Parte la Campagna di “Pre-Adesione” alla Giovane Italia

EBOLI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo la nota che segue di “Giovane Italia” attraverso la quale lancia una campagna che chiama di “pre-adesione”, sulla base delle iniziative che a loro modo intendono portare avanti.

I Giovani del Centro-destra individuano in alcuni temi le criticità dell’Amministrazione Comunale e criticano specialmente il fatto di non aver assegnato la delega assessoriale alle politiche giovanili.

…………………  …  ………………..

CAMPAGNA DI “PRE-ADESIONE” ALLA GIOVANE ITALIA

Giovani PdL

Il movimento politico giovanile del Popolo della Libertà da oggi ufficialmente si apre alla propria città, allo scopo di ascoltare e rendere partecipi le migliaia di ragazzi e di ragazze penalizzate da una vera lobby di potere che soffoca la città di Eboli, e garantisce prospettive di impiego e di sviluppo solo a chi fa parte di tale ristretta e privilegiata cerchia di persone, ignorando tutto il resto.

Non bisogna scandalizzarsi dunque se quest’ultima amministrazione non ha nemmeno preso in considerazione la figura dell’ assessore alle politiche giovanili, depotenziando tale figura tramite un incarico da attribuire con delega ad un consigliere comunale della maggioranza, la stessa maggioranza che per le solite e perverse logiche di potere sta bloccando un’intera città, non riuscendo nemmeno ad esprimere un nome condiviso da proporre all’opposizione per la carica di Presidente del Consiglio comunale (sprecando letteralmente due consigli comunali il 3 ed il 10 maggio), così come non dobbiamo meravigliarci in modo eccessivo se il centrosinistra guidato dal Sindaco Melchionda non sembra in grado di risolvere le problematiche riguardanti la Multiservizi. Non a caso mentre le logiche di spartizione del potere continuano ad imperversare anche all’interno della società municipalizzata, ben 15 operai impiegati presso di essa sono stati appena licenziati, causa cessazione dei loro contratti a tempo determinato, sottoscritti con durata dell’intera tornata elettorale, senza prospettive future.

Ci sono ancora tantissime altre problematiche da affrontare (Patti di reciprocità, Area P.I.P., impianti sportivi, turismo e fascia costiera, urbanistica), nelle sedi che riteniamo più opportune, ed è per questo che chiediamo a tutti i cittadini, soprattutto a quelli più giovani, di entrare a far parte con entusiasmo del nostro gruppo, così da ridare un nuovo volto a questa città, e rappresentare liberamente le proprie istanze. Il futuro siamo noi.

GIOVANE ITALIA

EBOLI

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Di sapore vagamente mazziniano, di nobile schiatta ed intento, e dunque laico e segnatamente libertario,mostra tramite “facta concludentia” il voler distaccarsi, a tappe , dall”asfissia satrapale” berlusconiana, approdando verso i lidi moderni della destra alla UMP francese, o i Toryes britannici. un solo dilemma: ci sarà un seguito, o il solito fare un passo in avanti e due indietro dell’ex pupillo di Almirante? Si gioca il futuro suo e di una destra svincolata definitivamente dall’ipoteca fascista…si accettano scommesse!

  2. Non voliamo alto, non diamo letture troppo lontane dalla nostra realtà. Pensiamo, piuttosto, che ogni impegno giovanile, in questa città, merita rispetto e attenzione, purchè sia un impegno consapevole e non teleguidato. I carielloboy, ad esempio, non mi sono sembrati affatto così autonomi e consapevoli; la prova del 9 l’avremo allorquando il loro leader ufficializzerà il passaggio nel centro destra (a breve, nel Nuovo PSI). In quell’occasione saggeremo anche la reattività e l’indipendenza intellettiva dei giovani PdL ebolitani. Io me lo auguro.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente