Oggi 3 dicembre “Giornata internazionale dei diritti delle persone disabili”

Oggi è il 3 dicembre 2010, e si celebra la Giornata dei diritti delle persone con disabilità. Una giornata adottata dall’Assemblea Generale dell’ONU dal 1982. Oggi più che mai è necessario cogliere l’occasione per invitare a riflettere a quanti credono nella democrazia, nell’uguaglianza e nelle Leggi.

Fortificati da questi principi democratici universali, è naturale porre grande attenzione all’integrazione  e all’inclusione delle persone con disabilità, sicuri di aver contribuito a costruire un mondo migliore e certi di lasciare ai posteri un mondo migliore.

Per l’occasione si riporta il Messaggio del Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon.

………………………………  …  ……………………………….

MESSAGGIO DEL SEGRETARIO GENERALE DELLE NAZIONI UNITE IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE PERSONE DISABILI.

Ban Ki Moon Segretario Generale delle Nazioni Unite

NEW TORK – Quest’anno la Giornata internazionale delle persone disabili cade ad una sola settimana dal 60esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Le Nazioni Unite celebrano entrambe le date sotto il tema “Dignità e giustizia per tutti”.

Quest’anno abbiamo diverse ragioni per festeggiare. L’entrata in vigore della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, lo scorso maggio, ha segnato un punto di svolta. Già in occasione della prima Conferenza degli Stati firmatari della Convenzione, che ha avuto luogo in ottobre, i partecipanti hanno analizzato il possibile utilizzo della Convenzione per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio. Tale progresso è stato reso possibile grazie alla partecipazione attiva e alla guida delle persone disabili, che sono state incluse in tutti gli aspetti del nostro lavoro.

Le Nazioni Unite rimangono fedeli a questo approccio. I lavori di ristrutturazione del palazzo di Vetro a New York, resi possibili grazie al Capital Master Plan porteranno le nostre strutture al più avanzato livello di accessibilità: un progresso dovuto da molto tempo.

L’Assemblea Generale ha sottolineato che, per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo del Millennio, dobbiamo includere le persone disabili nel processo. Poiché oltre l’80% delle persone disabili vive nei paesi poveri – per un totale di più di 400 milioni di persone – abbiamo bisogno di fare molto di più per spezzare il cerchio della povertà e della disabilità.

Il motto della comunità internazionale dei disabili è: “Niente per noi senza di noi”. Una persona disabile dello Swaziland, che ha lottato per l’implementazione di politiche per i disabili nel suo paese ha affermato: “abbiamo bisogno di una vera integrazione per evitare di cadere nella stigmatizzazione”.

Con questo stesso spirito, invito i governi e tutti gli attori interessati ad assicurare che le persone con disabilità e le organizzazioni che li rappresentano sia parte integrante di ogni fase dello sviluppo. In questo modo, possiamo promuovere l’integrazione e aprire la strada ad un futuro migliore per tutti nella società.

Ban Ki Moon

.

New York, 2 dicembre 2010

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Complimenti. Questo sito è attento alle cose a cui gli altri non danno il minimo rilievo a dimostrazione della sensibilità verso alcune tematiche che dovrebbero essere più presenti sui mass media.

  2. Ottimo articolo sensibile, mi associo a Gerry,il Blog ebolitano si distingue sempre per tematiche sociali apprezzabili,mi permetto di aggiungere un link altrettanto bello,da esplorare,dell Univ.di Firenze
    http://www.cedis.unifi.it/mdswitch.html

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente