IDV in Giunta con Mirra e rompe la speranza della Sinistra: Lettera di Petrone

Dalla violenta lotta interna al disimpegno ed ora al rientro in Giunta di IDV con Mirra, senza una minima spiegazione, cosa è cambiato?

Per Cucco Petrone a Battipaglia il “metodo Giannino” da i suoi frutti. I partiti sono all’angolo, i consiglieri trattano e ottengono assessori: Una giostra continua e un degrado senza fine.

Cucco Petrone

BATTIPAGLIA – Il degrado in cui è precipitata la Politica a Battipaglia e i rapporti politici ed istituzionali sono le riflessioni di Cucco Petrone, Portavoce della Federazione della Sinistra di Battipaglia, il quale le affida alla nota che segue, ritenendo che il metodo che egli chiama “di Giannino”, oltre ad aver rotto tutti gli argini della decenza, ha rotto anche quel fronte critico della Sinistra che avrebbe potuto, anche tirare fuori dalle secche il Partito democratico, supinamente schiacciato su posizioni riverenti e di retroguardia rispetto alle politiche del Sindaco Santomauro.

Il principe Charles Maurice de Talleyrand ebbe a dire, sul rapimento e l’esecuzione del Duca d’Enghien: “E’ stato peggio di un crimine: è stato un errore“.

Anche la decisione dell’amico Maurizo Mirra di accettare la nomina da parte del Sindaco di Battipaglia Giovanni Santomauro ad assessore è peggio di un crimine. Per tutta una serie di ragioni. Vediamole.

Sgombriamo il campo da un equivoco: il mio giudizio personale su Mirra non cambia. Ne ho stima profonda come persona: non penso che abbia “brigato per conquistarsi una poltrona” ed altre sciocchezze simili. Ma quello che cambia – e di molto – è la valutazione politica.

Poco più di un paio di mesi fa c’è stata una violenta lotta interna all’IDV, che ha portato alla rimozione di Mirra dalla carica di coordinatore cittadino ed all’uscita dell’IDV dalla impresentabile maggioranza che sgoverna Battipaglia. Ora, dopo poche settimane una nuova marcia indietro: signori si risale in carrozza.

Cosa accade in una forza politica a noi vicina come l’IDV? Una faida? Una divisione in gruppi ferocemente in lotta gli uni con gli altri? Di sicuro non sono intervenuti “fatti nuovi” che politicamente giustifichino due repentine inversioni di rotta in così breve tempo. Santomauro non era degno due mesi fa di sostegno interno ed oggi lo ridiventa? Senza alcuna spiegazione?

Più semplicemente a Battipaglia vige ancora (e sempre) il “metodo Giannino” che sposta il centro decisionale dalle sedi di Partito ai consiglieri comunali. Il “vizio assurdo” che Santomauro ha introdotto nella nostra istituzione che i partiti non contano nulla e che gli assessori li “nomina lui ma su proposta indiscutibile dei consiglieri comunali” ha prodotto lo sfascio e la devastazione della politica che è sotto gli occhi di tutti.

1) Nessuno è scelto in base a competenza ma a rapporti personali/amicali/di potere coi consiglieri comunali. Ne è una prova la stessa nomina di Mirra, persona degnissima ma che viene nominata assessore senza che si indichi (ancora) a quale assessorato. “Per adesso vieni a fare l’assessore, poi vedremo a cosa” che è un criterio che se non fosse gravissimo per un gruppo dirigente di un’istituzione sarebbe ridicolo. L’assessore alle varie ed eventuali!!!

2) Nessuno riesce ad avere continuità amministrativa: una giostra continua che frantuma il lavoro di chiunque, a tutto danno dei cittadini di Battipaglia: siamo al 24esimo assessore in meno di tre anni!!!

3) Con una Giunta-Giostra, tutto il potere “esecutivo” si accentra nelle mani di un Sindaco che non solo adora poter prendere tutte le decisioni senza darne conto a nessuno ma che, alla luce dei fatti, si è dimostrato assolutamente incapace di guidare una macchina amministrativa sia per la mediocrissima levatura politica che per la totale incompetenza tecnica, dimostrando che la “competenza” tanto sbandierata in campagna elettorale era un miserabile bluff.

4) Aumenta, si deforma e si stravolge il rapporto fra Consiglio Comunale e Giunta a tutto vantaggio degli elementi di ricatto, di prebende, di pressioni indebite da parte di ogni singolo consigliere. Lo si è visto di recente, con la nepotistica nomina ad assessore del figlio di un consigliere comunale, vero scandalo nello scandalo.

Tre consiglieri hanno abbandonato la maggioranza e il “peso specifico” di ciascun “reduce” è aumentato. Ed ecco che, in questo sfascio generale, il consigliere iddivvino Michele Di Benedetto – convinto di fare cosa buona per la “sua IDV” contro “l’IDV di Manzi” – cala “l’asso Mirra”. E Maurizio ci casca.

Risultato?

Era, fino ad ieri, possibile costruire un percorso politico che consentisse alla sinistra battipagliese di uscire dalla palude santomauriana. Un percorso fatto di collaborazione, di progetti e di critica costruttiva. Avremmo potuto, assieme, Rifondazione e l’IDV, condurre anche il PD fuori dalle secche. Avremmo assieme potuto inchiodare quest’amministrazione ai suoi errori: chiederle conto di scelte sbagliatissime in materia di tassa sui rifiuti, di svendita del patrimonio, di costi spropositati per gli asili nido, di errori gestionali sulla vicenda Albanuova, dell’immobilismo in materia ambientale ed in materia di PUC e di scelte urbanistiche che stanno portando al saccheggio di Battipaglia.

Ora questo percorso diventa tutto in salita. Rifondazione resta di nuovo da sola a rappresentare una sinistra critica.

Un gruppo di giovani capaci e critici sono stati imbavagliati con una nomina che puzza di furbizia da una parte e di ingenuità dall’altra. “Masaniello lo vestono d’argento” dice un vecchio canto popolare: quando il potere si rende conto che la gente non la puoi combatttere o la compri o fai credere a tutti di averla comprata. Poco importano la buona fede e le buone intenzioni. La strada che porta all’inferno ne è lastricata.

Non resta che fare gli auguri a Maurizio.

Talleyrand diceva anche un’altra cosa: “Si conosce, nelle corti, un altro modo di farsi grandi: piegarsi.

Speriamo avesse torto almeno in questo”.

Battipaglia, 4 marzo 2012

11 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Maurizio ti conviene ?

    “Compagno di scuola, compagno di niente
    ti sei salvato dal fumo delle barricate?
    Compagno di scuola, compagno per niente
    ti sei salvato o sei entrato in banca pure tu?

    Credimi resta immutata la stima nei tuoi confronti . Sicuro saprai valutare con attenzione , permettimi solo di dirti : attento al lupo .

    UN ABBRACCIO

  2. Caro petrone ti dico io cosa e cambiato con l’ingresso di Mirra in giunta,primo il consigliere Di Benedetto pensa solo ai suoi interessi inserendo prima Lucia nello staff del sindaco e poi Mirra a ricoprire il ruolo di assesore,cosi facendo divide il bottino con i suoi nominati fregandosene di battipaglia e dei battipagliesi e facendo gestire il partito a Santomauro che fa cose illegitime consideranto che lo statuto comunale prevede il minimo di due consiglieri che fanno gruppo per nominare l’assesore in giunta

  3. Sono curioso di sapere cosa fara il consigliere “GIUSTIZIALISTA” Michelle Di Benedetto domani in cosiglio in merito ai costi di gestoni sulle commisioni abbasate da euro 37,00 a 33,00 ma liberate in modo da poter firmare e stare in piu parti per fare zuppa VOTERA CONTRARIO? SARA MANGIONE? vedremo!

  4. In concerto con il commissario cittadino, è stato deciso di non votare la modifica statutaria e di richiedere il ritiro del punto all’ODG. E’ doveroso precisare, inoltre, che il consigliere di IDV è stato il primo ad aver dato mandato la scorsa settimana (prima che si proponesse la modifica del regolamento in consiglio) al dirigente comunale competente di sottrare dalle indennità future le somme erroneamente percepite.
    Tanto si doveva.

  5. Caro IDV come sei caduto in basso, il partito della “legalità” e della “giustizia” solo quanto ti fa comodo, sei peggio dei partiti della prima repubblica quando si tratta di sederti a tavola per spartirti la tozza non temi confronto alcuno, sei miserabile, bugiardo e traffichino, in collaborazione con il sindaco stai paralizzando la nostra città solo per i vostri miserabili interessi vi accontentate di poco, vi vendete per pochi spiccioli, fatevi mettere dietro la schiena quattro fili e siete dei burrattini esemplari, servi dei padroni umili e obbedienti votate in consiglio ciò che e contrario ai principi basilari che vantate, dite di non essere attaccati alla poltrona (EX SEGRETARIO CITTADINO) ma poi quando si presenta l’occasione sei peggio di una sanguisuga, ti hanno nominato assessore ma di cosa non lo sai neanche tu l’importante e la tozza, hai tradito i tuoi principi, hai tradito i tuoi amici, hai tradito la città di Battipaglia VERGOGNA.

  6. Non credo proprio che sono erroneamente percepite, fate causa a ex consigliei per far restituire soldi percepiti illegalmente e poi fate peggio, volendo cambiare lo statuto comunale per non tornare indietro i nostri soldi.

  7. IDV SRL “VENDESI” il partito dei valori e in vendita, l’Amministratore unico sindaco di battipaglia dopo aver spaccato il partito in varie fazzioni, decide di farlo scomparire del tutto, nominando Assessore l’EX segretario cittadino, incurante (O FREGANDOSENE) di iscritti, tesserati e simpatizzanti. UN elogio va al Commissario facente funzioni che non impengnandosi a capire le problematiche che hanno portato il partito a polverizzarsi per le scelte fatte dall’amministratore unico, e cosa più grave non verificando la linea politica perseguita dall’amministrazione che con fare ditattoriale porta in cosiglio delibere e emendamenti discutibilissimi al limite della legalità.
    Non capisco perchè un mese fà l’amministrazione non era degna di essere sostenuta difatti il partito usciva dando solo un appoggio esterno mentre oggi si ritorna in pompa magna con un rientro a sostegno del sindaco, sarà forse che gli accordi di palazzo vi hanno indotto a cambiare rotta. Caro commissario ad oggi vi è una fuga di tesserati perchè non condividono le vostre scelte (credo che ormai vi siete ridotti solo a tre persone che vi appogiano) il fallimento e tangibile e senza ritorno. Non vi auguro buon lavoro perchè e tempo sprecato.

  8. Avete preso un sonoro schiaffo? Tenetevelo e abbiate almeno il pudore di restare in silenzio. Parlate di tesserati e simpatizzanti inascoltati, ma dove sono quando c’è da lavorare? Io vedo sempre i soliti noti che al momento opportuno vengono attaccati e osteggiati in tutti i modi, persino imponendo ai vertici del partito il commissariamento SENZA giusta causa. Fatevi un lavaggio di coscienza: meglio la fazione Mirra che non ha nemmeno una multa contestata per l’infrazione di un divieto di sosta oppure Gallo che ha avuto un bel rinvio a giudizio? Prima di sputare SENTENZE, si guardi intorno, anzi no, non ne ha bisogno, lo sa meglio di me visto che lei è sicuramente un iscritto al partito che ormai non può fare quello che vuole come ha sperato per tanti mesi… forse troppi. Il sindaco l’ha trattata bene per troppi mesi, la doveva bloccare prima. INTELLIGENTI PAUCA.

  9. MODERAZIONE.
    Sei xxxx xx xxxxxxxxxx, colui che tradisce i suoi principi per soldi e solo xx xxxxx, lo schiaffo caro xxxxxx lo hai preso tu ,facendoti manipolare come un burrattino nelle mani di chi non e della nostra città e sai bene a chi mi riferisco. spero che con i nostri soldi che prenderai li spenderai xxxxxx xxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxx.

  10. Cortesemente, chiedo agli “anonimi” sostenitori e detrattori di terminare questo ping pong di commenti che non fanno certro bene né all’immagine del partito né alla dignita personale di chi ha bisogno di sfogare su questo blog le proprie esternazioni.
    Per ora la situazione è andata avanti nel modo che sappiamo. L’unico risultato è stato quello di lasciare sul campo morti e feriti “politici”. Spero che si riesca a riportare la calma e lo spirito di collaborazione. Io ero e resto a disposizione di tutti coloro, sostenitori e detrattori, che abbiano spirito collaborativo e voglia di proporre soluzioni per il miglioramento della nostra città senza innescare inutili e controproducenti polemiche.
    Continuare in questo modo non solo è inutile, ma soprattutto stupido.
    A breve convocherò tutti per una serie di “brainstorming” finalizzati alla costituzione di un gruppo di lavoro in cui ognuno possa avere visibilità e meriti per le idee e le conseguenti azioni realizzate.

  11. Giorgio quello che scrivi e dir poco squallido considerando il fatto che Gallo,punto primo e del gruppo misto e non fa capo alle file di idv, secondo rinviato a giudizio non significa essere colpevoli “vedi mastella de magistris” ed infine terzo punto quelli che attacanoin modo sconsiderato non siamo noi peche ripeto noi conosciamo bene che persona sia il dott mirra ,sono gli altri (simaldone,petrone pastina ecc) persone che sicuramente non tutti stanno in idv VEDI TU!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente