Francesca Spera e Mario Conte, e si parla di Centro Storico e paesaggio

Centro Storico e patrimonio architettonico e ambientalista nell’incontro con Francesca Spera e Mario Conte

Francesca Spera, con la sua Terrazza Gattapone paladina dell’impegno sociale e culturale che spazia dalla sua professione all’impegno civile, recuperando aree e spazi storici e antichi bonificando e riqualificando luoghi antichi e storici, accompagnata da Umberto Mollica, ebolitano di adozione e compagno di vita, ma anche “compagno politico” essendo candidati al Consiglio Comunale nella lista Eboli 3.0 a sostegno di Mario Conte.

Francesca Spera – Mario Conte-Umberto Mollica

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Si è ormai giunti al termine, almeno del primo turno, supponendo che con 8 candidati a Sindaco con il voto del 3 e 4 ottobre, si vada al ballottaggio. All’apertura delle urne mancano poche ore, gli ultimi comizi elettorali  e poi il “silenzio”. Sui palchi si sono alternati i candidati a Sindaco e ad uno ad uno dal palco hanno lanciato gli ultimi appelli al voto, chi da Piazza della Repubblica, chi da Piazza Matteo Ripa, e chi da Santa Cecilia: Damiano Cardiello, Damiano Capaccio, Cosimo Pio Di Benedetto, Alfonso Del Vecchio, Giancarlo Presutto, Mario Conte, Antonio Cuomo, Alessandro La Monica; Tutti hanno detto qualcosa in più per evidenziare le differenze e tutti hanno snocciolano i loro programmi e magari l’ultima proposta quella da strabiliare e conquistarsi la fiducia sul filo del traguardo.

Gli argomenti: Rigenerazione e riqualificazione urbana, pianificazione urbanistica, periferie, servizi, Piano di Zona, Agricoltura, Scuole, trasporti, Viabilità, Centro Storico e, e… appunto parlando di Centro Storico, tutti gli aspiranti Sindaci si sono avvalsi di candidati che delle mura antiche se ne intendono, come nel caso di Francesca Spera che nella vita svolge la professione di architetto, arricchendola con il suo impegno sociale con le varie iniziative che coinvolgono la “Terrazza Gattapone“, vera e propria fucina di incontri culturali, tanto da “eleggere” Francesca Spera paladina perché agevolmente e con impegno e serietà, spazia dalla cultura alla socialità, dal recupero di aree e spazi storici e antichi alla bonifica e alla riqualificazione di luoghi antichi e storici, accompagnata nelle sue “imprese” da Umberto Mollica, funzionario Asl, napoletano di nascita ebolitano di adozione e compagno di vita di Francesca, ma anche “compagno politico” essendo entrambi candidati al Consiglio Comunale nella lista Eboli 3.0 a sostegno di Mario Conte leader della coalizione “Eboli qui ed ora“.

Francesca Spera-Umberto Mollica

Vi è da dire che l’impegno civico di Francesca Spera va ben oltre il momento elettorale poiché in tutte le circostanze ha dato prova del suo impegno, mettendo volontariamente a disposizione oltre al suo entusiasmo, la sua professione e la sua cultura del “servizio e della militanza civile“, che ha dimostrato nel tempo e oggi da candidata vuole concretizzare un suo impegno ufficiale trasformandolo in un impegno istituzionale qualora dovesse essere eletta, o in alternativa con Umberto Mollica sempre continuando con passione il suo impegno civile dando il suo contributo alla sua coalizione al suo Sindaco se Mario Conte dovesse vincrre le elezioni.

E Francesca Spera all’incontro organizzato sulla Terrazza Gattapone con Mario Conte e poi con una breve visita conviviale di Pierluigi Bersani prima del comizio elettorale tenuto in Piazza della Repubblica, discutendo del Centro Storico e del suo impegno quotidiano ricco di interessanti scambi cita Thomas Jefferson il quale a sua volta raccontava “Due persone si incontrano. Ognuna ha un dollaro in tasca. Si scambiano il dollaro. Riprendono la loro strada. In tasca hanno un dollaro ciascuno. Due persone si incontrano. In testa hanno un’idea. Se la scambiano e si salutano. Riprendono la loro strada. Ognuno con in testa due idee”. Ha proprio ragione, e quando si è più di uno a scambiarsi le idee si compie uno scambio cooperativo che, altri non è che il principio di una soluzione, vista, valutata e completata, così come in uno dei suoi ultimi impegni, allorquando parlando, parlando, si è finito poi per realizzare una piccola biblioteca solidale che si sta già realizzando al Gattapone, possibile grazie alla raccolta di 1500 libri di vario genere letterario, utile, come prevede la bozza progettuale di un progetto di alternanza scuola-lavoro con il Liceo Artistico, stipulato l’anno scorso con il preside Giovanni Giordano.

Foto gallery

Francesca Spera-Pasquale Ciao

Francesca Spera-Umberto Mollica

Francesca Spera – Mario Conte

Francesca Spera – Mario Conte-Umberto Mollica

Bersani-Mollica-Spera-Giacobbe

Ristrutturazione portale Palazzo Paladino-La Francesca-Spera con Albanese

Eboli-Via Barbacani-Puliamo il Mondo-volontari-Fulgione-Spera

Francesca Spera con Bersani Mollica e Mario Conte

Francesca Spera con Bersani Mollica e Mario Conte 1

Eboli, 1 settembre 2021 (questo articolo è uscito in ritardo per ragioni tecniche)

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente