Impianti Geotermici negli Asili: Pubblicato il bando di gara

Si realizzeranno impianti geotermici negli asili nido “Paterno” e “Santa Cecilia”: pubblicato il bando.  In tempi brevi verranno realizzati i lavori.

Il progetto è finanziato per 475.000,000 € con i fondi del Ministero dello Sviluppo, Programma op. Interregionale “Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013”. La realizzazione sarà a tempi brevi.

comune di Eboli

EBOLI – Lo scorso 22 marzo il Comune di Eboli ha pubblicato un bando di gara per la realizzazione di impianti geotermici destinati alla produzione di energia alimentata da fonti rinnovabili al servizio degli asili nido “Paterno” e “Santa Cecilia”.

L’appalto sarà aggiudicato all’offerta economicamente più vantaggiosa, e presto partiranno i lavori, volti a migliorare l’impianto energetico dei due asili in questione. La spesa complessiva per la realizzazione dei lavori è di € 475.000,00 e il progetto è finanziato dai fondi del Ministero dello Sviluppo Economico – Programma operativo Interregionale “Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013”.

Con grande soddisfazione da parte dell’Amministrazione Comunale il progetto – redatto a cura del Servizio Progettazione dell’Ente, che si è avvalso anche del contributo di professionisti esterni – è stato ammesso a finanziamento.

Enzo Consalvo

“Si tratta di un progetto altamente innovativo – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Eboli Vincenzo Consalvoche migliorerà notevolmente l’efficienza degli impianti energetici degli ambienti scolastici coinvolti, a condizioni economiche vantaggiose e con grande tutela nei confronti dell’ambiente. La geotermia, infatti, è una tecnologia eco-compatibile che si avvale di fonti rinnovabili e pulite. Sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti – prosegue Consalvo – e non appena si concluderà la gara d’appalto, potranno iniziare i lavori, che prevediamo si svolgeranno in tempi molto brevi”.

Vincenzo Rotondo Arturo Marra

A riguardo interviene anche il capogruppo del Pd Vincenzo Rotondo: “Alle numerose e continue critiche che mettono sotto accusa  la qualità del lavoro svolto, l’Amministrazione Comunale risponde, ancora una volta,  portando avanti progetti validi e  importanti,  smentendo con i fatti le accuse strumentali dell’opposizione. Alle parole, spesso vuote e inutili, preferiamo azioni concrete e volte ad un reale e fattivo miglioramento del nostro territorio”.

Questo intervento – dichiara il capogruppo dell’API Arturo Marra conferma l’attenzione dell’Amministrazione per lo sviluppo sostenibile del territorio. Impiantare nei due asili comunali un sistema di riscaldamento che si avvale di energia geotermica rappresenta un grande successo che si va ad unire agli altri – realizzati o in fase di progettazione – che si muovono in direzione di una sempre maggiore tutela e attenzione nei confronti dell’ambiente”.

Pietro-Mazzini – conferenza UDC

Sulla vicenda interviene anche il capogruppo dell’Unione di Centro Pietro Mazzini: “Ci stiamo impegnando seriamente per rilanciare la città su molti temi, fra cui quello importantissimo   dell’ambiente. Il progetto in questione è innovativo ed estremamente valido, ed è l’ennesima conferma del fatto che questa maggioranza e l’Amministrazione comunale lavorano costantemente per il miglioramento delle condizioni di vita nella nostra città”.

“Uno degli obiettivi fondamentali dell’Amministrazione comunale da me guidatadichiara il Sindaco di Eboli Martino Melchiondaè quello di portare Eboli ad un livello di eccellenza per quanto riguarda la tutela dell’ambiente e del territorio.

Martino Melchionda

Molte cose sono state fatte, e parlo della raccolta differenziata giunta a percentuali elevate in pochi anni, della progettazione di un impianto di compostaggio – ora in fase di ultimazione – della realizzazione dell’isola ecologica.

Molte altre vedranno la luce nell’immediato futuro, ad esempio l’impianto di digestione anaerobica. Ora stiamo lavorandoconclude il sindaco Melchionda – anche ad interventi, come quello che riguarda gli asili nido ‘Paterno’ e ‘S. Cecilia’, volti alla riqualificazione energetica dei principali edifici pubblici”.

Eboli, 26 marzo 2012

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Il nuovo ecologico che avanza,Un impianto geotermico, se opportunamente dimensionato, è in grado di riscaldare e raffrescare un edificio senza l’ausilio di altri apparecchi. In questo caso si parla di impianto geotermico “monovalente”. In ogni caso si tratta di impianti che si prestano bene all’integrazione con altri generatori di calore ad alta efficienza. Molto interessante, ad esempio, risulta l’abbinamento con impianti solari termici oppure con caldaie a condensazione, in regime “bivalente”.Per gli edifici esistenti, la convenienza e la fattibilità di un impianto geotermico sono da analizzare caso per caso. Occorre anche valutare la disponibilità di spazio sufficiente per l’allestimento del cantiere e per la posa delle sonde. E’ comunque consigliato installare l’impianto in fase di ristrutturazione dell’edificio e dell’impianto termico, approfittando così dei lavori in corso per riqualificare complessivamente l’intero edificio dal punto di vista energetico.

  2. Giusto per approfondimento : gli impianti descritti nel commento hanno diversi funzionamenti. Gli impianti geotermici di cui si parla vanno abbinati a pompe di calore che utilizzano energia elettrica per riscaldare o raffrescare tramite un principio termodinamico che inconsciamente abbiamo già da molti anni nelle nostre case (lo sfruttiamo nel frigorifero).
    Le sonde geotermiche servono da SORGENTE per lo scambio termico necessario per la realizzazione di un processo termodinamico. Durante il funzionamento, le pompe di calore (dette anche inverter), sfruttando tale sorgente, riducono l’assorbimento di energia elettrica rispetto allo scambio tradizionale ad aria (ad esempio i condizionatori installati in quasi tutte le case).
    Gli impianti solari termici possono essere sfruttati qualora si abbia un sistema di riscaldamento a pavimento dato che la temperatura del fluido vettore non raggiunge alte temperature. Le caldaie a condensazione, invece, sfruttando il principio di recupero del calore dai fumi (potere calorifico superiore) permette di avere rendimenti maggiori e quindi minor consumo di combustibile fossile.

  3. Io leggevo di un altro concorso stavolta riguardante strutture sportive..per chi fosse interessato a documentarsi questo è l’articolo http://www.distrettoenergierinnovabili.it/der/geonews/geotermia-e-sport! Mi sembrano interessanti gli incentivi che vengono dati alla diffusione degli impianti geotermici. Pareri?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente