Provenza (PdL): Il Porto Commerciale a Battipaglia, un’occasione di sviluppo storica

Mentre a Battipaglia si discute distruttivamente, comuni limitrofi brigano per accaparrarsi il Porto Commerciale.

Una scelta miope che in aggiunta alla quella di uscire dall’Aeroporto, dal COFASER, dall’ASI, dai Patti Territoriali, conferma l’isolamento in cui si  confina l’Amministrazione Santomauro.

Giuseppe Provenza

BATTIPAGLIA – Riceviamo e volentieri pubblichiamo le riflessioni politiche del Capo gruppo in Consiglio Comunale del Popolo della Libertà Giuseppe Provenza, circa l’utilità offerta della delocalizzazione del Porto Commerciale di Salerno che il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale collocherebbe sul litorale costiero.

Provenza esprime il suo pieno favore all’iniziativa, subordinandola a diversi studi di fattibilità che coincidano con il territorio e con l’ambiente, mentre nel contempo condanna l’Amministrazione ed il Sindaco Giovanni Santomauro, per non aver saputo cogliere questo importante appuntamento.

Il Capogruppo del Popolo della Libertà inoltre sottolinea come questa decisione conferma la pericolosa scelta isolazionistica del Sindaco Santomauro e della sua Maggioranza, già manifestata con la contrarietà alla proposta di costituzione della Nuova Regione “Principato di Salerno“, o con l’uscita da parte del Comune dall’Aeroporto “costa d’Amalfi, dal Consorzio Area Industriale di Salerno, dal Consorzio delle Farmacie, dai Patti Territoriali.

Per Provenza la delocalizzazione del Porto Commerciale di Salerno sulla fascia costiera ricadente nel territorio del Comune di Battipaglia, per quello che fine a se stesso rappresenta e per l’indotto intorno alla struttura e per le opere infrastrutturali che si andranno a realizzare, sarà una grande opportunità che la Città di Battipaglia non deve assolutamente perdere.

………………….  …  …………………….

Porto Comm.le a Battipaglia un’occasione di sviluppo storica

BATTIPAGLIA – La delocalizzazione del porto commerciale da Salerno a Battipaglia, con la realizzazione di un porto-isola, costituito da un’unica grande banchina di forma rettangolare delle dimensioni di circa 2 Km x 1, collocata sul litorale di Battipaglia e protesa nel mare a circa 2 Km. di distanza dalla costa,  capace di movimentare 2,5 milioni di TEU (container) all’anno,  è un’opportunità fondamentale di sviluppo economico ed occupazionale per il territorio, che determinerà un indotto con migliaia di nuovi posti di lavoro.

Il tutto con un’adeguata rete di collegamenti con l’entroterra costituiti da un viadotto autostradale e ferroviario.

Il valore aggiunto del  distripark (retroporto) e dell’ordine di € 1.500.00 €/ettaro/anno,  un distripark impiega 20-30 addetti/ettaro diretti per le lavorazioni delle merci containerizzate (un addetto ogni 70/80 TEU/anno “lavorati”) e genera un forte indotto su scala locale e nazionale. E’ così che in altre parti d’Europa sono stati creati decine di migliaia di posti di lavoro che nessuna concorrenza potrà mai mettere a rischio per la necessità che hanno i mercati orientali di lavorare altrove i semilavorati.

Invece l’amministrazione di sinistra che governa Battipaglia continua ad essere autolesionista, infatti, con il sindaco Giovanni Santomauro in testa ha bocciato l’idea del Porto commerciale a Battipaglia, bocciatura dettata solo da motivazioni politiche!

Questo è quanto emerso in maniera palese nel consiglio comunale del 11/04/011, durante e dopo un’ampia discussione.

Purtroppo l’amministrazione Santomauro continua nell’attività di isolamento politico-amministrativo, determinando l’isolamento della città di Battipaglia da ogni altra realtà locale e pregiudicandone lo sviluppo futuro, con scelte miopi, risibili e inaccettabili.

Vedi la contrarietà espressa dal Sindaco Santomauro in merito alla costituzione della Regione autonomaPrincipato di Salerno” che grazie al nostro impegno (PDL) è stata approvata, vedi le scellerate scelte in ordine all’uscita dall’aeroporto, al COFASER, ai Patti territoriali.

In particolare come Capogruppo del PDL benché in Consiglio Comunale solo contro tutti, a sostenere la bontà dell’idea del porto commerciale a Battipaglia, dissociandosi  dalla critica cieca e sorda di chi non è in grado di amministrare e sostiene l’insostenibile e cioè che “Battipaglia dovrà avere uno sviluppo turistico”, ha dovuto soccombere.

Una scelta e un provvedimento scellerato, basato su valutazioni impossibili, se si tiene conto che per 40 anni si è rincorso uno sviluppo turistico della Costa battipagliese che non c’è stato ma che conseguentemente ha bloccato ogni altra ipotesi di sviluppo.

Val la pena di ricordare, a chi ha la memoria corta, che l’amministrazione Santomauro, qualche mese fa, ha approvato il SIAD (piano commerciale) estendendolo alla fascia costiera!!! Una dissonanza che sembrerebbe proprio una beffa, ma che è un tentativo ben riuscito di prendere in giro i battipagliesi.

I battipagliesi meritano rispetto, specie su tematiche così importanti, meritano di essere coinvolti e consultati, meritano di partecipare attivamente al proprio destino e al proprio sviluppo.

Fortunatamente la scelta di dover localizzare il porto commerciale non dipende  dal comune di Battipaglia, però una cosa è partecipare, contribuire alle scelte  che danno sviluppo al territorio, ben altra cosa è remare contro!

Tuttavia si ritiene che questa mega infrastruttura e le sue ricadute sul territorio saranno necessariamente oggetto di una approfondita analisi, subordinata ad una serie di studi di fattibilità su tematiche specialistiche: idraulica marittima; geotecnica; Ingegneria sanitaria; tecnica dei trasporti; con lo scopo  di pervenire ad una scelta capace di garantire i principi dello sviluppo sostenibile, massimizzando i benefici e minimizzando gli impatti su ambiente, economia e società, ed attuando tutte le necessarie misure di mitigazione c compensazione degli impatti ambientali (quali ad esempio il ripascimento degli arenili).

La realizzazione del nuovo porto su isola artificiale, inoltre, dimostrerà la capacità di avere visioni di orizzonte superiori alla durata dell’incarico ricoperto, con la certezza di lasciare alle generazioni future un patrimonio non inferiore a quello da noi ricevuto, assicurare un futuro certo alle prossime generazioni è obiettivo morale di una degna classe politica presente.

Mentre a Battipaglia si discute in maniera distruttiva, altri comuni limitrofi brigano per accaparrarsi il porto commerciale, con il risultato di avere la stessa mega infrastruttura, in un comune confinante, senza avere alcun beneficio.  Per evitarlo il PDL continuerà a lavorare per e nell’interesse della città.

Battipaglia, 14 aprile 2011

Avv. Giuseppe Provenza
Capogruppo PDL

14 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. IL CLASSICO MEGALOMANE BERLUSCONIANO . VUOLE RESTARE NELLA STORIA . MA LA STORIA E’ FATTA DA PERSONE INTELLIGENTI. ABORTIRE IL FUTURO TURISTICO BATTIPAGLIESE ( ANCHE SE FINO AD ORA NON C’E’ STATO, CIO’ NON VUOL DIRE CHE NON POSSA ESSERCI IN FUTURO) VUOL DIRE AMMAZZARE LA CITTA’ E I NOSTRI GIORNI E SVAGHI ESTIVI AL MARE .SE QUESTO E’ UN MODO DI FARE POLITICA INTELLIGENTE ALLORA DIMETTITI.

  2. – QUESTO COMMENTO NON E’ IN LINEA CON LO STILE DI QUESTO BLOG –
    Condivido pienamente con Minto, sono tutti per il ” FAR STUPIRE ” con megastrutture , megaimpianti, “il QUARTO PONTE ” grandi opere ecc.. ma alla fine portano solo del bene a loro stessi , senza alcun interesse altrui. Li conosciamo questi tipi ormai abbiamo la pancia piena. Se incominciassero a dichiarare i loro redditii ( invece dei € 1.600 ) a pagare le tasse come dovrebbero visto i loro tenori di vita, che tra l’altro, ricevono benefici come se fossero famiglie povere a basso reddito, altroche’ le cose incomincerebbero a cambiare . A noi servono fatti non parole.

  3. – QUESTO COMMENTO NON E’ IN LINEA CON LO STILE DI QUESTO BLOG –
    Non credo che tutti coloro che abbiano votato no, siano miopi e/o ignoranti all’idea del porto commerciale localizzato a battipaglia . Anzi cio’ mi fa pensare che gli interessi politici li abbia proprio Provenza, conosciuto gia’ come colui che ha creduto fin in ultimo a Motta e poi gli ha voltato le spalle per accaparrarsi la figura di capogruppo del PDL. tutto fumo e niente arrosto non sta facendo nulla di concreto e vuole restare nella storia con megaopere irrealizzabili.

  4. – QUESTO COMMENTO NON E’ IN LINEA CON LO STILE DI QUESTO BLOG –
    EH LE PAROLE SONO IMPORTANTI QUANNO SI REALIZZANO NEL CONCRETO. E DI PAROLE QUESTO NE DICE MA SONO SEMPRE LE STESSE E CIOE’ CHE LA MAGGIORANZA NON HA I NUMERI PER GOVERNARE LA CITTA’ E CHE IL SINDACO DEVE DIMETTERSI BLA BLA BLA BLA ECC…. MA LUI COSA HA FATTO ???? HA PROMESSO A DESTRA E A MANCO PER AVERE QUEI VOTI E COMPRARSELI E STARE AL FIANCO DI MOTTA E POI……. GIUDA LO RINNEGA E GLI FA LE SCARPE. CHE PUOI ASPETTARTI DA UN TIPINO COME LUI ,CI HA SOLTANTO PRESO IN GIRO E SI CREDE L’ONNIPOTENTE.SAPPI CHE DOVRAI CHE I CITTADINI BATTIPAGLIESI NON SONO STUPIDI CERTE COSE LE CAPISCE ANCHE UN BAMBINO.
    RESTERA’ UNA METEORA MA CHE NON LASCIA UNA SCIA…

  5. – QUESTO COMMENTO NON E’ IN LINEA CON LO STILE DI QUESTO BLOG –
    ma mi faccia il piacere (carota di Motta) provenza. sembri un xxxxxxxxx xxxxxxx ; ma di cosa non si sa. forse di buono una cosa puoi farla ed e’ far fare politica a persone umili e che se ne intendano piu’ di te ,non ad arrampicatori come te. sembri un gatto appeso al lardo e non sai cosa piu’ cosa xxxxxxxxx , solo ritagliare di giornali che parlano di te per poi tenerli come cimeli. Dimettiti stavolta lo diciamo noi a te .

  6. “Il potere logora chi non ce l’ha”.Se ci fossero più Uomini liberi come Provenza, la politica sarebbe davvero una cosa nobile. L’invidia di menti che hanno generato così inutili commenti non possono certo accettare un impulso di innovazione e progresso come quello del porto commerciale.
    Ci sono persone che nella vita non hanno altro obiettivo che quello di distruggere i propositi e i progetti altrui, infangando l’operato di chi ogni giorno si impegna per la res publica. Così non si andrà mai da nessuna parte.

  7. posso nn essere daccordo x la costruzione del porto commerciale ma dire tante cattiverie su Provenza mi sembra esagerato percheè è uno dei pochi che fa le cose seriamente e crede nella politica.Forse a quacuno brucia che nn si sia fatto comprare ma che resti con le sue idee????????

  8. ho letto i commenti negativi riguardo a provenza.
    non mi stupisco più di tanto. basta leggere negli ultimi tempi i giornali riguardo
    berlusconi. adesso che la libia vuole attaccare l’italia non se ne parla più.
    io penso che tutti quanti noi vorremmo essere berlusconi, per tutti i soldi che ha
    accumulato e per il tenore di vita che fa’.
    ma purtroppo di berlusconi ne abbiamo solo uno.
    io provenza lo conosco da molto tempo. e’ una persona molto seria e responsabile, piena di principi cristiani.e’ un vero professionista. non tradirebbe mai quelle persone che hanno creduto in lui (più di 500 voti). non penso che nel momento in cui lo hanno votato erano tutti ciechi.
    l’ultimo commento che mi sento di fare, mi vergogno per tutti quelli che hanno scritto certe cose su provenza senza sapere e conoscere fatti e persone.
    penso che alla base c’e’ molta invidia e gelosia verso questa persona.
    al posto suo qualcuno si sarebbe dimesso, mentre lui in maniera seria sta continuando a fare onestamente il suo lavoro nell’ambito del comune di battipaglia per tutti quelli che lo hanno votato e anche per quelli pur non avendolo votato la pensano come lui.

  9. sono pienamente daccordo con Carmelo,Purtroppo c’è tanta cattiveria in giro e i buoni sono pochi,Provenza è uno dei pochi politici onesti rimasti e non credo che abbia bisogno di visualita’ perchè si sa bene che ha un suo lavoro e non vive certamente solo per la politica,è molto legato alla sua famiglia con la quale si vede spesso in giro.Cari critici perchè non togliete la pagliuzza dal vostro occhio?……

  10. Io AMMIRO PROVENZA, è un avvocato e un politico giovane,con tante idee e voglia di fare..,minto ,giusy,antonietta ecc…(SECONDO me siete la stessa persona)informatevi,documentatevi e poi scrivete e attaccate come dementi…,ignoranti che non siete altro!!è facile mettere in cattiva luce una brava persona scrivendo cattiverie gratuite NON VERE .L’avvocato Provenza non dice banalità,catalizza l’attenzione,sa comunicare,da ossigeno alle sue idee…non sta in un angolo a guardare… MA ha il coraggio di mettersi in gioco,è una persona coerente che dice cose sensate un leader politico e questo brucia ahhhh come brucia!!
    Provenza sei una risorsa..spero di vederti a capo di questa città,lo sai…..!!Battipaglia ha bisogno d persone come te,giovani che non stanno in panchina a guardare !!FORZA PROVENZA

  11. caro massimo,

    Mi hanno tel. alcuni amici allarmati per alcuni commenti allegati ad un articolo
    sul tuo sito-blog, in riferimento alle mie dichiarazioni sul porto comm.le, articolo datato 14/04/011.
    Ho verificato ed effettivamente ci sono dei commenti che vanno censurati, che incrinano anche l’immagine del sito.
    Va bene la critica, ma quando si va oltre infangando il sottoscritto con affermazioni e giudizi falsi, infamanti e diffamatori NO!!!
    Pertanto, conoscendoti faccio appello al tuo buon senso e mi permetto di chiedere un tuo intervento, altrimenti devo procedere seguendo altre strade a tutela della mia persona. In attesa di un tuo riscontro cordialmente

    Giuseppe Provenza

  12. Per Giuseppe Provenza e gli altri.
    Avrei potuto censurare gli interi post se avessi voluto, ma è evidente che sarebbe stato uno schiaffo alla verità, che certo non è quella di Antonietta, Minto, Giusy, Mario, che hanno dato un taglio livoroso e scorretto alle considerazioni politiche corrette nella forma e rispondenti nella sostanza alla posizione politica di Provenza.
    L’essere favorevole o contrario al Porto Commerciale o a qualsiasi altra iniziativa, non autorizza nessuno a scaricare contumelie su chicchessia.
    Gli spazi di questo sito, sono spazi di libertà, offerti a tutti, nella convinzione che i canali tradizionali non offrono sufficienti spazi e/o trascurano quelle verità che fanno male a parti di società o a parti politiche.
    C’è un livello di intolleranza che mortifica la comunicazione, perché la totalità degli organi di informazione sono protesi più a soddisfare i propri mentori che a dissetare di notizie i cittadini-utenti.
    Una delle ragioni del successo di POLITICAdeMENTE e altri siti similari è proprio per queste ragioni, perché offre aperture diverse, tuttavia queste aperture non possono essere scambiate per spazi di libertinaggio, dove è possibile offendere e infangare chi si occupa di politica o occupa istituzioni o partecipa a vario titolo alla vita pubblica. Si deve avere la maturità e la correttezza di contribuire nelle regole al dibattito.
    Per quanto mi riguarda. come attento osservatore delle vicende politiche provinciali e battipagliesi, pur non condividendo le sue posizioni politiche, riconosco nel Consigliere Comunale Giuseppe Provenza, serietà e misura, ma anche passione e correttezza politica. La dimostra in ogni circostanza, e nel suo partito e nel consiglio comunale. In questo vi sono da inquadrare anche i rapporti politici che intrattiene con Gerardo Motta, conseguenziali alle loro rispettive posizioni politiche.
    Riguardo all’intervento sul POrto Commerciale, Provenza non ha fatto altro che rispondere ad una mia sollecitazione, così come hanno fatto altri esponenti politici di Eboli (il Capo gruppo PdL di Eboli, Fausto Vecchio; il candidato Sindaco PdL di Eboli, Vito Busillo; Gerardo Rosania di SEL; il Nuovo PSI di Massimo Cariello; il Sindaco di Eboli Martino Melchionda) e dovrebbero fare altri politici battipagliesi, ivi compreso il Sindaco Giovanni Santomauro, anche per sopperire ad una seria ed approfondita analisi su una proposta politico-territoriale che in ogni caso, proprio per la sua portata, non può essere liquidata con un si e con un no.
    Provenza correttamente ha risposto a questo invito e mi aspettavo, considerazioni politiche, favorevoli o contrarie e non criticucce, che non offendono affatto Provenza, ma che si ripercuotono su quelli che le hanno scritte.
    In ogni caso, proprio per la mia cultura politica di uomo libero e per mantenere fede a questo assunto, ho ritenuto di pubblicarli, ma non consento a nessuno di sporcare con interventi che non sono in linea con lo stile di questo sito.
    Pertanto, non sarà Provenza a doversi tutelare, ma sarò io a farlo, inviando alla polizia postale il contenuto e l’IP di chi scrive offendendo ed ingiuriando gli altri.
    Caro Giuseppe, non ti conoscevo prima che assumessi questa carica elettiva e quindi non potevo esprimere giudizi sulla tua persona, se non per le tue azioni politiche, ripeto che non devono essere affatto condivisibili, ma esprimo tutta la mia solidarietà, evidenziandola a “caratteri” cubitali, come hanno fatto anche altri che sono intervenuti in tua difesa, ricordandoti che quello che volevano i tuoi detrattori, ha prodotto un effetto contrario: ha messo in evidenza che l’arroganza e la violenza, anche se verbale, non vince mai.
    Massimo Del Mese
    PS. In ogni caso, tengo a sottolineare, che i miei interventi continueranno, se ne ravviserò il caso, ad essere critici verso il tuo partito o altri, verso l’opposizione o la maggioranza, ma che non saranno mai offensivi, così come è mia cura scindere l’informazione, i commenti, le opinioni.

  13. vorrei dire a tutti coloro che hanno parlato male di Provenza,che ognuno di noi è padrone delle proprie azioni ;ma le proposte vanno fatte,valutate,discusse e votate e se non accettate vanno respinte .(perchè credo di essere in un paese civile e denocratico).Credo che esprimere cattiverie su chi non si conosce,solo perche è un avversio politico ,è una cosa indegna .Provenza. vai avanti con le tue idee e non fatti condizionare, non ti vendere come gli altri.

  14. tanta invidia e tanta incompetenza vi porta a essere cosi crudi con qualcuno che ha “idee” rispetto ad altri…io penso “avercele le sue idee”…tutta invidia…grande provenza sempre e comunue

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente