Lambiase alla Regione: la Legge sul Piano Casa si abolisca o si rinnovi

A chiederlo in una lettera aperta all’Assessore all’Urbanistica della Campania prof. Discepolo è Lambiase. 

Per Gianpaolo Lambiase la Legge regionale 19/2009 (conosciuta come “Piano Casa”) va cancellata o integralmente rinnovata!

Gianpaolo Lambiase

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – «Ill.mo Assessore, rivolgo questo mio appello direttamente a Lei, avendo in più occasioni apprezzato la Sua sensibilità per le tematiche ambientali e la Sua attenzione alle questioni relative al “sano” governo del territorio. – Scrive Gianpaolo Lambiase in una lettera aperta all’Assessre Regionale all’Urbanistica Bruno DiscepoloPer esperienza personale, avendo avuto occasione di seguire le fasi di attuazione e/o il processo di formazione di alcuni Piani Urbanistici, sono sempre più convinto che la legge regionale 19/2009 (conosciuta come “Piano Casa”) va cancellata o integralmente rinnovata!

È una legge, che nel tempo, a causa di numerose modifiche ed integrazioni, è diventata sempre più “ambigua“, lasciando spazio ad interpretazioni “inidonee”, che consentirebbero il rilascio di Permessi di Costruire in Deroga agli Strumenti Urbanistici, privilegiando di fatto gli interessi dei privati imprenditori. – prosegue Lambiase nelle sue motivazioni – È una legge che ha permesso (e sta permettendo) la realizzazione di numerosi alloggi, che superano ampiamente le previsioni di crescita ed il dimensionamento dei Piani Urbanistici, mettendone in discussione obiettivi e priorità.

Il “Piano Casa” sta agevolando (attraverso “bonus volumetrici” ed impropri “cambi di destinazione d’uso”) – aggiunge Lambiase – la costruzione di centinaia di nuove abitazioni in aree densamente popolate, prive di standard e servizi essenziali, rendendo sempre più precarie le condizioni di “vivibilità” dei quartieri.

Ai Permessi di Costruire in Deroga si ricorre in casi eccezionali (non sono atti dovuti), per realizzare “edifici ed impianti pubblici o di interesse pubblico” e/o per accelerare le “trasformazioni edilizie”, finalizzate alla “rigenerazione e riqualificazione” del territorio, laddove l’interesse della collettività è chiaramente prevalente. – conclude Giampaolo LambiaseIl “Piano Casa”, nella stragrande maggioranza dei casi, non viene utilizzato per queste finalità

Salerno, 29 aprile 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente