Continua l’impegno di Civica Mente a tutela dei battipagliesi

Partecipazione attiva e tutela delle tasche dei battipagliesi: L’impegno di Civica Mente in Consiglio Comunale. 

Maurizio Mirra in consiglio comunale

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Un consiglio comunale fiume. Tra screzi inutili, polemiche sterili, e attacchi gratuiti, l’impegno di Civica Mente continua imperterrito, sino al raggiungimento degli obiettivi. Il miglioramento della città. In particolare nell’ultimo consiglio comunale, il Consigliere Comunale di Civica Mente, Maurizio Mirra, ha presentato diverse mozioni, tra cui una approvata ed un’altra che – dopo il ritiro – diverrà proposta deliberativa.

La prima mozione era volta al muovere ricorso contro la decisione dell’Ente d’Ambito di accollare ai comuni ad esso consorziati, tra cui Battipaglia, il costo relativo alla gestione delle discariche chiuse. Come ormai da prassi consolidata, la maggioranza si è opposta alla nostra mozione, argomentando circa la presunta impossibilità di poter effettuare tale ricorso. 

Il Comune di Battipaglia dovrebbe pagare più di 200.000 € ogni anno per la gestione di tali discariche, che sono sono state utilizzate principalmente dalle altre province della Campania durante le passate emergenze rifiuti” – afferma Maurizio Mirra – “Abbiamo chiesto di opporci a tale richiesta per diversi motivi. Le normative prevedono che a pagare debbano essere i comuni che hanno sversato, e non quelli nel cui territorio sussiste una discarica, aggiungendo al danno la beffa. Inoltre la TARI prevede che nella tariffa sia già compreso il costo di gestione post mortem, pertanto i battipagliesi dovrebbero pagare due volte il costo di gestione di discariche che nemmeno hanno utilizzato.”

La normativa regionale, che maggioranza ha usato come giustificazione per non votare una mozione che aveva il solo scopo di evitare un ulteriore aumento della tariffa sui rifiuti, prevede che questi costi debbano essere stabiliti attraverso un accordo o da un provvedimento adottato dalla Giunta Regionale. Né uno né l’altro sono stati adottati, rendendo illegittima la richiesta dell’EdA. Una maggioranza che durante la campagna elettorale tuonava contro il governo regionale, adesso ha timore di avviare un procedimento che eviti un ulteriore aumento delle tariffe a danno dei battipagliesi. Civica Mente, responsabilmente e come richiesto anche dai colleghi della minoranza, porterà questo argomento in Commissione Ambiente per ridiscuterlo ed approfondirlo anche in presenza dell’assessore al ramo. A tale scopo sarà redatta una proposta deliberativa che sia ancora più incisiva e puntuale della mozione.

Grande soddisfazione c’è invece per il successo della seconda mozione che rappresenta l’impegno di sempre di Civica Mente per una città inclusiva, una Casa Comunale aperta con le porte spalancate ai cittadini. È stata approvata infatti, seppur con piccole modifiche, la mozione del Consigliere Mirra, che impegna l’amministrazione ad avviare tutti gli organismi di partecipazione previsti dallo statuto e dai regolamenti comunali.

Siamo estremamente soddisfatti di questo primo passo.” – ha affermato il consigliere in quota Civica Mente – È uno sprone per avviare i procedimenti di avvio di alcune consulte. A breve arriveranno in consiglio anche i relativi regolamenti, dove abbiamo chiesto, purtroppo inascoltati, di affidare i ruoli di coordinamento ai componenti non politici delle consulte, per consentire il massimo coinvolgimento della società civile nella vita amministrativa. Primi passi di un’azione che auspichiamo porti all’insediamento in tempi brevi di tutte le consulte previste da statuto e regolamenti comunali.”

Battipaglia, 26 marzo 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente