NON LA PENSA COME VOI.
    …………………………….
    X SHUTTER MA CHI SEI TU X GIUDICARE SULLA CANDIDATURA DI LAVORGNA?GIUDICE,PROCURATORE O SEMPLICEMENTE UNO CHE STA CREPANDO D INVIDIA?SENTI QUA A TUTT OGGI LUI E IL PRIMO ELETTO,ASSESORE E NON CONSIGLIERE,NELLA GIUNTA MELCHIONDA BIS,E FINO AD UNA SENTENZA DEFINITIVA RIMANE TALE,QUINDI ACCETTE LA REALTA DEI FATTI E NON CERCARE DI FARE L OPINIONISTA O ADDIRITURA IL SALVATORE DELLA PATRIA SU UNA QUESTIONE TUTTA DA VEDERE,E CREDIMI CHE HAI GIA PERSO PRIMA DI DISCUTERE.MA PENSI DAVVERO CHE SAREBBE STATO COSI STUPIDO DA NON AUTOSOSPENDERSI NEI TERMINI INDICATI DALLA LEGGE?QUINDI FATTENE UNA RAGIONE E INIZIA A DISCUTERE SU COSE PIU SERIE FINO A PROVA CONTRARIA.OK?SE FOSSI IN TE PRENDEREI ESEMPIO DA QUEL UOMO, CHE HA DATO UN BRICIOLO DI SPERANZA A TANTE FAMIGLIE DISAGIATE AD EBOLI,NON APPREZATE NEMMENO QUESTO?SAI COS E E CHE A VOI VE NE FREGA.SARAI SEMPRE UN PERDENTE.

  22. SONO SICURO NON CI FOSSE NESSUN INTENTO, DA PARTE DI HOUDINI, DI OFFENDERTI, TUTTAVIA, E NE SONO CERTO, CHE NEI PROSSIMI POST, CI SARA’ UN CHIARIMENTO DA PARTE SUA. CREDO SUL SERIO NON VOLESSE OFFENDERTI.
    …………………………………
    caro houdini
    IO NON GIUDICO! NE’ MI PRESENTO COME IL SALVATORE DELLA PATRIA!! IO SONO UN SEMPLICE CITTADINO CHE DA LA PROPRIA OPINIONE E LEI NON E’ NESSUNO PER DIRMI CHE NON POSSO FARLO!!!
    io non perdo niente caro houdini…se lavorgna resta dov’è, a me non cambia niente, probabilmente farà qualcosa di buono per eboli (spero), ma voglio che l’assessore lo faccia dopo che un giudice,o chi si occupa di queste cose, abbia valutato la sua posizione, in base ai regolamenti e le leggi!! e se rimane dov’è, io non perdo niente! perchè io non ci guadagno nulla nè se rimane nè se va via, avrò dato solo una mia opinione sbagliata o giusta che sia, ma una cosa è sicura, IO NON PERDERO’/VINCERO’ NIENTE!
    avete fatto qualcosa per essere criticati?? qualcosa di materiale fatto?? non siete in grado di mettervi d’accordo per il presidente del consiglio dopo due consigli comunali, quindi si figuri per creare un qualcosa…d’altronde per la giunta si è dovuto aspettare fino al giorno prima del primo consiglio comunale quindi per fine mese ce la faranno a trovare come sempre un contentino per tutti…….
    poi forse le serve tanto per capire l’italiano?? mi dispiace doverlo ancora rispiegare, lo scrivo in maiuscolo (non per gridarle contro come forse fa lei…) perchè forse non ha letto bene essendo scritto in piccolo…IO NON DO UN’OPINIONE SULL’OPERATO DI LAVORGNA ALLA MULTISERVIZI!!! CHE ABBIA ASSUNTO PERSONALE EBOLITANO, A ME NON PUO’ CHE FAR PIACERE!! MA LA QUESTIONE E’ LA SUA NON CANDIDABILITA’!!! ora le è chiaro? no perchè veramente non so come spiegarvelo più….
    poi già le ho pregato di non offendere…perdente ci sarà caro houdini!! io non sono nè perdente nè vincente perchè a me in tasca non mi è entrato e mai mi entrerà niente dalla politica!! quindi le consiglio, ancora una volta, di usare termini più appropriati perchè non mi sembra che io le abbia mai dato del perdente, nè altro, anzi le ho risposto dandole del LEI, e quando non l’ho fatto ho sempre rispettato la sua opinione e risposta con educazione e rispettandola, cosa che non ha mai fatto lei… quindi, rispetto=rispetto. grazie.
    caro ADMIN prego anche lei di moderare le parole dei blogger perchè non accetto che mi si venga attaccato ed offeso senza motivo, solo perchè do una mia opinione!! il suo blog è nato per questo se non mi sbaglio, per dare voce anche a noi cittadini… quindi se la prima volta che ho scritto sul blog sono stato richiamato da lei (non per aver offeso qualcuno, ma solo per un malinteso tra di noi) ora che mi si sono state fatte delle offese, la prego di intervenire come moderatore del suo sito. Grazie.

  23. Shutter non è nessuno, ma i regolamenti contano ancora qualcosa…almeno dovrebbero…houdini si calmi e pensi.

  24. per shutter e houdini,
    non bisogna essere per forza qualcuno per chiedere che chi ci governa, a tutti i livelli, chi è demandato a compilare regolamenti e statuti, poi li conosce e li rispetta, prima ancora di farli conoscere e rispettare. In definitiva, la città di Eboli chiede solo una cosa: dateci dei regolamenti chiari e rispettiamoli tutti insieme. Potrebbe essere un buon punto di partenza, non credete? Se qualcuno non era eleggibile, intanto chiede scusa alla cittadinanza ed ai suoi elettori, poi si mette da parte ed infine, prende atto che il suo debutto è stato inficiato da errori che hanno fatto perdere fiducia in lui e nella sua capacità di gestire correttamente la cosa pubblica. Se fosse inglese, o americano, non ci sarebbe discussione: a casa.

  25. X houdini.
    Ma per quanto attiene la grammatica e la sintassi italiana non ti riesce proprio un miracolo? Fai un piccolo sforzo, per uno della tua bravura, dovrebbe essere una cosa da niente! Io, personalmente, faccio sforzi tremendi per seguirti e, a mio modesto avviso, il tutto è dovuto al fatto che non scrivi e non pensi “tricolore”.

  26. @Houdini: può spiegarmi questa sua frase :”IL PRIMO ELETTO,ASSESORE E NON CONSIGLIERE,NELLA GIUNTA MELCHIONDA BIS” perchè un ignorante come me potrebbe capire che Lavorgna è stato il primo eletto tra gli assessori e non tra i consiglieri? Ma c’era un’elezione degli assessori? Caspita me la sono persa!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente