Rifiuti a Persano: Una brutta vicenda tra ambiguità e bugie

Le ambiguità e le bugie sui rifiuti a Persano per il Coordinamento del Comitato “Ambiente, Salute e Territorio”: Una brutta vicenda.

Non c’erano altri siti? BUGIA! Chi ha scelto Persano? MISTERO! Dove si farà la caratterizzazione dei rifiuti? Non a Persano è stato detto ai Sindaci! BUGIA! Quanto è costata alla Comunità questa “operazione”? In alternativa si ripiegherà sull’ex STIR di Battipaglia. Sempre nella piana! Quanto è costata alla Comunità questa “operazione”?

Rifiuti-Container-Nave-Tunisia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PERSANO (SERRE) – «La vicenda dei rifiuti a suo tempo raccolti da una ditta del Vallo di Diano in quella parte del territorio della Provincia e poi mandati in Tunisia, con il beneplacito della Regione Campania, e poi dopo 2 anni rispediti al mittente, al culmine di uno scandalo che ha coinvolto i vertici istituzionali di quel paese, oltre a imprenditori e faccendieri, continua ad ammantarsi di ambiguità e bugie! – si legge in una nota stampa del Coordinamento del Comitato “Ambiente, Salute e Territorio” – Perché Persano nel cuore della Piana del Sele? MISTERO! Eppure siamo in una area che dovrebbe essere dichiarata “satura” per quanto dato alla “emergenza rifiuti” nei decenni passati!

Non c’erano altri siti? BUGIA! C’erano Salerno (per vicinanza al Porto!), il sito della società privata a Polla! Perché sono stati scartati? Domanda posta in tutte le sedi, senza risposta. – prosegue la nota – Chi ha scelto Persano? MISTERO! Sceglie la magistratura (dice la Regione.). È il sito messo a disposizione dalla Regione (dice la magistratura!) .

Percorso fatto di dialogo e confronto con i territori! BUGIA! I Sindaci sono stati chiamati per la comunicazione del sito scelto! Ed a fronte delle loro obiezioni sono arrivati solo silenzi, imbarazzo e insofferenza per avere osato mettere in discussioni cose decise in segrete stanze. E poi…. tutto sto casino per 6.000 tonnellate di “monnezza“?

Francesco Musumeci – Gerardo Rosania – Baldassarre Chiaviello-Loredana Marino

I containers sono stati già ispezionati sul porto di Salerno, per escludere la presenza di rifiuti pericolosi? MISTERO! Dal verbale del sopralluogo pubblicato dalla stampa, si evince che i container sono stati aperti e si è solo constatato che c’erano le balle di rifiuti a forma di parallelepipedo. Era questa l’ispezione che abbiamo aspettato per circa 2 mesi?

Dove si farà la caratterizzazione dei rifiuti? Non a Persano è stato detto ai Sindaci! BUGIA! Dalla stampa si evince che ci sarà un sopralluogo per verificare l’idoneità del sito di Persano. In alternativa si ripiegherà sull’ex STIR di Battipaglia. Sempre nella piana!

Quanto è costata alla Comunità questa “operazione”? Compreso la sosta sul porto di Salerno , e l’impiego di centinaia di poliziotti e carabinieri come scorta ai camion che trasportano i container a Persano? E CHI PAGA? MISTERO!

Davvero una BRUTTA VICENDA, nella quale le istituzioni non fanno una bella figura, anzi hanno dato l’idea di “approssimazione” , di ” inaffidabilità” ed “ambiguità” imbarazzante!

E come dovremmo fidarci, alla luce di questo spettacolo poco edificante, della promessa che fra 6 mesi quei rifiuti andranno via da Persano? Là dove sono stoccare da 14 anni. Ecoballe che dovevano andare via dopo qualche mese, e dove sono accatastate da decenni le roulotte del dopo terremoto? – conclude il Coordinamento Ambiente, Salute e Territorio. – Una cosa è certa, e questa vicenda ce lo ha confermato: la Regione Campania ha bisogno di una politica dei rifiuti !

Visto che fino ad oggi ne è stata priva!

Coordinamento Ambiente, Salute e Territorio.

Persano di Serre, 30 arile 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente