Coronavirus: Ultimi provvedimenti della Regione Campania

Ecco gli ultimi provvedimenti adottati dal Governatore della Campani De Luca per l’emergenza da Covid-19. 

Ad oggi secondo gli ultimi rilevamenti dell’Unità di crisi della Regione sono 52 le vittime del virus in Campania con 1026 positivi.

Dati in Campania al 23 marzo 2020

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

NAPOLI – Ad oggi secondo gli ultimi rilevamenti dell’Unità di crisi della Regione sono 52 le vittime del virus in Campania con 1026 positivi.

L’Unità di Crisi della regione Campania comunica che sono pervenuti i seguenti dati elaborati dai centri di riferimento a partire dal pomeriggio odierno:

– Ospedale Cotugno: 126 tamponi esaminati di cui 17 positivi;
– Federico II: 53 tamponi esaminati di cui 6 positivi;
– Ospedale Moscati: 79 tamponi esaminati di cui 15 positivi;
– Ospedale Sant’Anna: 60 tamponi esaminati di cui 9 positivi;
– Ospedale Ruggi: 49 tamponi esaminati di cui 4 positivi

Totale positivi di oggi: 77 (26 delle prime sessioni + 51 di quelle del pomeriggio/sera)
Totale tamponi: 502  (135 del mattino + 367 del pomeriggio/sera)
Totale positivi Campania: 1103
Totale tamponi Campania: 705

Raccolta fondi emergenza Coronavirus

Chiunque volesse contribuire alla raccolta fondi potrà utilizzare il conto intestato alla Regione Campania IBAN IT38V0306903496100000046030 avendo l’accortezza di indicare la causale COVID-19 DONAZIONE.

Covid-19, ventilatori polmonari distribuiti ad aziende sanitarie

Sono stati consegnati oggi alla Regione Campania 10 ventilatori polmonari per terapia intensiva che saranno distribuiti da subito alle aziende sanitarie e alle strutture ospedaliere sul territorio regionale. La distribuzione tiene conto riferimento alle esigenze e della reale possibilità di attivare immediati posti letto di terapia intensiva. Nella distribuzione l’Unità di Crisi ha rispettato l’indicazione del Presidente Vincenzo De Luca sulla priorità da dare ad Avellino.

I 10 ventilatori, che si aggiungono a precedenti 5 già consegnati e in funzione, sono così distribuiti:

  • 1 Asl Caserta – Maddaloni
  • 1 Ospedale Caserta – Sant’Anna
  • 1 Ospedale Cardarelli Napoli
  • 1 Ruggi D’Aragona – Salerno
  • 1 Asl di Salerno – Scafati
  • 1 San Pio di Benevento
  • 1 Asl Avellino
  • 3 Moscati Avellino

Andamento contagi in Campania

Coronavirus, screening con il test rapido

La Regione Campania ha deciso di acquistare e utilizzare i test rapidi per avviare una campagna di screening di massa. L'”Antibody Determination Kit” è stato utilizzato con successo in Cina. I kit ordinati sono un milione e saranno utilizzati su pazienti sintomatici, in particolare nella fase pre-triage. Consentono di avere un risultato non certo ma altamente probabile sull’eventuale positività del paziente, e saranno utilissimi nella gestione dell’emergenza.

Covid 19 – ulteriori controlli sul focolaio registrato nella zona a sud di Salerno

Nella zona a sud di Salerno, nell’area dei quattro Comuni in quarantena, entrerà in azione una task force a supporto delle forze dell’ordine con l’obiettivo di controllare ulteriormente il focolaio che è stato registrato.
Al termine della giornata, sulla base dei dati trasmessi all’Unità di Crisi, che analizza tutte le criticità in tutte le aree della Campania, sarà verificato se è necessario estendere la quarantena ad altri Comuni.
Intanto dall’analisi del quadro generale si segnala oltre alle criticità già definite, è emerso un altro focolaio nella zona dell’Agro nocerino nei territori dei Comuni di Pagani, S. Egidio Montalbino, Angri. Si invitano tutti i cittadini ad essere rigorosi nell’osservazione delle ordinanze per evitare la quarantena e il blocco totale degli stessi Comun

Covid 19, nuove misure per il monitoraggio dei cittadini in ingresso in Regione Campania

Pubblicata sul BURC n. 46 del 22 marzo 2020 l’Ordinanza n. 20 del 22 marzo 2020, firmata dal Presidente Vincenzo De Luca, che contiene ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Ecco le misure adottate:

1. Fermo restando quanto stabilito dall’Ordinanza del Ministro della Salute e del Ministro dell’Interno 22 marzo 2020, secondo cui “è fatto divieto a tutte le persone fisiche di traferirsi o spostarsi con mezzi pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute”, con decorrenza dalla data odierna e fino al 3 aprile 2020, a tutti i soggetti provenienti dalle altre regioni d’Italia o dall’estero, che faranno ingresso in Regione Campania o vi abbiano fatto ingresso negli ultimi 14 giorni per rientrare nel territorio regionale, è fatto obbligo:
– di comunicare tale circostanza al Comune e al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o all’operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente;
– di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo, con divieto di contatti sociali;
– di osservare il divieto di spostamenti e viaggi;
– di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza;
– in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione.
2. Le disposizioni dell’ordinanza n. 8 dell’8 marzo 2020 in ordine all’obbligo, per i concessionari di servizi di trasporto aereo, ferroviario e di lunga percorrenza su gomma, di acquisire e mettere a disposizione delle Forze dell’Ordine e dell’Unita’ di Crisi regionale istituita con decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 45/2020, dei Comuni e delle AA.SS.LL., i nominativi dei viaggiatori con destinazione aeroporti e le stazioni ferroviarie, anche dell’Alta velocità, del territorio regionale sono confermate ed estese al rientro da tutte le regioni d’Italia e dall’estero.
3. A tutti i viaggiatori in arrivo, anche per motivi consentiti dalle vigenti disposizioni nazionali e regionali, alle stazioni ferroviarie di Napoli, Napoli Afragola, Salerno, Caserta, Benevento nonché Battipaglia, Aversa, Sapri, Eboli, Vallo della Lucania, con treni che effettuano collegamenti interregionali, è fatto obbligo di:
– sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea, secondo le modalità organizzate presso le singole stazioni, in conformità a quanto previsto con il presente provvedimento;
– compilare l’autocertificazione, secondo il format diramato dal Ministero dell’interno e diffusamente in uso su tutto il territorio nazionale.

Tali obblighi, come specificato dal successivo Chiarimento n. 10 del 23 marzo 2020, non si applicano ai soggetti che si spostino, in conformità alle disposizioni nazionali vigenti, temporaneamente per comprovate esigenze lavorative (da o per il luogo di lavoro), assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Covid 19. Mascherine gratuite a chi è in quarantena

Il Presidente Vincenzo De Luca ha disposto la consegna gratuita di mascherine chirurgiche a tutti i concittadini campani che attualmente sono in isolamento domiciliare sorvegliato, anche a tutela dei loro familiari.

Tasse e Tributi sospesi dalla Regione per l’emergenza Covid-19

In data odierna, la Regione Campania, per i contribuenti residenti o aventi sede legale o operativa nel territorio regionale, ha disposto:

– la sospensione, nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, delle attività di accertamento e controllo relative ai tributi ed alle altre entrate di competenza della Direzione Generale Entrate e Politiche Tributarie (Tassa automobilistica, IRBA, IRESA, ARISGAN, TSDD e Tassa abilitazione professionale);

– la sospensione, sempre nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, delle attività relative ad atti e provvedimenti cautelari ed esecutivi poste in essere per i medesimi tributi ed entrate dal concessionario della riscossione R.T.I. Municipia S.p.A./ABACO S.p.A.;

– la sospensione dei versamenti delle rate relative alle ingiunzioni in scadenza il 31 marzo, il 30 aprile e il 31 maggio 2020, senza che il contribuente incorra nella decadenza automatica della rateizzazione.

Napoli, 24 marzo 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente