Parte ad Eboli il “Progetto Pon Sicurezza”

“Progetto giovani, Pon sicurezza, diffusione cultura legalita”. Il Sindaco Melchionda incontra il Prefetto Pantalone, il Questore De Iesu, il Provveditore agli Studi Pagliara.

Il progetto intende promuovere la diffusione della legalità, della giustizia e della sicurezza tra i giovani e fornire agli stessi l’opportunità di avere un ruolo attivo nel Programma Operativo Nazionale, attraverso proposte utili per il proprio territorio.

Pagliara-Melchionda-Pantalone-De Jesu-scolaresca Eboli

EBOLI – Questa mattina il Sindaco di Eboli Martino Melchionda, in occasione della prossima inaugurazione di uno spazio aggregativo ad Eboli, realizzato attraverso il progetto Pon sicurezza, ha incontrato il Prefetto di Salerno Gerarda Pantalone.

Insieme al Sindaco di Eboli, hanno preso parte all’incontro il questore di Salerno Antonio De Iesu, il provveditore agli studi di Salerno Renato Pagliara, una delegazione di studenti accompagnata dalla professoressa Genovese.

Il progetto intende promuovere la diffusione della legalità, della giustizia e della sicurezza tra i giovani e fornire agli stessi l’opportunità di avere un ruolo attivo nel Programma Operativo Nazionale, attraverso proposte utili per il proprio territorio.

L’iniziativa ha visto la partecipazione attiva di quaranta studenti di quattro scuole superiori di Eboli: Istituto Tecnico Industriale “E. Mattei”; Istituto Agrario “Giustino Fortunato”; Liceo Classico “E. Perito”; Istituto Professionale per il Commercio “A. Moro”;  che, con la guida dei docenti individuati come tutor e con il supporto tecnico della Prefettura e degli operatori PON, hanno realizzato una interessante proposta di intervento da finanziare attraverso i fondi europei.

Essa prevede la realizzazione di attività laboratoriali (teatro, scenografia, giardinaggio), attività sportive, attività di allestimento, cura e manutenzione degli spazi verdi, attività multimediali, da realizzarsi all’interno di una struttura di proprietà comunale.

A tale scopo il Comune di Eboli ha recepito favorevolmente l’idea e ha messo a disposizione un’area di sua proprietà adiacente l’oratorio “ANSPI”, in via Pescara, stipulando un protocollo d’intesa con l’oratorio e con il sacerdote don Giuseppe Guariglia, per la gestione delle attività a conclusione dei lavori oggetto di finanziamento. Attualmente il progetto è concluso e l’evento inaugurativo si terrà nel mese di ottobre, in occasione della “Festa dell’oratorio”.

Ringrazio, innanzitutto, i giovani studenti delle scuole superiori di Eboli che hanno preso parte attiva alla realizzazione di questo progetto. Oggi è giunto anche l’importante riconoscimento del Prefetto di Salerno. – Ha dichiarato il Sindaco di Eboli Martino Melchionda Ho avuto modo di rilevare in tutti i ragazzi coinvolti grande spirito di iniziativa e voglia di fare.

La scuola conferma la sua importanza nel favorire la partecipazione dei giovani, futuri cittadini di domani, e va intesa come un vero e proprio avamposto della legalità.

L’Amministrazione Comunale – conclude il Primo cittadino di Eboli ha offerto tutta la sua disponibilità e collaborazione, e con grande soddisfazione, il mese prossimo consegneremo alla comunità locale una fondamentale struttura, luogo di aggregazione, simbolo della legalità, della giustizia e del ruolo attivo svolto dai giovani attraverso l’elaborazione di idee progettuali utili per il nostro territorio”.

Eboli,  15 settembre 2012

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. CARI EBOLITANI HO TROVARTO UNA CHICCA RARISSIMA COLLLEGATEVI ALL’INDIRIZZO SOTTOSSTANTE E VEDETE NELLE MANI DI CHI STIAMO,ah Martino che hai combinato!!

  2. appunto… la sicurezza…. ne vogliamo parlare seriamente??????!!!!!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente