Accorpati e affidati al dott. Pierri i reparti di Chirurgia e Urologia

Accorpati Chirurgia e Urologia. “Immediata la reazione alla delibera sull’Ospedale adottata dal Consiglio comunale di Eboli“, esultano i capigruppo di maggioranza. 

Più che esultare sarebbe il caso di chiedersi: Se era così semplice risolvere e/o tamponare una emergenza a distanza di soli due giorni dal Consiglio comunale monotematico straordinario sull’Ospedale di Eboli e le sue criticità, perche non si è fatto prima? Di chi è la colpa? Quali sono stati i danni alla struttura e all’utenza? 

Ospedale di Eboli – Balestrieri-Maratea-Ruocco

POLITICAdeMENTE

EBOLI – «Pronta una prima soluzione per tamponare l’emergenza della carenza di organico in Chirurgia. – scrivono in una nota stampa i capigruppo di maggioranza, Vito Maratea, Pasquale Ruocco e Vincenzo Balestrieri ritenendo – Immediata la reazione alla delibera sull’ospedale adottata dal Consiglio comunale di Eboli. – e aggiungono a loro dire – Stamani, a firma del coordinatore della Chirurgia dott. Francesco La Rocca, del direttore del dipartimento di emergenza-urgenza, dott. Fernando Chiumiento e del direttore sanitario dott. Mario Minervini, sono stati accorpati temporaneamente i reparti di Chirurgia e di Urologia, con 8 posti letto ciascuno e sotto la responsabilità del dottor Michele Pierri, direttore FF Uoc Urologia.

Il Sindaco e l’amministrazione comunale – prosegue la nota dei Capigruppo di maggioranza ritenendo il provvedimento sia l’inizio della risoluzione dei problemi dell’Ospedale di Eboli – accolgono con sollievo questa prima risoluzione che consentirà la riapertura del reparto, ma auspicano che si trovino, nel contempo, soluzioni definitive che non possono discostarsi da quanto richiesto nella delibera di Consiglio comunale: l’adozione di procedure rapide per l’assunzione di personale per il reparto di chirurgia e per l’intero ospedale

«Questo risultato è la dimostrazione che quando la politica agisce in maniera veloce e determinata, – hanno dichiarato i capigruppo Balestrieri, Maratea e Ruocco – accendendo i riflettori sulle problematiche e interfacciandosi con gli organi preposti, alla fine i risultati arrivano!»

Più che esultare sarebbe il caso di chiedersi e chiedere: Se era così semplice risolvere o almeno tamponare una emergenza a distanza di soli due giorni dal fatidico Consiglio comunale monotematico straordinario sull’Ospedale di Eboli e le sue criticità, perche non si è fatto prima? Questi ritardi quanto hanno costato al prestigio dell’Ospedale di Eboli? Quanti disservizi e mancate prestazioni hanno causato all’utenza questi ritardi? Se si potesse “monetizzare” i danni causati a quanto ammonterebbero? E chi dovrebbe pagarli? Insomma se la soluzione temporanea era così semplice è stato veramente irresponsabile per la Direzione Sanitaria non adottarle prima?

Eboli, 1 giugno 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente