Battipaglia e il buon esempio del porta a porta: Raggiunto il 59%

Battipaglia: Con il buon esempio del “porta a porta” la differenziata ha raggiunto in un trimestre il 59% .

Nel mese di agosto la percentuale di raccolta differenziata ha raggiunto il 59%. Negli anni precedenti era del 35%. Soddisfatti il Sindaco Santomauro, l’Assessore Amatucci e il Presidente di Alba Ecologia Santese.

Vito Santese

BATTIPAGLIA – Dopo tre mesi  dall’avvio della raccolta differenziata porta a porta, iniziata nel mese di giugno nel centro cittadino ed estesa nei mesi successivi alle zone rurali ed alla zona litoranea, possiamo affermare che i primi dati dimostrano che, la scelta operata da questa amministrazione, con il supporto di CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, è stata valida, sia in termini ambientali che economici.

Per la prima volta nella storia di questa città, la quantità mensile di rifiuto indifferenziato è sceso sotto la soglia delle 100 ton/mese, con un trend in netta diminuzione nonostante la concomitanza con la stagione balneare (994 t nel mese di giugno, 931 a luglio e 726 ad agosto).

raccolta-differenziata

Un risultato davvero importante se si paragona a quello degli altri anni: 4.573 ton nel trimestre giugno-agosto 2009, 4.341 ton nello stesso trimestre 2010 e 4.165 nel 2011, che va tutto a beneficio della Città, ma anche del Presidente di Alba Ecologia Vito Santese che può vantare di aver conseguito un traguardo importante in pochi mesi, non di meno l’Assessore Antonio Amatucci e il Sindaco Giovanni Santomauro.

Quindi in un solo trimestre la quantità di rifiuto indifferenziato raccolto è calato  di oltre il 40% rispetto gli anni precedenti all’avvio del nuovo sistema. Parallelamente la percentuale di raccolta differenziata è in crescente aumento attestandosi nel mese di agosto al 59%, rispetto al 35% degli anni precedenti (43 % giugno – 51 % luglio).

“Grazie al grande entusiasmo e al coinvolgimento  dei cittadini di Battipaglia, – fanno sapere dagli ambienti politici vicini all’Amministrazione – si è riusciti a ridurre in modo serio il volume dei rifiuti da smaltire in discarica con indubbi vantaggi sia in termini economici che ambientali.

Questo servizio – spiegano i vari responsabili –  ha poi consentito di incrementare in modo significativo anche la raccolta degli imballaggi in materiali misti (plastica, acciaio e alluminio), carta e cartone, per i quali l’incremento è circa del 50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; tali materiali vengono avviati a recupero e a riciclo da parte dei Consorzi di Filiera e costituiscono una vera risorsa grazie ai corrispettivi previsti dall’Accordo Quadro Anci-CONAI, – lasciando intendere che – con un servizio mirato che risponde alle esigenze di questa città e il coinvolgimento dei cittadini battipagliesi,  si riesce a avviare a riciclo e recupero sempre  maggiore quantità di rifiuti, utilizzandoli come una risorsa con  benefici per l’ambiente e benefici per le casse del Comune e, quindi, dei cittadini.

Amatucci Antonio-Giovanni Santomauro

Del resto il Presidente Santese aveva detto non più tardi del mese scorso, chiedendo la massima collaborazione ai cittadini battipagliesi – “Molto lavoro resta ancora da fare ma è importantissima la collaborazione di tuttiGli stessi cittadini con il tempo devono diventare guardie ambientali. Se riusciamo ad eliminare tutto ciò che non si può controllare avremo fatto un miracolo. Altrimenti ogni bidone lasciato in strada rischia di diventare una vera e propria discarica abusiva.

A seguito degli ottimi risultati registrati sulla parte di territorio dove è stato avviato il nuovo sistema di raccolta si rende necessario uniformare le metodologie di raccolta su tutto il territorio comunale, anche al fine di ottimizzare il servizio ed i costi connessi, e così, la raccolta differenziata che oggi si effettua nei quartieri cittadini, i quali incidono per circa il 50% sul totale della popolazione, subirà delle modifiche sia in relazione ai giorni di conferimento, sia in relazione alla modalità di selezione, uniformandosi entro il mese di dicembre a tutto il territorio comunale.

“Questo risultato – aggiungono concludendo dal Palazzo – è stato ottenuto grazie al supporto tecnico significativo del CONAI, che ha supportato e creduto in questa  amministrazione, degli uomini di Alba Ecologia e, soprattutto, dei cittadini di Battipaglia che hanno immediatamente collaborato alla riuscita del progetto”.

Battipaglia, 15 settembre 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente