L’UDC ad un Convegno a Eboli “ritrova” l’unità e si rilancia

“Riorganizzazione Territoriale, nuova fiscalità e Finanza di Progetto”, il tema del Convegno e l’UDC mette Enti Locali e società Civile a confronto.

L’UDC si ritrova, e dietro le proposte tecniche sul Psr Campania 2007-2013 nelle Misure 121 e 121 cluster, di Infante e dell’Assessore Regionale Sommese, ritrova l’unità, chiarisce i rapporti politici nei confronti dell’Amministrazione Cirielli e si rilancia con Cobellis e Inverso.

udc-convegno-relatori

EBOLI – Un grande successo di pubblico, di impegni concreti, ma anche una grande prova di unità e di presenza sul territorio quello che il Partito di Casini ha voluto trasmettere Sabato scorso. Il terreno d’incontro è quello per nulla ostile di Eboli, dove l’UDC oltre ad essere presente con ben tre Consiglieri Comunali: Emilio Masala, Pietro Mazzini, Massimiliano Atrigna, è presente in Giunta con Pierino Infante, che ricopre la carica di Assessore alle attività Produttive. Un Assessorato nevralgico, inquanto nella cittadina della Piana del Sele si è realizzato un corposo investimento di ben due grandoi strutture commerciali: Il Centro Commerciale “Le Bolle”, realizzato e aperto al pubblico da poco, e il “Cilento Outlet Village” il più grande shop Center del meridione, in via di realizzazione a San Nicola Varco e che dovrebbe aprire i battenti a novembre prossimo, oltrte una serie di investimenti privati che a vario modo e usufruendo delle varie opportunità di legge sono in programmazione ed in itinere.

Il Convegno si è svolto nell’aula consiliare Isaia Bonavoglia di Eboli. Il tema trattato è stato: Riorganizzazione Territoriale, nuova Fiscalità e finanza di progetto”. Enti locali e società civile a confronto per il rilancio della Piana del Sele. E la vigilia è stata piuttosto burrascosa, tanto da mettere a rischio anche la riuscita dell’incontro, condizione fortunatamente superata, poiché tra gli invitati vi era anche l’Assessore Provinciale Mario Miano, il quale insieme al suo collega  di giunta Nunzio Carpentieri, attratto dalle sirene “principesche” del Presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli, ha sottoposto l’UDC ad un braccio di ferro politico, e ha risposto sempre più al suo “Principe” piuttosto che al suo Partito. Condizione chiarite sull’orlo degli ultimi minuti dagli stessi interessati Miano e Carpentieri, i quali, al dictat del Segretario e del Presidente Provinciale Luigi Cobellis e Vincenzo Inverso hanno preferito la Poltrona e hanno lasciato l’UDC per il loro “principe”: Potenza del potere.

udc-convegno-relatori

Ecco perché l’incontro di Eboli oltre alle motivazioni contenute nel tema del Convegno, ha rappresentato un momento politico importante, di chiarezza, rispetto ad un equivoco che vedeva l’UDC critico e distante dall’Amministrazione Cirielli e i suoi Assessori che invece con Cirielli ci stavano legati a doppia mandata.

Dopo i saluti di Emilio Masala, consigliere comunale e coordinatore cittadino Udc, il quale ha fatto gli onori di casa e ha sottolineato “L’impegno e le prospettive che si pone il Partito in Città, ma anche la partecipazione attiva nei processi di crescita rispetto agli indirizzi politici provinciali e nazionali”.

Gli interventi che sono seguiti sono stati tutti interessanti e pieni di spunti dal sindaco di Eboli, Martino Melchionda, all’On. Luigi Cobellis, segretario provinciale Udc- Consigliere Regionale e del presidente provinciale Udc, Vincenzo Inverso. Gli approfondimenti tecnici sono stati curati dal professore Roberto Gerundo, dell’Università di Salerno, dell’avvocato amministrativista Lorenzo Lentini,  del consulente finanza innovativa Vincenzo Marrazzo, del presidente ConfApi – Regione Campania, Emilio Alfano.

Tutti hanno messo in evidenza la mancanza di risorse che mettono: “in difficoltà le aziende ed ingessano gli enti che si ritrovano con evidenti problemi. E per questo si deve puntare sui progetti di finanza”, e l’assessore alle attività produttive di Eboli, Pierino Infante, a tale proposito si è reso promotore di una proposta concreta, che è stata molto apprezzata dai convenuti.

“Il settore prevalente della Piana del Sele – secondo Pierino Infante ad aver subito la crisi è certamente anche quello agricolo che occupa oltre tremila addetti. Appare opportuno e giustificato, effettuare una ripartizione per Provincia delle Risorse, che tenga conto dei livelli di produttività aziendale e di quelli occupazionali realizzati. Basta con i fondi a pioggia  e per investimenti improduttivi. Si abbia il coraggio di finanziare progetti validi in grado di favorire lo sviluppo del comparto agricolo” – e sottolinea infine – il Psr Campania 2007-2013 nelle Misure 121 per gli ammodernamenti aziendali delle imprese agricole, di cui il 50% sono progetti già realizzati, le risorse non sono state elargiti e  lo stesso per le misure 112 + 121 cluster, per il primo insediamento rivolto ai giovani. Senza fondi gli si preclude lo sviluppo. Inoltre realizziamo il Polo Agroalimentare ad Eboli, solo così potremo aprirci ai mercati del Mediterraneo, India e Cina”.

I lavori sono stati conclusi dall’On. Pasquale Sommese, assessore agli Enti Locali, della Regione Campania, che ha ringraziato: “per l’invito e sono contento di essere qui tra voi, in un convegno vero con tanta gente, su temi così sentiti. Infatti è inutile negarlo i comuni sono senza cassa, difficoltà in Regione, ed anche in altri enti” ed  ha indicato la strada da seguire: “quindi le soluzioni sono evidenti, o praticare, cosa che escludo la semplificazione emotiva, ossia fare come i Grillini, indicare i problemi senza risposte, oppure l’unica percorribile è quella della qualità della Politica, come questa sera. Una politica che affronta i temi, si confronta con la gente e che da soluzioni, che  premia chi lavora. Un cambiamento culturale che ci viene imposto dalla gente. E’ questa la strada che sui cui proseguiremo”.

udc-convegno-pubblico

Eboli, 1 maggio 2012

6 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. VIVA MELCHIONDA CHE COME CAMBIA SCHIERAMENTO CON UNA DIFFERENZA CHE CARIELLO L’HA FATTO DURANTE IL BALLOTTAGGIO COMPIENDO UN ERRORE GROSSOLANO CHE L’HA PORTATO AD UNA SCONFITTA CLAMOROSA.INVECE IL NOSTRO SINDACO L’HA FATTO DOPO AVER VINTO L’ELEZIONE.COMPLIMENTI GRANDE MOSSA POLITICA. BUONA FORTUNA SINDACO.

  2. Sommese…che vergogna di uomo venduto…mentre cadeva Bassolino passava all’altra sponda……… Il Pubblico, poi, tutti costretti a partecipare….Buon lavoro all’UDC , ma solo perchè ha il mio caro vecchio simbolo della Democrazia Cristiana

  3. Complimenti all’UDC un partito che ha una grossa rilevanza territoriale, affronta i temi con pragmatismo e riesce a crescere sul territorio in un momento difficile per la politca. Inoltre il suo alfiere Infante è un politico giovane e di grande esperienza.
    Bravi a tutti voi!

  4. A Pippo “l’alfiere Infante” non è un politico affidabile secondo me dal momento che ha cambiato più di 4/5 partiti secondo lei questo sarà la volta buona che vedremo Infante per lungo tempo nello stesso partito? Oppure a qualche mese dall’elezioni sarà pronto a cambiare schieramento e a mettersi sul carro dei presunti vincitori come ha sempre fatto per poi perdere l’elezione??

  5. Il Dott. Infante ha parlato dei fondi PSR 2007- 2013 dello spreco che c’è stato. Ma lui fino ad oggi che mestiere ha fatto, e se non ricordo male il 50% ca. delle pratiche sono passate in mano sua.

  6. Dott. Infante?
    E’ dottore ed in che cosa?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente