Il Console cinese di Roma Tang Youjing, visita Eboli e la 48^ Fiera Campionaria

Il Console dell’Ambasciata cinese di Roma, Tang Youjing visita Eboli e la Fiera Campionaria.

Il suo legame con Eboli del Console Tang Youjing:  Matteo Ripa e una tesi sul mondo contadino descritto da Levi in Cristo si è fermato a Eboli.

Scarano Melchionda Pastorino-Tang Youjing

EBOLI – Ieri 1 Ottobre 2011, la Cina ha festeggiato il 62° anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Cinese. E proprio ieri il Console dell’Ambasciata cinese di Roma, Tang Youjing, ha trascorso questa ricorrenza ad Eboli, in visita non ufficiale, accompagnato dal Maestro Jia Jingquan, esperto di Taiji quan (già ospite della prof.ssa Neve Pastorino nell’ambito del Corso di Lingua e Cultura Cinese, tenutosi lo scorso anno scolastico presso l’Istituto Matteo Ripa di Eboli).

Sebbene la visita non fosse ufficiale il Console cinese Tang Youjing, accompagnato dal consigliere comunale Roberto Palladino, delegato alla Comunicazione, ha incontrato la stampa, nello stand del Comune di Eboli nella Fiera, presso il PalaSele per una breve intervista.

Vecchio Consalvo Palladino Tang Youjing Pastorino

Il Console Tang desiderava visitare Eboli da molto tempo.

Il suo legame con Eboli risale alla sua giovinezza e ai tempi della sua formazione: conclusi gli studi universitari a Pechino, presso la prestigiosa Università di Lingue Straniere, trascorse diversi anni in un villaggio rurale svolgendo il lavoro di un contadino, secondo il “programma di rieducazione” che Mao Zedong applicò all’indomani della fondazione della Repubblica a studenti ed intellettuali perché avessero un contatto vero con le masse e con il lavoro manuale.

Conclusa questa esperienza, tornato a Pechino, presentò una tesi postuniversitaria su Cristo si è fermato ad Eboli offrendo un parallelo fra il mondo contadino descritto da Carlo Levi e il suo mondo contadino.

Tang Youjing Paudice

Il lavoro del giovane Tang fu molto apprezzato e segnò l’inizio della sua brillante carriera diplomatica.

Stamattina il console, accompagnato da Neve Pastorino, è stato accolto dal sindaco Martino Melchionda e dopo una sosta alla Fiera Campionaria, ha visitato il Museo Nazionale, il centro storico e in particolare i luoghi di Matteo Ripa, con la sapiente guida della dott.ssa Flavia Falcone e del Prof. Vincenzo Paudice.

La Cina è la grande potenza del domani, quella che maggiormente influenzerà la vita di tutti gli stati del mondo. È prezioso perciò per il nostro paese il concretarsi di  rapporti basati sull’amicizia e sulla reciproca conoscenza.

Eboli, 2 ottobre 2011

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente