Alba Vacca de Dominicis racconta in video “Eboli città d’acque”

“Eboli Città d’Acque”: la video-narrazione di Alba Vacca de Dominicis; tra tradizione, Storia e Mito. 

Il video è stato realizzato da Alba Vacca de Dominicis come verifica dell’apprendimento dell’esame di Public and Digital History nel corso di laurea in Discipline delle Arti Visive, della Cattedra di Musica e Spettacolo (DAVIMUS) presso l’Università di Salerno del Prof. Marcello Ravveduto. 

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il video-racconto “Eboli Città d’Acque” è stato realizzato dalla giovane studentessa ebolitana Alba Vacca de Dominicis come verifica dell’apprendimento dell’esame di Public and Digital History con il Prof. Marcello Ravveduto, nel corso di laurea in Discipline delle Arti Visive, Musica e Spettacolo (DAVIMUS) presso l’Università  di Salerno.

La Public and Digital History è il processo di comunicazione della storia, all’interno del meccanismo di dominio pubblico, che facilita il libero accesso e il coinvolgimento del pubblico nella divulgazione della storia e favorisce  la ri-traduzione (riadattamento) della conoscenza storica tradizionale in format moderni, basati sul digitale. La Public and Digital History usa molti modi per comunicare, ma la rete è entrata con prepotenza per diffondere le sue realizzazioni con siti e comunicazioni di storia che possano cambiare anche lo stesso rapporto con gli eventi del passato recente, ricollocandoli in una più vasta costruzione, quella delle memorie individuali e collettive.

Alba Vacca de Dominicis

Come recita il suo manifesto (AiPH Associazione italiana di  Public History), la Public History (storia pubblica) è un campo delle scienze storiche a cui aderiscono storici che svolgono attività attinenti alla ricerca e alla comunicazione della storia all’esterno degli ambienti accademici nel settore pubblico come nel privato, con e per diversi pubblici. È anche un’area di ricerca e di insegnamento universitario finalizzata alla formazione dei public historian. A tal fine il corso che ha come referente il Prof. Marcello Ravveduto di UNISA, prevede anche la  realizzazione di un prodotto audiovisivo originale in formato digitale.

L’idea che ha successivamente dato vita a “Eboli città d’acque” si era fatta strada già nel settembre del 2019 quando, durante la presentazione del restauro della fontana interna del Palazzo Mirto in Eboli, anticamente utilizzata anche come fontana pubblica, la partecipazione di tante persone, in qualche modo legate a quella fontana ed al quartiere, ha palesato quanto sia ancora forte il legame di quell’acqua con l’antica comunità.

La realizzazione del filmato è stata resa possibile, inoltre, anche dal fondamentale aiuto dei residenti e dei tanti appassionati che si sono resi disponibili sia nel raccontare i percorsi dell’acqua sia come guide (in zone anche impervie).

Eboli città d’acque

Eboli, 20 gennaio 2021

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente