Oneri Urbanizzazione, Area PIP, revoca Assessore: Interrogazione MDP-LEU

Interrogazione consiliare MDP-LEU sugli oneri di Urbanizzazione in Area PIP e revoca delega all’assessore Albano.

Il Capogruppo di MDP-LEU Antonio Conte dichiara: “continua l’arroganza di Cariello con la decisione di sfiduciare l’Assessore alle attività produttive Giovanna Albano“.

Giovanna Albano-Area PIP-Antonio Petrone-Antonio Conte-Teresa Di Candia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – I Consiglieri Comunali del Gruppo MDP-LEU Antonio Conte, Antonio Petrone, Teresa Di Candia sulla vicenda degli Oneri di Urbanizzazione in Area P.I.P. di Eboli e la revoca della delega al Piano di Insediamento Produttivo all’assessore Giovanna Albano, hanno rivolto al Presidente del Consiglio Comunale Fausto Vecchio e al Sindaco di Eboli Massimo Cariello una interrogazione a risposta scritta e orale avente ad oggetto: Oneri di Urbanizzazione in Area P. I. P.

Petrone-Conte Di Candia

I Consiglieri Comunali Conte, Petrone e Di Candia premettendo che: 

  • è notizia di queste ore la revoca da parte del Sindaco della delega al Piano di Insediamento Produttivo all’Assessore Giovanna Albano;
  • dalle notizie di stampa il Sindaco avrebbe dichiarato di avocare a sé tale delega anche in vista della gestione degli oneri di urbanizzazione a carico delle imprese allocate nell’area P.I.P. ;
  • come è noto a tutti gli stessi oneri di urbanizzazione sono in alcuni casi in via di prescrizione, con un prevedibile danno per l’Ente e soprattutto per eventuali investimenti nella stessa area P.I.P.;

Chiedono al Sindaco di sapere:

  • se gli Uffici del Comune hanno provveduto al calcolo definitivo degli oneri di urbanizzazione a carico delle imprese nella nostra area industriale e quali sono le somme che complessivamente le aziende dovranno versare;
  • quali iniziative intende attuare per la riscossione di tali oneri, evitandone la prescrizione e nel contempo, quali criteri intende applicare per venire incontro alle esigenze delle imprese per agevolare eventualmente la regolarizzazione delle varie posizioni. 

Giovanna Albano

A seguito dell’interrogazione il Capogruppo di MDP-LEU Antonio Conte dichiara: “continua l’arroganza di Cariello con la decisione di sfiduciare l’Assessore alle attività produttive Giovanna Albano. Dalla Stampa si apprende che il Sindaco intende in prima persona gestire la delicata partita degli oneri di urbanizzazione che le imprese insediate nell’area  P.I.P. devono versare al Comune.

Bisogna qui ricordare che tali oneri devono essere reinvestiti nella stessa area industriale, con un piano preciso e condiviso di interventi strutturali per il potenziamento dei servizi a favore delle imprese. – prosegue Antonio ConteAd oggi non sappiamo se gli Uffici hanno predisposto i conteggi e se sono state avviate le procedure di riscossione onde evitarne le prescrizioni e prima ancora se questa amministrazione ha in mente un percorso per agevolare le imprese al fine di evitare alle stesse un ulteriore carico economico che potrebbe comprometterne le attività.

Area PIP Eboli

Come si può capire tale vicenda è molto delicata e richiede un attività intensa e  ponderata per salvaguardare gli  interessi dell’Ente e delle imprese  che dovranno affrontare questo ulteriore peso economico. Ecco perché il Sindaco anziché sfiduciare l’assessore al ramo, farebbe bene ad approfondire tale problematica convocando anche un Consiglio Comunale ad hoc per discutere l’argomento. – aggiunge ancora il capogruppo MDP-LEU – La vicenda della sfiducia a Giovanna Albano fa emergere le difficoltà e la litigiosità di questa maggioranza, mettendo in evidenza la sete di potere di Cariello e di qualche suo sodale, trascurando ancora una volta i veri interessi dei cittadini.

Pur non condividendone, come opposizione  il più delle volte scelte e decisioni e  senza strumentalizzare niente e nessuno, non è nel nostro costume, riteniamo che l’Assessore Albano stava svolgendo il suo compito con attenzione e impegno. – conclude Antonio ConteCi auguriamo che vengano fuori i veri motivi dell’ennesimo e discutibile atteggiamento del Sindaco, in merito a questa vicenda e che il tutto si possa chiarire in Consiglio Comunale e non nelle chiuse stanze frequentate da questa maggioranza che somiglia sempre più a un Sinedrio; Cariello ha cambiato e mandato via nella sua gestione diversi assessori,  ma non ha capito che il vero problema  è  lui ed è lui che deve andare via“.

Eboli, 15 novembre 2019

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Lo squalo Cariello ha colpito ancora, dal primo giorno quando un asessore o un consigliere prendono un poco di spazio lui li depotenzia, li scredita e li allontana, dimostrando cosi’ la poverta’ di pensiero e di idee nel suo meschino gioco di potere. Il triste risultato e’ che a lui serve solo il bello del foro, il modello del viale, il ricciolo del centro storico, il folcloristico di santa cecilia e la nana di campagna.
    La gente che pensa non gli va bene.
    Dio salvi Eboli.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente