FI e le Nomine dei Dirigenti: La fiducia è una cosa seria

La fiducia è una cosa seria“, sottolinea Polito di Forza Italia riguardo alle nomine dei Dirigenti da parte di Sgroia. 

Paolo Polito (FI): “Decenza e dignità risultano sconosciute anche nella richiesta di collegialità; termine con il quale si tenta – banalmente – di celare il più noto e, in questo caso evidente, principio della spartizione. – Aggiunge ancora Polito – Suggeriamo, pertanto, di attendere la nomina del suddetto commissario, che valuterà solo il merito … e a Eboli ce n’è tanto”.

Paolo-Polito

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI«Il conferimento di incarichi dirigenziali e di posizioni organizzative è prerogativa del sindaco. – scrive in una nota Paolo Polito responsabile cittadino di Forza Italia a commento delle recenti nomine effettuate dal Sindaco ff Luca SgroiaAlla base c’è un rapporto fiduciario. – sottolinea Polito la circostanza della venuta a mancare della fiducia al ff con le dimissioni del Sindaco Massimo CarielloAnche la nomina del vice sindaco si basa su un rapporto fiduciario.

A Eboli, di questi tempi, la fiducia non è più una cosa seria. Infatti, il rapporto fiduciario tra sindaco e suo vice è stato violentemente scalfito dall’arresto del primo; e non per reati di natura – come dire – privatistica, ma per (presunti) reati consumati nell’esercizio delle pubbliche funzioni. 

Appare chiaro, quindi, che quel rapporto fiduciario sia venuto a mancare e, con esso, tutti quelli consequenziali. – tiene a ribadire ancora una volta Polito battendo il chiodo sul rapporto fiduciario venuto a cadere – Pertanto, se è vero, com’è vero, che la suddetta nomina è atto monocratico del sindaco o di chi lo sostituisce, è pur vero che la decenza politica (non dico la dignità, che è già venuta meno) richiederebbe l’astensione dall’effettuazione delle nomine, per lasciare il compito al commissario prefettizio.

Decenza e dignità risultano sconosciute anche nella richiesta di collegialità; termine con il quale si tenta – banalmente – di celare il più noto e, in questo caso evidente, principio della spartizione. – Aggiunge ancora Polito – Suggeriamo, pertanto, di attendere la nomina del suddetto commissario, che valuterà solo il merito … e a Eboli ce n’è tanto.

Riguardo al presunto sostegno elettorale,  – conclude il responsabile forzista Paolo Polito, rivolgendosi all’ex Presidente del Consiglio comunale ed ora Assessore Fausto Vecchio sebbene non lo nomini – da parte di Forza Italia o di chi firma il presente comunicato, a favore di un noto esponente del 1° e del 2° mandato del sindaco dimissionario, precisiamo che è frutto di una neanche fervida immaginazione; tale opzione, infatti, non rientra e non potrà mai rientrare nel novero delle cose possibili».

Eboli, 14 novembre 2020

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Partiamo dal concetto che in cinque anni di Amministrazione Cariello alcuni personaggi non si sono mai fatti sentire pubblicamente e oggi onestamente un semplice titolo in un partito invisibile a Eboli non fa diventare nessuno portatore di trasparenza e dignità. Detto ciò nessun Ebolitano dimenticherà coloro che si sono fatti ingolosire dal carrozzone Cariello e si sono lanciati di corsa su di esso, non bastano delle banali dimissioni.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente