Ospedale Unico della Piana del Sele: dichiarazione di Melchionda

Il Sindaco di Eboli  interviene  sulla questione dell’Ospedale Unico della Valle del Sele e la conferenza della Caropreso.

Melchionda: “Si tratta della conferma di una scelta già presa. Tuttavia è singolare che l’annuncio venga dato in presenza di personale politico che non rappresenta alcuna istituzione, e in assenza dei Sindaci interessati”.

Martino Melchionda Sindaco di Eboli

EBOLI – Ha destato sconcerto il fatto che i Sindaci di Eboli e di Battipaglia abbiano dovuto apprendere dalla stampa  la notizia relativa alle decisioni  prese dall’Azienda Sanitaria Locale di Salerno relativamente all’Ospedale Unico della Piana del Sele, annunciata in conferenza stampa dal Project Manager Sara Caropreso.

La decisione dell’ubicazione dell‘Ospedale Unico in località Acquarita di Eboli fu presa, in realtà, tre anni or sono, e questo è comprovato da un  verbale firmato dall’allora Direttore Generale dell’Asl dr. Federico Pagano, dal Sindaco di Eboli e dall’allora commissario prefettizio del Comune di Battipaglia.

Caropreso Cariello

“Oggidichiara il Sindaco di Eboli Martino Melchionda non posso che registrare la conferma di una scelta fatta all’epoca. Ciò detto, devo sottolineare che è quantomeno singolare che l’annuncio, perché di un annuncio stiamo parlando, e speriamo che a breve giunga il decreto di finanziamento, venga dato in presenza di personale politico che non rappresenta alcuna istituzione, ed in assenza dei Sindaci dei Comuni interessati.

Non si era mai arrivati a tantoincalza il Sindaco Melchionda neppure negli anni della peggiore occupazione partitica del sistema sanitario: un dirigente dell’azienda sanitaria si fa accompagnare dai megafoni del Presidente della Provincia, che peraltro sulla sanità non ha alcun ruolo né alcuna competenza!

Io in ogni caso sono convinto da sempre prosegue il Sindaco di Eboli –  della necessità di costruire un nuovo ospedale, e della correttezza della scelta operata sull’ubicazione del complesso sanitario in un’area che già da tempo era stata destinata a questo scopo.

Noi  saremoconclude il Sindaco Melchionda incessantemente al lavoro per raggiungere questo risultato, come già è accaduto in questi ultimi anni. Non è una scelta campanilistica la nostra, questo atteggiamento mentale peraltro  non appartiene al nostro modo di pensare, ma è una scelta che deriva dalla convinzione che l’ubicazione dell’Ospedale Unico in quell’area sia la migliore possibile.

A Battipaglia  dico che proprio l’eccesso di campanilismo è stato sconfitto. La pretesa, alimentata in questi ultimi anni anche dal Sindaco Giovanni Santomauro di collocare l’ospedale unico nell’attuale struttura ospedaliera di Battipaglia, è assurda e improponibile.

Ad entrambe le Città di Eboli e Battipaglia deve interessare che si realizzi un ospedale nuovo, moderno ed efficiente,  che unifichi i plessi di Eboli e Battipaglia, mentre è fondamentale che restino attivi  i presidi di emergenza ad Oliveto Citra e a Roccadaspide”.

Eboli, lì 30 settembre 2011

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Anche una notizia positiva come quella ora annunciata, relativa alla collocazione del nuovo presidio ospedaliero a Eboli, è causa di polemiche e di competizione.
    Non è che mi sorprenda più di tanto, dato l’andazzo ormai consolidato dei politici locali.
    Tuttavia, vorrei sottolineare un elemento in particolare, fra i tanti: e cioè che, secondo me, sarebbe stato preferibile – per il bene del nostro territorio e della nostra comunità – commentare con un semplice plauso la notizia. Invece, ci si sofferma su aspetti puramente propagandistici, come quando si afferma che il Presidente della Provincia non ha competenza e ruolo in materia.
    Innanzitutto, vorrei precisare che ai sensi dell’art. 19 del TUEL, spettano alla provincia le funzioni amministrative di interesse provinciale che riguardino vaste zone intercomunali o l’intero territorio provinciale, in molteplici settori, fra cui, ex comma 1, lett. h) del cit. art., le funzioni amministrative relative a servizi sanitari, di igiene e profilassi pubblica, attribuiti dalla legislazione statale e regionale.
    Vi sono, inoltre, come è noto, i compiti di programmazione di cui al successivo art. 20, anche in materia di localizzazione di massima delle maggiori infrastrutture e, anche, le prerogative di rappresentanza.
    Pertanto, vorrei sapere: dove è lo scandalo? Anzi, potete indicarmi cortesemente quali siano le specifiche competenze del sindaco in materia sanitaria, fatte salve naturalmente (anche qui) le prerogative di mera rappresentanza, oltre a quelle relative alle ordinanze contingibili e urgenti?
    Piuttosto che giocare a ping pong, pregherei coloro che hanno interesse a operare di svolgere le proprie prerogative rinunciando alle polemiche sterili!
    Grazie

  2. intanto sui giornali di stamattina si dice che: ridimensionamento della radiologia, e i politici pensano ad altro……..

    bohhhhhhhhhhhhhhhh

  3. melchionda si sa gioca bene ad “asso piglia tutto”, in questo caso si sente derubato, vorrebbe aggiungere altre cariche retribuite alla lunga lista che detenie da buon podesta’

  4. @ marilena- cattiva informazione delle solite persone , sparano su tutto l’ importante e’ comparire come i masaniello e conoscitori delle criticita’ della struttura ospedaliera. Non dicono pero’ dell’arrivo di altri medici e tecnici radiologici. Si candidano se hanno il coraggio alle prossime elezioni della RSU

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente