Eboli predisposti gli atti: la Maggioranza è Pronta all’approvazione del Bilancio

L’amministrazione ha predisposto gli atti propedeutici all’approvazione del bilancio di previsione 2012.

Melchionda: “Un lavoro che consentira’ di migliorare l’efficienza complessiva della macchina amministrativa, e di avviare la sperimentazione di nuovi strumenti di riscossione delle imposte”.

Martino Melchionda Consiglio Comunale

EBOLI – La Giunta comunale ha deliberato in merito ad una serie di atti propedeutici all’approvazione del Bilancio di previsione 2012. In particolare, sono stati adottati provvedimenti in merito al riaccertamento dei residui, sia attivi che passivi, alla ricognizione delle entrate derivanti da sanzioni per violazioni al Codice della Strada per il triennio 2009-2011.

E’ stato approvato, inoltre, il Piano triennale 2012-2014 per il contenimento delle spese di funzionamento degli uffici comunali. Si è ritenuto di disporre, inoltre, misure atte a migliorare l’efficienza organizzativa degli uffici comunali, anche al fine di potenziare le capacità di riscossione delle imposte locali da parte dell’ente. A questo proposito, è allo studio degli uffici, su indirizzo dell’Amministrazione comunale, lo sviluppo di ipotesi sperimentali di riscossione coattiva dei tributi alternative ad Equitalia.

E’ stato dato impulso, infine, agli uffici competenti affinché si accelerino le procedure utili e necessarie a garantire l’adozione di misure correttive, anche, nella logica di una virtuosa cooperazione istituzionale, nell’ottica di superare i rilievi mossi in sede di ispezione da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Su queste vicende interviene il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: “Vorrei sottolineare che l’Amministrazione comunale sta ponendo in essere ogni sforzo, pur nella scarsità di risorse in termini finanziari e di personale, per massimizzare l’efficienza della macchina amministrativa comunale.

Stiamo procedendo ad una riorganizzazione degli ufficispiega il sindaco Melchionda – che ci consenta di migliorare le capacità di riscossione dell’ente, anche nel breve e medio periodo. E questo lo facciamo in una situazione di oggettiva difficoltà, perché il personale si riduce ogni anno e noi non possiamo assumere nessuno, neanche per sostituire chi va in pensione.

Stiamo contenendo tutte le spese di funzionamento degli uffici, perché preferiamo tagliare all’osso ogni spesa ancora comprimibile, piuttosto che eliminare un solo servizio utile ai cittadini, specie in un momento di eccezionale difficoltà, come quello che l’Italia sta vivendo in questi mesi.

Ora intendiamo agire per migliorare significativamente, in termini sia di efficienza che di equità, le capacità di riscossione  dell’ente. A questo proposito stiamo immaginando, ed  intendiamo avviare nei prossimi mesi una sperimentazione in merito, di utilizzare un servizio di riscossione dei tributi alternativo ad Equitalia.

Un servizio spiega il sindaco – che abbia una duplice caratteristica: maggiore efficienza nella riscossione, nello stanare gli evasori fiscali, ma anche maggiore capacità di discernimento, nel comprendere che situazioni diverse vanno trattate in modo diverso. Infatti una cosa sono gli evasori, un’altra le persone che versano in situazioni di disagio o di momentanea difficoltà economica.

Abbiamo infine avviato una serie di misure atte a superare i rilievi posti da una  verifica operata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze alcuni mesi fa.

Sono certo che i nostri concittadini saprannoconclude Martino Melchionda – ben distinguere chi, in questa fase delicatissima, opera con coscienza per il bene della collettività, e chi invece anche ora è impegnato in una azione di strumentale disinformazione su quello che realmente accade in questa città”.

Eboli, 6 maggio 2012

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Signori, cosa intendete fare con le decine di persone che nel centro antico, con poche decine di migliaia di euro vivono in appartamenti non propri (risultano ancora essere ASSEGNATARI e non PROPRIETARI poiché, non sapendo chi è il vecchio proprietario non possono firmare il contratto di compravendita e stipulare mutuo per restituire al Comune ancora la differenza del valore mai versato) perciò privi dei requisiti per pagare l’IMU? Come per la spazzatura, l’acqua ed altri servizi che tanti continuano a non pagare, chi coprirà l’intero costo? I soliti fessi? Quelli che ora demagogicamente voi chiamate i”i soliti tartassati?”. Per garantire le entrate previste cosa farete alzerete l’aliquota così da coprire anche gli evasori e garantirvi lo stesso il gettito preventivato, ma a danno degli onesti? Farete come avete fatto con la spazzatura? Tanti non pagano ed il costo del servizio non riscosso lo spalmiamo su quelli che pagano …

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente