Ospedale Unico. Dura reazione della Francese: Grazie Santomauro

Dura reazione di Etica alla conferenza stampa della Caropreso che ha annunciato l’ubicazione dell’Ospedale Unico ad Eboli.

Francese, l’Ospedale si fa ad Eboli: Grazie Santomauro. L’arroganza di questo Sindaco sta costando caro ai battipagliesi. Santomauro Vattene.

Sara Caropreso (foto Politicademente)

BATTIPAGLIA“Ieri l’Asl di Salerno ha comunicato, attraverso la “Project Manager“, dott.ssa Sara Caropreso, il suo programma di riorganizzazione ospedaliera in provincia di Salerno. “L’Ospedale Unico della Piana del Sele, si fara’! Si fara’ ad Eboli.”E di questo i battipagliesi debbono ringraziare una sola persona: il Sindaco Giovanni Santomauro. – Così inizia il comunicato di Cecilia Francese e del suo Movimento Etica per il Buon Governo, riguardo alla Conferenza Stampa che spiega i termini della realizzazione della sua definitiva dislocazione nei pressi dell’uscita autostradale di Eboli, in funzione anche della realizzanda nuova Uscita autostradale Battipaglia Sud-Eboli Nord.

Cecilia Francese

“Per mesi – continua la Francese – abbiamo chiesto a questo Sindaco di convocare un consiglio comunale congiunto con Eboli, con gli altri comuni interessati, per definire una posizione comune sulla situazione ospedaliera nella Piana del Sele, compresa la richiesta dell’Ospedale Unico, coerentemente con il piano regionale del 2008, e individuando insieme il luogo dove farlo sorgere.

La nostra idea, legata anche al secondo svincolo autostradale, fra Eboli e Battipaglia, era di individuare un’area che fosse al confine fra le due città, che già condividono zona industriale, zona costiera ecc. Niente da fare .questo sindaco incapace e arrogante, si e’ rifiutato di organizzare questo momento consiliare comune. “l’Ospedale deve venire a Battipaglia. Noi non parliamo con nessuno.” Ognuno, quindi è andato per i fatti suoi, ed Eboli ha avuto la meglio: l’Ospedale Unico dovrebbe venire ad Eboli nei terreni Asl all’uscita dell’Autostrada di quella citta‘.

L’arroganza di questo sindaco sta costando caro ai battipagliesi.

Per mesi abbiamo chiesto – prosegue la dichiarazione rabbiosa di Etica per il Buon Governoperche’ si intestardisse a chiedere di fare il sito provvisorio di stoccaggio dei rifiuti alla “Castelluccia”, visto che l‘Arpac gli aveva detto di no gia ‘ a marzo, poi ancora a giugno poi ancora ad agosto, perche’ quell’area era stata gia’ troppo sfruttata come discarica di rifiuti e c’e’ un concreto pericolo di inquinamento delle falde acquifere. Per 6 mesi il sindaco ha continuato ad insistere (perchè gli altri non capiscono nulla e solo lui ha la risposta giusta a tutti i problemi!). Ora arriva la crisi dei rifiuti, perche’ lo Stir e’ chiuso, e battipaglia e’ in piena emergenza, perche’ non abbiamo un sito di stoccaggio provvisorio.

Giovanni Santomauro

Per 2 anni – prosegue nelle accuse la Francese – questo sindaco ha fatto finta che il problema delle depurazione non esistesse, e che comunque lui avrebbe risolto tutto al momento opportuno. Nell’agosto 2009 gli chiedemmo cosa intendesse fare rispetto alla depurazione, ci rispose con sufficienza che era tutto sotto controllo,aveva ottenuto 4,8 milioni di euro, per risolvere il problema. In primavera 2011 l’assessore all’ambiente scopre che 2/3 di Battipaglia scarica direttamente a mare senza nessuna depurazione. Intanto tratti della nostra costa per 4 anni di seguito vengono classificati non balneabili. Se questo avverra’ per la quinta volta (e le valutazioni vengono fatte entro la fine dell’anno!), il nostro mare, per legge, rimarra’, per sempre classificato, non balneabile uccidendo definitivamente l’economia turistica della nostra citta’.

Di tutto questo – conclude il documento di Etica per il Buon Governo –  dobbiamo ringraziare Santomauro e la sua banda. Ora i battipagliesi, dopo tutti questi regali, non hanno da chiedere un ultima grazia a questo sindaco: Santomauro, vattene !

Battipaglia, 30 settembre 2011

8 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. La Francese al posto di parlare, parlare, parlare, parlare, e organizzare comizi contro Santomauro…farebbe bene a cercare di fare qualcosina in più…

  2. Ma zittite questa stupida che mette contro 2 citta’, di per se gia depauperate!! La Francese fa politica?! Mah!

  3. Ormai siamo davvero alla frutta… molti parlano a spoposito… la Francese no, lei parla a “proposito”. E certo, una donna che tiene tanto alla sua città non può fare altro che attaccare tutti i giorni il Sindaco e l’amministrazione che, sia chiaro, anche io per molti versi non appoggio. Perchè ho detto “a proposito”? Perchè la consigliera Francese ha dimenticato (probabilmente a causa di una grave carenza di fosforo e omega 3) di incolpare oltre al Sindaco Santomauro, che nella vicenda Ospedale poco c’entra, una personalità politica di spicco del territorio battipagliese nonchè grande amico dell’eccelsa consigliera Dott. Fernando Zara. E certo, perchè oltre alla Project Manager Caropreso facevano parte dello “staff” anche alcuni personaggi del PdL ma soprattutto il presidente del consiglio provinciale Zara. Allora le conclusioni sono davvero pochissime e non lasciano dubbi: la colpa almeno di una cattiva trattativa è imputabile al politico battipagliese direttamente impegnato nei lavori e non del sindaco che, come tutti ben possono capire, in pochissimi modi poteva intervenire in questa vicenda. Non è da dimenticare inoltre che ormai nel PdL c’è molto fermento, tutti vogliono sentirsi protagonisti e per essere tali bisogna fare qualcosa… tipo un ospedale che in fin dei conti sprecherebbe solamente denaro pubblico in tempo di crisi, mentre la soluzione più intelligente, almeno per chi ragiona in termini di benessere sociale, sarebbe il potenziamento, il miglioramento e la razionalizzazione delle risorse già esistenti. Allora è normale che il miglior politico di Battipaglia degli ultimi 25 anni – Zara- coglie la palla al balzo e sfrutta l'”effetto protagonista” consapevole che le ire dei cittadini e della consigliera Francese si sarebbero riversati sul Sindaco e non sui veri responsabili, mentre lui, indisturbato, può tranquillamente continuare la sua opera (costruttiva per lui, ma demolitoria per la città) di elemosina a destra e a manca per la candidatura a Sindaco di Battipaglia o nelle prossime elezioni politiche… si sa, quando si tratta di leccare, sono tutti molto bravi, compresa la Francese, poi quando si tratta di fare i fatti ci ritroviamo con dei debiti da capogiro lasciati dalle amministrazioni Zara che ancora ci portiamo avanti e che la Zarina Francese imputa a Santomauro perchè deve intrattenere stretti rapporti col suo amico di politica. Morale della favola: Zara vuole ritornare come prima più di prima a distruggere e a pensare solo a se stesso, la Francese fa finta di avere una lista civica con l’appoggio di Zara visto che lei contratta solo con lui nella speranza che qualcuno le porti dei voti che non avrà mai, perchè Zara pensa per sè e non per la consigliera, Santomauro agisce indisturbato nel palazzo perchè tanto a destra stanno tutti contro tutti per la candidatura a sindaco, la Francese continua a parlare dicendo anche cose giuste ma nei modi e nelle sedi sbagliate e Battipaglia va a putt***. Alla faccia del rinnovamento politico, alla faccia del largo ai giovani, alla faccia dei cittadini per bene.

  4. invito a rileggere con attenzione il comunicato e l’articolo apparso mesi fa su roma-cronache a proposito dell problema ospedale. è nota a tutti la mia posizione in merito. mai ho fatto del campanilismo. . Questa stupida politica della contrapposizione delle due realtà è stata invece propria dei due sindaci (I polli di renzo di cui parlavo in altra occasione)che separatamente hanno agito per favorire il proprio territorio. Qui si tratta di trovare una scelta condivisa e di qui la necessità di fare un consiglio comunale congiunto con eboli e battipaglia, avevamo in altra occasione suggerito di coinvolgere anche oliveto citra e roccadaspide. non si inventano gli ospedali secondo campanilismo, non serve a nessuno. ci vogliono scelte coraggiose mirate a costruire strutture efficienti che coprano le esigenze del territorio. non servono ospedali doppioni, serve una medicina di eccellenza. se rispettiamo il piano regionale l’ospedale unico sarebbe dovuto sorgere li dove già condividiamo la zona industriale con eboli anche in via della realizzaziione del secondo svincolo. i soldi per la costruzione c’erano, erano stati stanziati. si tratta di fare scelte coraggiose che guardano al futuro, ma ahimè entrambi i sindaci di eboli e battipaglia hanno agito pensando in piccolo al proprio territorio con la presunzione di tenere fuori medici e cittadinanza. mi spiace non è così che si fa politica.
    E per questo stupido e pericoloso modo di ragionare, paghiamo le scelte sbagliate di aver costruito ospedali a pochi chilometri di distanza ripeto con reparti doppioni e nessuna eccellenza(spesso il cittadino è costretto ad espatriare per risolvere un serio problema medico).(battipaglia, eboli, oliveto, cava nocera scafati, sarno) tutti ospedali vicino, solo per accontentare il politico di turno e per favorire ognuno il proprio territorio e per creare clientelismo.questa è una logica che ha ucciso la sanità. mi spiace, ma non è così che funziona

  5. Eboli Battipaglia: unica grande città!

  6. Dottoressa Francese… ma cosa ha scritto? Mi perdoni, ma non mi sembra una risposta concreta, vada a chiedere un consiglio al suo amico Zara su come rispondere.

  7. Faccio notare che ha taciuto sulla vicenda da me riportata all’attenzione… almeno un chiarimento sembra d’obbligo!

  8. Caro Antonio, dato che sto svolgendo cose di importanza vitale quale tagliarmi le unghie dei piedi e scaccolarmi il naso, ti spiegherò quando avro finito i mei imprescindibili bisogni che cosa e diventata la politica a Battipaglia, chiama pure a patatino cosi ci faremo quattro risate.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente