M5S: Bene lo Psicologo di base ma con risorse insufficienti

A commentare l’esiguità delle risorse destinate e l’organizzazione è lo Psicologo e Candidato alle regionali Enrico Farina. 

Enrico Farina, Candidato al Consiglio Regionale della Campania nella Lista del M5S: “Servizio Psicologico di Base: un buon inizio, ma assolutamente insufficiente a coprire le reali esigenze della popolazione campana“.

Enrico Farina _ Psicologo di Base

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – «Servizio Psicologico di Base: un buon inizio, ma assolutamente insufficiente a coprire le reali esigenze della popolazione campana. – scrive in una nota stampa Enrico Farina, Candidato al Consiglio della Campania nella Lista del Movimento 5 StelleCome candidato al Consiglio Regionale della Campania sono soddisfatto del testo di legge approvato in Regione (anche grazie al voto favorevole del gruppo 5 stelle), che prevede l’istituzione del servizio di Psicologia di base.

Una figura, quella dello psicologo di base,  – prosegue Farina che tra l’altro di professione è Psicologo – che reputo imprescindibile, nel panorama dei servizi socio-sanitari destinati alla popolazione campana, resa ancora più indispensabile in questa delicata fase emergenziale che ha messo a dura prova il benessere psicologico dei numerosi cittadini, provati dalla pandemia. Costoro infatti hanno subito: la perdita del lavoro, la precarietà diventata regola, l’incertezza del futuro, la paura per sé e per i propri cari, la lontananza dagli affetti, anche quelli più importanti, ma anche la semplice limitazione della libertà di compiere le azioni più banali.

Il testo di legge – per il rappresentante del M5S – prevede che il servizio dello psicologo di base verrà realizzato da ciascuna Asl a livello dei Distretti sanitari di base in collaborazione con medici di medicina generale, con i pediatri di libera scelte e con gli specialisti ambulatoriali, per fornire un primo livello di assistenza psicologica.

Tale servizio nasce però con una dotazione finanziaria di appena 600mila euro, – aggiunge Farina – per ciascuno degli esercizi 2020 e 2021. Una dotazione finanziaria quindi appena sufficiente ad assicurare il servizio ad una piccola percentuale di popolazione, tenuto conto anche che non esistono in Campania convenzioni volte ad assicurare interventi di carattere psicologico ai cittadini meno abbienti.

Per fare un raffronto basta pensare che nei 13 distretti della sola provincia di Salerno vi è una copertura di circa 60 medici di base per Distretto, i quali assicurano prestazioni della durata media di circa 15 minuti a paziente. – aggiunge Enrico Farina – Ora, come possono due psicologi, per Distretto, assicurare interventi di sostegno della durata media di 45 minuti (tempo medio della prestazione) per ciascun singolo paziente?

E’ evidente – fa rilevare Farina – che la dotazione finanziaria è insufficiente e dovrà essere potenziata, in modo da assicurare un servizio efficiente a tutti quei cittadini che non hanno risorse finanziarie per poter beneficiare di un servizio psicologico.

Non è possibile in tema di salute pubblica che vi siano cittadini di serie A e cittadini di serie B che non possono beneficiare di interventi di carattere psicologico. – conclude Enrico Farina, Candidato al Consiglio Regionale della Campania nella Lista del M5S – Il mio impegno, come Candidato al Consiglio Regionale della Campania, sarà orientato a potenziare le risorse destinate ad assicurare prestazioni d carattere psicologico in favore delle persone più “fragili”, che necessitano di interventi adeguati, resi ancora più urgenti dall’emergenza sanitaria covid 19.

Battipaglia, 10 agosto 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente