Eboli – Parte la 47^ Fiera Campionaria

Sono 150 gli espositori. I settori trainanti: Agricoltura, Agroalimentare, Commercio e Industria, ma soprattutto il territorio e le sue potenzialità.

La EboliMultiservizi “affida” la Fiera a Italiaproduce di Duilio e Falcone. Lo sponsor principale e il Gruppo Finanziario Catapano. L’inaugurazione è per le 18,30 del 24 settembre 2010.

47^ Fiera Campionaria Conferenza stampa Masci Rimoli Caputo

EBOLI – Questa mattina si è tenuta la Conferenza stampa di presentazione della 47^ Fiera Campionaria di Eboli, per l’occasione, il Consiglio di Amministrazione della Multiservizi al completo, con il presidente Gianfranco Masci e i due componenti del CdA Vincenzo Caputo e Gennaro Rimoli hanno accolto la stampa e visibilmente soddisfatti hanno  illustrato l’evento e le novità.

“Abbiamo avuto poco tempo – esordisce Masci, riferendosi alla recente nomina del CdA – ma nonostante tutto siamo riusciti nel nostro scopo. Con il motto ‘Tradizione e Tecnologia‘, stiamo tentando di cambiare il trand della Fiera. Quest’anno – continua Masci – abbiamo affidato l’intera organizzazione a Italiaproduce, una società esperta nel settore e insieme siamo riusciti a far decollare la Fiera.

L’impatto della Fiera sarà diverso, abbiamo voluto valorizzare la tradizione anche nelle immagini pubblicitarie, promuovendo l’evento attraverso foto d’epoca che ritraggono i momenti più salienti delle varie edizioni”.

Il nuovo corso che annuncia il Presidente della Multiservizi si nota immediatamente anche dal punto di vista visivo, per esempio, l’ingresso principale nella sua aulicità riporta in se un giardino (impluvium) attorno al quale vi sono tutti gli stand istituzionali, dal Comune, alla Provincia, alla Regione, così come è riprodotto ‘U’ ngigno’ ribattezzato ‘La Noia’, che sarebbe un marchingegno con una ruota trainata dai cavalli serviva per prendere l’acqua dai pozzi.

Masci continua nella sua esposizione e chiarisce anche la presenza di uno sponsor importante, il Gruppo Finanziario Catapano di Napoli, che recentemente ha realizzato l‘MTV, l’evento che si è svolto a Piuazza del Plebiscito di Napoli. Poi preannuncia “Ci saranno giorni in cui l’ingresso sarà libero, mentre normalmente il costo del biglietto d’ingresso sarà di 1 €, così come per i parcheggi. – Masci fornisce anche qualche dato – Gli Stand sono tutti pieni, ci sono 150 espositori, l’anno scorso erano 85, ricoprendo diversi settori produttivi e merceologici, con presenza soprattutto di prodotti di servizio all’agricoltura e all’industria che vi gira intorno. Il costo degli Stand è rimasto alterato rispetto all’anno scorso”. Alla esposizione del presidente si aggiunge una precisazione di Caputo il quale tiene a sottolineare “Pur non entrando nello specifico dell’organizzazione, collaboriamo con Italiaproduce, perchè l’evento riesca e soddisfi la sua precipuità, comunque riponiamo in questa 47^ edizione della Fiera una grande attesa”.

Tutti gli spazi, interni ed esterni sono in pieno allestimento, si lavora incessantemente per essere pronti domani 24 settembre 2010 (oggi per chi legge) per l’inaugurazione ufficiale che avverrà alle ore 18,30, innaugurazione che seguirà un corteo di Carri antichi trainati da cavalli, con mezzi motorizzati d’epoca, per rievovare il trasporto degli ebolitani che si recavano a lavorare nella piana.

In effetti quest’anno la EboliMultiservizi ha voluto affidare alla Italiaproduce una società esperta nel settore di allestimenti fieristici i cui cui titolari, Carmelo e Sabatino Duilio e la Sig.ra Rosaria Falcone, vantano una esperienza quarantennale, i quali aggiudicandosi l’appalto di una delle fiere più antiche del mezzogiorno tendono a consolidare il loro impegno. Pare che in questa operazione la Ebolimultiservizi che l’anno scorso chiuse in perdita con l’evento fieristico, quest’anno dovrebbe realizzare circa 20.000 euro di utili provenienti dalla Fiera e gli introiti dei proventi provenienti dai parcheggi, che si stimano intorno ad ulteriori altri 20.000 euro.

L’intento è quello di rinnovare la tradizione che vuole che il Quartiere Fieristico promuova il comparto dell’Agricoltura, Artigianato, Agroalimentare, Commercio, Giardinaggio, Industria, Turismo e florovivaismo, ma soprattutto vuole promuovere il territorio. Ci riuscirà? Staremo a vedere quando dovremo tirare le somme.

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Chi è stato presente il giorno dell’inaugurazione non ha visto la folla oceanica che si prevedeva vi fosse (colpa del tempo) ma soprattutto ha potuto osservare le due miss, madrine della manifestazione, rimanere sedute per tutto il tempo nello stand del Comunea giocare con il telefonino, alzarsi ogni tanto per fare qualche foto o girare tra gli stand semideserti. Cachet: 3000 euro a testa,dicono. A me dispiace dover osservare queste piccole defaillance perché omunque si parla del mio paese … ma invece di invitare queste bellone che nulla hanno a che fare con la manifestazioe non sarebbe più interssante invitare qualche giornalista specializzato così da dare più spessore all’evento che, da quel che si dice ” L’intento è quello di rinnovare la tradizione che vuole che il Quartiere Fieristico promuova il comparto dell’Agricoltura, Artigianato, Agroalimentare, Commercio, Giardinaggio, Industria, Turismo e florovivaismo, ma soprattutto vuole promuovere il territorio.” . La nuova immagine che si è voluto dare è certamente migliorata ma spero solo che non si riduca ad un semplice mercato espositivo e non anche ad una vera proposta di rilancio per l’intero territorio.
    Armando Voza

  2. Masci ha detto ” siamo riusciti a far decollare la Fiera”
    E’ VERO.!!!!!!!!! chissà dove è andata a finire, però?
    Perchè, tranne gli addetti ai lavori, ad Eboli, che sia in corso la Fiera, nessuno se ne è accorto….

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente