Interrogazione di Conte: Svincolo e nuova uscita Zona Industriale Eboli

Lavori autostradali, l’On. Conte (LeU) interroga il Governo: Subito lavori svincolo di Eboli e nuova uscita in zona industriale. 

L’On. Federico Conte al Ministro Enrico Giovannini chiede: “Quali iniziative intenda assumere per velocizzare l’attuazione del progetto di adeguamento dello svincolo di Eboli dell’Autostrada del Mediterraneo e come intenda assicurare il suo completamento, con un progetto integrato (secondo lotto) di un svincolo gemello tra Battipaglia ed Eboli“.

Federico Conte

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – “Dare rapida attuazione all’adeguamento dello svincolo di Eboli dell’Autostrada del Mediterraneo, per garantire fluidità alla circolazione urbana, da tempo in emergenza, e progettare da subito un nuovo svincolo gemello, tra Battipaglia ed Eboli, a ridosso della zona industriale, indispensabile per il destino economico della Piana del Sele e per la sua tutela ambientale”. Lo chiede Federico Conte, depurato di Liberi e Uguali, in una interrogazione al Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini.

Per lo svincolo di Eboli – continua il parlamentare – esiste un progetto dell’Anas per lavori di adeguamento, che prevede una parziale modifica delle rampe e la realizzazione di 4 nuove rotatorie per la connessione alla viabilità locale, in modo da evitare la concentrazione in un unico punto dei traffici in ingresso e uscita dall’autostrada e, quindi, la congestione; a tale progetto bisogna dare subito un impulso per la sua realizzazione, visto che la procedura burocratica sta determinando un forte ritardo. Ma è altrettanto necessario affiancare a questo intervento, la predisposizione di un nuovo svincolo di raccordo in prossimità della zona industriale, strategico sia per l’Hub dell’Alta velocità e Alta capacità ferroviaria, che sarà proprio in quell’area, sia per il Polo Agro alimentare sia per il commercio nazionale e internazionale della filiera produttiva di tutta la Piana del Sele. Una nuova uscita, utile per ragioni economiche e ambientali, in modo che merci e mezzi pesanti possano arrivare direttamente nella zona industriale e di interscambio e non intasare il traffico a ridosso del centro abitato di Eboli”.

………. … ……….

Al Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili – Per sapere – premesso che: 

L’autostrada A2, detta autostrada del Mediterraneo, ha un’estensione di 442,2 km, rappresenta la continuazione dell’autostrada A3 (Napoli – Salerno) e del raccordo autostradale 2 collegando Salerno a Reggio Calabria, passando per Cosenza e Vibo Valentia;

L’autostrada del Mediterraneo è gestita dall’Anas, senza pedaggio, e snoda il suo percorso in gran parte su territorio montano dal momento che oltre il 50% della tratta attraversa l’Appennino lucano e calabrese;

al km 30+000, dopo Battipaglia e prima di Campagna, c’è lo svincolo di Eboli, provincia di Salerno;

per tale uscita esiste un progetto dell’Anas per lavori di adeguamento, nell’ambito di un complesso di interventi di ammodernamento di cui al 1° Programma delle Infrastrutture strategiche (Delibera CIPE n. 121/2001);

Il progetto, di limitato impatto rispetto allo svincolo esistente, prevede una parziale modifica delle rampe e la realizzazione di 4 nuove rotatorie per la connessione alla viabilità locale; in questo modo, secondo il dettaglio progettuale, si evita la concentrazione in un unico punto dei traffici in ingresso e uscita dall’autostrada e, quindi, la congestione;

è stato anche previsto l’utilizzo dell’esistente sottovia di svincolo a servizio di un by pass della Strada provinciale 30;

L’importo stimato per l’intervento è pari a € 16,09 milioni, di cui 0,4 finanziati da CdP 2015 e la rimanenza a carico del Fondo Unico; i tempi di realizzazione sono stimati in circa 5 anni;

è stato approvato il Progetto di Fattibilità Tecnico Economica, nel maggio 2017 e, il 6/7/2017, è stata avviata la procedura autorizzativa secondo DLGS 50/2016, con richiesta di CdS preliminare, verifica archeologica preventiva e verifica di assoggettabilità alla VIA;

In data 24/05/2018, con decreto prot. nr. 000042.24, il MITE ha determinato l’assoggettamento alla procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale dell’intervento;

in data 16/06/2020, la Società Progin ha proceduto ad una consegna parziale degli elaborati del progetto definitivo nelle more dell’esecuzione dell’indagini geologiche\geotecniche ed ambientali;

la procedura di V.I.A.  ha comportato la redazione di una Studio di Impatto Ambientale suffragato da specifiche indagini da condursi in sito, determinando un forte ritardo, poi ulteriormente aggravato dall’emergenza sanitaria;

appare urgente –  ferma restando l’impegno all’immediata messa in opera di tale progetto per garantire la fluidità ordinaria del traffico da tempo in emergenza – la predisposizione di un intervento integrato dell’intera area, che preveda un nuovo svincolo di raccordo tra Battipaglia ed Eboli, a ridosso della esistente zona industriale, che è strategico ed essenziale sia per l’Hub dell’Alta velocità e Alta capacità ferroviaria, che verrà a cadere proprio in quell’area, sia per il Polo Agro alimentare già finanziato dalla Regione Campania, sia per il commercio nazionale e internazionale della filiera produttiva di tutta la Piana del Sele, che vanta un primato nazionale nel settore lattiero caseario (mozzarelle) e una Quarta gamma ortofrutticola di alta qualità;

il nuovo svincolo integrato con quello in atto, opportunamente ristrutturato, sarebbe funzionale per tutto il territorio, laddove merci e mezzi pesanti potrebbero arrivare direttamente nella zona industriale e di interscambio e non intasare il traffico a ridosso del centro abitato di Eboli, con grave impatto sulla viabilità locale e sull’ambiente:

quali urgenti iniziative intenda assumere per velocizzare l’attuazione del progetto di adeguamento dello svincolo di Eboli dell’Autostrada del Mediterraneo, di cui in premessa; se e come intenda assicurare il suo completamento, con un progetto integrato (secondo lotto) di un svincolo gemello tra Battipaglia ed Eboli, così come illustrato in premessa.

…………….. … ………………

Eboli, 16 giugno 2021

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. https://www.massimo.delmese.net/103227/un-consiglio-comunale-sullises-con-la-scomunica-di-don-enzo-caponigro/

    https://www.massimo.delmese.net/123658/eboli-il-consiglio-approva-la-variante-ises/

    Viva la campagna elettorale diventano tutti patrioti e difensori del proprio territorio!!!
    Vorrei rammentare che questi passaggi per lo svincolo sono frutto del lavoro dell’allora On. CUOMO, perché se andate a rileggere le carte di quel periodo la scarsa maggioranza Cariello e l’incompetente sindaco con il suo vice non sapevano a quale santo rivolgersi e allora l’Onorevole fu chiamato e riuscì a prendere la questione in mano e recuperare per i capelli il finanziamento! Ahinoi sappiamo come é andata incompetenti erano e incompetenti sono, voi penso che potreste rivolgervi all’uomo di pace e perdono per essere meglio ascoltati. Viva la campagna elettorale

  2. Vero Cuomo andò a Roma quando era parlamentare interloquendo anche l’Anas, per il finanziamento di allora 18 milioni.
    Questi escono invece sei mesi prima dell’elezione e pensano a torto marcio di infinocchiarci.
    Fra un po i fratellini conte torneranno a vita privata e i cuginetti eterni consiglieri di minoranza.
    Amen

  3. Vuie ve la cantate e vuie ve la sunate….perchè non parlate del vostro antico e recente passato…fati i bravi …non vi servirà a niente autoincensarvi ….uno di questi giorni potrà accadere anche a voi e allora ci sarà da ridere…. cercare di far baipassare, con un tunnel o quant’altro, le proprietà di “trappolone” o dei suoi affini non vi porterà nessun vantaggio….state “lontani” dagli svincoli autostradali…non portano bene.. in un prossimo futuro ve ne potreste pentire voi avete bisogno di voti, di appoggi, di ritornare alle origini… visto che i partitini dei vostri compagni “Migliori” si sono “sciolti come neve al sole” ….chi vivrà vedrà! Nun faciteve diebbete cu a vocca e parlate ‘e pulitica no ‘e strunzate!

  4. Il dibattito si fa interessante…

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente