TERNA: Imprese e cittadini di Eboli e Battipaglia devono risparmiare

TERNA: Le imprese e i cittadini di Eboli e Battipaglia – “accanto alla copertura del PalaSele e le colonnine elettriche, devono risparmiare“.

Unimpresa e Confesercenti invitano le forze politiche e il Sindaco affinché “si battano per far ottenere alle famiglie, alle piccole imprese, a tutto il territorio di Eboli e Battipaglia risparmi per i prossimi decenni sulle bollette elettriche“.

Unimpresa-Confesercenti

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI / BATTIPAGLIA – «Il progetto Terna che porterà il Sud e l’Italia a migliorare la distribuzione elettrica continua ad andare avanti. – si legge in una nota stampa di Unimptesa Area del Sele e Confesercenti Eboli a firma di Massimo Giusti e Donato Santimone I comuni di Eboli e Battipaglia sono quelli dove il progetto avrà le ricadute infrastrutturali più importanti.

Non ci addentriamo nella valutazione della localizzazione perché sono scelte che appartengono ai consigli comunali eletti. – proseguono Giusti e Santimone – Siamo convinti che entrambi i comuni, anche in tempi ristretti, avrebbero potuto stimolare una discussione che poteva vedere coinvolte associazioni ambientaliste, agricole, categorie sociali, sindacati, gruppi di cittadini interessati.

Sicuramente un’opera così importante e strategica avrebbe coinvolto parti più ampie della popolazione. – proseguono ancora i due rappresentanti di Unimpresa e Confesercenti che nei giorni scorsi chiesero ed ottennero un incontro con il Sindaco di Eboli Mario Conte, rappresentando in quell’incontro tutte le perplessità riguardo al Progetto e discutendo di eventuali ristori da prospettare e richiedere – Noi in quanto associazioni di categoria siamo convinti che una discussione seria e approfondita vada fatta sui ristori previsti sui nostri comuni. – incalzano i due rappresentanti di categorie – Non dobbiamo accontentarci. 

Accanto alla copertura del PalaSele, alle colonnine elettriche ed altre opere pubbliche bisogna rendere più conveniente ed attrattivo il nostro territorio. – aggiungono Massimo Giusti e Donato Santimone ritenendi siano troppo esigue quelle risoluzioni a fronte dei disagi e degli effetti che comportano sia i cavidotti a corrente alternata e sia le varie centrali di conversione da alta, media e bassa tensione e viceversa – Le forze politiche e il Sindaco si battano per far ottenere alle famiglie, alle piccole imprese, a tutto il territorio di Eboli e Battipaglia risparmi per i prossimi decenni sulle bollette elettriche.

Su ogni bolletta elettrica di ciascuno di noi Terna intasca una quota che va dal 3% e arriva fino al 7%. – affondano i due rappresentanti di Unimpresa e Confesercenti che fanno i conti in tasca alla Terna e provano insieme a trasferirne eventuali benefici per i cittadini e le imprese di Battipaglia e di Eboli – Abbiamo fatto dei calcoli: una famiglia che spende circa 1.200 euro annui ne risparmierebbe così oltre 60.

  • Una impresa che spende 12.000 euro annui ne risparmierebbe circa 600.

Siamo convinti che anche in questo modo si rende più attrattivo un territorio.

Investimenti del PNRR, allargamento Zes del quale ha parlato nei giorni scorsi il presidente De Luca e costo del lavoro più basso possono consentire alle imprese e alle famiglie di crescere. – concludono le loro considerazioni e le loro proposte Confesercenti Territoriale Donato Santimone e Unimpresa Massimo GiustiGli investimenti di Terna devono spingere i comuni di Eboli e Battipaglia ad aprire una discussione politica e progettuale con la regione Campania che sostiene il progetto per la stazione dell’alta velocità e dell’ospedale unico della Piana del Sele».

Eboli / Battipaglia, 24 gennaio 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente