La TARSU e le bugie del Sindaco Melchionda

Sulla TARSU le bugie di Melchionda sono l’ennesima dimostrazione dell’incapacità di gestire la cosa pubblica a discapito dei cittadini. 

Aumenta la Tassa sui Rifiuti e ancora una volta il Sindaco bugiardo continua a scaricare su altri enti le sue incapacità!

Massimo Cariello

EBOLIL’ultima sua uscita – scrive in una nota politica il Consigliere Provinciale e comunale Massimo Cariellosulle cause dell’aumento della TARSU ne è la dimostrazione ed  è l’ennesima riprova non solo  dell’ormai consolidato fallimento politico di questa amministrazione  ma anche delle sue “tattiche difensive” che si sostanziano sistematicamente nell’addossare ad altri le proprie  responsabilità, nel tentativo di  costituirsi   un falso alibi, noncurante  dei danni arrecati ai  cittadini ebolitani ormai allo stremo delle loro forze economiche e sociali, a causa  di una amministrazione che non crea occupazione, non offre adeguati servizi sociali, non presta  manutenzione.

In sostanza scrive Cariello – non dà nulla ed è tragicamente assente per le esigenze dei cittadini.

Nonostante però siamo ormai  vaccinati rispetto alle strategie del Sindaco da Serre, – prosegue Cariello –  nemmeno noi potevano immaginare tanto suo essere bugiardo e a tal proposito è bene chiarire che l’aumento  della Tarsu è dovuto per il 99% al comune di Eboli, dal momento  che la tariffa provinciale di 125 euro di indifferenziato per tonnellata è rimasta invariata rispetto al 2010 e questo  è l’unico servizio  della Provincia  di cui si avvale  il Comune,  in quanto i restanti servizi sono affidati ai privati . A ciò si aggiunga che il Comune di Eboli ha fatto anche aumentare  le bollette dell’energia elettrica degli ebolitani , sempre per coprire i suoi costi della “monnezza”

Certo è che – conclude nella sua nota Massimo Cariello –  il Comune di Eboli continua a fare  calcoli sbagliati circa lo smaltimento ed i costi , tanto è vero che  per il 2010 aveva previsto un quantitativo inferiore di indifferenziato rispetto al reale da consegnare allo Stir –Cdr ( ricordiamo un decreto ingiuntivo di 250mila euro contro il comune per non aver pagato gli anni precedenti) , e visti gli aumenti  per i malcapitati cittadini si deve ipotizzare o che siano balle  le cifre che snocciola il Sindaco circa  la raccolta  differenziata e che quindi il forte indifferenziato  faccia aumentare  i costi  o che siano reali i numeri circa la differenziata e a quel punto sarebbero gli altri servizi ad essere malgestiti e ad aumentare i costi.

In ogni caso è l’ennesima dimostrazione dell’incapacità di gestire la cosa pubblica a discapito dei cittadini .

Eboli, 10 settembre 2011

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente