Frecciarossa: Ripristinata corsa Salerno-Roma. Da Salerno in giù è savana

Ripristinata la Frecciarossa Roma-Salerno, e almeno fino a Salerno l’alta velocità è assicurata: Da Salerno in poi è “savana”. 

Il consigliere regionale del M5S Cammarano: “Abbiamo impedito la soppressione del corsa Frecciarossa Salerno-Roma delle 5.20 un ottimo risultato ottenuto con i nostri parlamentari”. 

Freccia Rossa- Michele Cammarano

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – “Il treno Frecciarossa Salerno-Roma delle 5.20 non sarà più soppresso. – annuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano all’indomani di un intervento presso TrenitaliaCosì come non ci sarà più alcuna rimodulazione delle corse Alta Velocità sulla stessa tratta. Una scelta di buonsenso dopo le segnalazioni che abbiamo fatto pervenire ai vertici di Trenitalia e a cui hanno fatto eco le sollecitazioni dei nostri parlamentari, i senatori Francesco Castiello e Felicia  Gaudiano e la deputata Villani. Una scelta che si sarebbe rivelata penalizzante per diverse categorie di pendolari. La corsa delle 5.20 è in assoluto la più utilizzata e consente a decine di insegnanti e ai tantissimi impiegati che operano nella capitale di raggiungere i rispettivi luoghi di lavoro in perfetto orario. Cancellarla avrebbe comportato disagi non di poco conto nei confronti di centinaia di cittadini della provincia di Salerno”.

Michele Cammarano 1

Dal management di Trenitalia – racconta Cammarano – abbiamo ricevuto immediate rassicurazioni, oltre all’impegno di risolvere i problemi tecnici senza eccessive modifiche sulla griglia degli orari. Doveroso sottolineare la totale collaborazione intercorsa con la società di trasporti, che si è immediatamente attivata per evitare un disagio ai cittadini.

Un risultato ottenuto da un gruppo di portavoce, – aggiunge ancora Cammarano – che si è immediatamente attivato sulla scorta di segnalazioni di tantissimi cittadini, a differenza di chi, come il figlioletto del governatore della Campania, non ha perso tempo a scagliarsi contro Trenitalia. Dimentica, il buon Pierino, – conclude Cammarano – dei disagi che quotidianamente decine di migliaia di pendolari della Campania vivono grazie alla gestione scellerata del suo papà e del plenipotenziario Eav e aspirante candidato alle regionali Umberto De Gregorio”.

Frecciarossa-Salerno-Roma

Se fosse solo il problema della FrecciaRossa Salerno-Roma ci accontenteremmo, purtroppo c’è un bel po’ di problemi rispetto ai trasporti, regionali, interregionali, nazionali e locali, problemi che sono tutti in carico ai cittadini, pendolari o viaggiatori casuali, problemi che ci lasciano a terra, come nel caso si arrivi all’aeroporto di Napoli Capodichino, dopo le 20.00, o se si arriva a Salerno dopo le 10.00. In tutti e due i casi se non prendi un Taxi, sempre che te lo puoi permettere, devi confidare in qualcuno che ti venga a prendere, se non vuoi dormire sui binari, perché nella  Stazione di Salerno come in quella di Napoli non c’è nemmeno una Sala per i viaggiatori.

Se poi pensiamo alla tratta che da Salerno giunge a Sapri, la così detta “alta velocità” di “seconda”, rispetto a quella vera, tra le fermate viene esclusa clamorosamente Battipaglia e con essa tutta la Piana del Sele e l’entroterra, privilegiando Agropoli e Vallo della Lucania, ovviamente nelle intenzioni di Trenitalia e del Senatore Francesco Castiello c’era quella di “deportare” i viaggiatori della Piana del Sele verso il cuore del Cilento. Purtroppo notiamo che da Salerno in giù tra fermate sbagliate della finta alta velocità è savana.

Salerno, 15 ottobre 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente