Cartellino rosso da Femiano e PD per la Francese e lei? Cerca un portavoce

E mentre si passa alla fase della ripresa economica e sociale, arriva da Femiano e PD una sonora bocciatura per la Francese.

Raffaele Femiano (PD): “La Sindaca confessa la sera quello che dice la mattina. La sua amministrazione è stata la peggiore in assoluto dal dopo guerra a oggi, mai visto nulla di simile in termine di Insipienza, Incapacità, Ignoranza polita… l’amministrazione delle tre “I”. Ma la Sindaca di Battipaglia cerca un portavoce, fa una selezione ma poi sceglie chi vuole. 

Raffaele_Femiano_Cecilia_Francese

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Mentre ci si è avviati nella Fase 2 senza particolari entusi da parte di tutte le categorie, commercianti, artigiani, imprese e soprattutto il comparto turistico e quello della Balneazione, tra proteste e suggerimenti inascoltati si va avanti a tentoni, arriva secca la bocciatura da Raffaele Femiano, esponente politico regionale del PD e componente della Segreteria provinciale, per l’amministrazione comunale, e la Sindaca Cecilia Francese, che a sua volta, in preparazione della prossima campagna elettorale amministrativa, cerca un portavoce e avvia una selezione pubblica ma con esito insindacabile. Una domanda sorge spontanea: Ma allora perché fare una selezione? Forse per non essere criticati di autoritarismo?

Cecilia Francese

Nel dettaglio il portavoce del Sindaco dovrebbe occuparsi di:

  • Curare le relazioni esterne per la Sindaca;
  • Gestire la comunicazione esterna di carattere politico-istituzionale, con riferimento agli organi di informazione locali, regionali e nazionali;
  • Organizzare conferenze stampa in accordo con la Sindaca, Assessori e Presidente del Consiglio comunale;
  • Predisporre comunicati stampa da inviare agli organi locali, regionali, nazionali;
  • Presentare programmi, iniziative ed eventi organizzati dall’Ente;
  • Supportare la Sindaca nella preparazione di incontri a carattere istituzionale e politico di livello locale e nazionale;
  • Esercitare la funzione di raccordo con la Segreteria della Sindaca e lo staff per la concertazione e l’armonizzazione di tutte le attività che attengono alla funzione dell’informazione con gli organi di stampa;
  • Ideare e redigere ogni altro documento informativo sull’attività dell’Amministrazione che la Sindaca ritenga necessari.

Il portavoce (sic) dovrà collaborare con il capo staff e l’ufficio di gabinetto della sindaca Francese. Il contratto è fino alle prossime elezioni e prevede un compenso annuo di 10mila euro lordi: poco più di 800 euro lordi al mese. Chi volesse dovrà presentare domanda sostenere un colloquio con la sindaca, che a sua volta valuterà le competenze professionali, ma sceglierà in base ad un criterio fiduciario…. Amen

Praticamente la Sindaca non cerca un portavoce, ma un “Cristo” che porti la croce e a prezzo da fame,

oltre al fatto che un portavoce, svolgendo un ruolo importantissimo ma soprattutto di fiducia non può essere scelto con una selezione pubblica, sebbene servendosi del “giudizio insindacabile“. E se il più bravo è il più referenziato concorrente è identificabile tra gli avversari più accaniti della Sindaca? Che si farà, sarà scelto oppure no?

Raffaele femiano

Ma questo è un problema che si pone come una selezione democratica, problema che al contrario è niente rispetto alle questioni politiche che pone sul tappeto Raffaele Femiano che spara alzo zero su Sindaca e Amministrazione. «Da un po’ di tempo che non parlo della Sindaca di Battipaglia. Mi dicono che è già in campagna elettorale. – scrive in una nota politica Raffaele Femiano Dirigente Regionale e componente della segreteria provinciale del PD, di Salerno – La sua amministrazione è stata la peggiore in assoluto dal dopo guerra a oggi, non ho mai visto nulla di simile in termine di insipienza, incapacità, ignoranza polita…l’amministrazione delle tre “I”.

Battipaglia, negli anni ’80, era considerata tra le prime cento città in Italia, – prosegue Femiano nella sua disamina dei fatti politici – con questa amministrazione ha toccato il fondo per ingovernabilità basta vedere quanti assessori sono stati cacciati sostituiti e molti si sono dimessi, la burocrazia nel comune la fa da padrone, la città sporca strade dissestate, il corpo della Polizia municipale con circa 50 unità in meno, il nostro territorio è diventato la pattumiera della Campania, l’evasione dei tributi ormai ha superato il 30%, di sera ci sono zone occupate militarmente da bande di extracomunitari, non si conosce nemmeno il numero di residenti a Battipaglia in relazione richiedenti asilo numero di abitanti, disciplinata dalla legge 40/98, in via dei Mille 24, a Battipaglia, dove sono proprietario di piccolo locale adibito a parcheggio auto, più volte ho segnalato che è praticamente un centro di smistamento, basta fare un controllo negli uffici preposti, gli abitanti sono esasperati da questo modo di affrontare i problemi dei cittadini di questa città.

La Sindaca e questa amministrazione non ha fatto una politica di lotta all’evasione come strombazzava durante la campagna elettorale, sconfessa la sera quello che dice la mattina, il giorno successivo sconfessa quello che dice la sera precedente. – prosegue ancora Femiano – Cecilia Francese è diventata una figura mitologica tra l’età del bronzo e la rivoluzione Francese. – affonda nei giudizi negativi Femiano – Si è posizionata tra una guardia carceraria in pensione e un guardiano del cimitero a riposo. – e aggiunge critico – In questi quattro anni nessuno la ricorderà per qualche risultato di interesse collettivo! Politicamente è diventata una bugiarda seriale si è circondata di inetti e incapaci.
Non riesco a immaginare come articolerà la sua prossima campagna elettorale dovrò necessariamente attrezzarmi per confrontare tutto quello che ha detto nella scorsa campagna elettorale, ciò che ha realizzato tutte le menzogne che ha detto e che di certo dirà.

L’altra mia curiosità e vedere chi la seguirà. – conclude Raffaele Femiano, Dirigente Regionale e componente della segreteria del PD, di Salerno – Voglio fare un appello a Egidio Mirra e Alessio Cairone, iscritti al Pd, di prendere le distanze da questi incapaci e organizzare insieme un percorso condiviso per le prossime elezioni, con l’associazionismo gruppi politici di CS, liste civiche, con un programma che tenga conto di uomini e donne capaci di trainare Battipaglia fuori da questa palude dove ci ha portato questa banda di incompetenti».

Battipaglia, 28 maggio 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente