La Bindi a Salerno tira la volata per Bersani e Cuomo

Primarie Pd: La Bindi arriva a Salerno per sostenere Bersani e il suo pupillo Cuomo.

L’incontro, lunedì sera 19 novembre, ore 18,30 all’Hotel Mediterranea. Col Presidente dell’Assemblea Nazionale del Pd Rosy Bindi anche Cuomo, Landolfi e Valiante.

Rosy-Bindi-Pierluigi-Bersani

SALERNO – Lunedì 19 novembre 2012, alle 18.30 all’Hotel Mediterranea di Salerno si terrà un incontro sulle Primarie del Pd a sostegno del candidato Pierluigi Bersani. La Bindi arriva a Salerno per sostenere Bersani, ma soprattutto il suo pupillo, l’Onorevole Antonio Cuomo, e lo fa proprio per sottolineare che in provincia non c’é ancora una presenza organizzata che in questo caso si richiama all’On Tonino Cuomo, atteso che dopo la discesa in campo per le primarie di coalizione del centrosinistra di Matteo Renzi, ha costretto le varie componenti a convivere sotto lo stesso tetto per sostenere il Segretario nazionale del PD Bersani.

Alla manifestazione interverranno il segretario provinciale del Pd Nicola Landolfi, il consigliere regionale Gianfranco Valiante, il deputato Antonio Cuomo che l’ha organizzata, e Rosy Bindi, presidente dell’Assemblea Nazionale PD. Il dibattito sarà utile per approfondire le tematiche legate alle ormai prossime Primarie del partito.

Antonio Cuomo Martino Melchionda Rosy Bindi

La presenza in Città della Bindi è importante, anche perché la “Pasionaria” è una di quelle personalità politiche che insieme al Presidente Massimo D’Alema, il “rottamatore” Sindaco di Firenze vorrebbe rottamare. La Bindi perà dovrebbe preoccuparsi di essere insidiata nel suo ruolo di donna impegnata in politica ai vertici del PD dall’altra candidata alle Primarie, Laura Puppato, sebbene in più di una occasione ha dimostrato la sua suscettibilità rispetto a qualche domanda un poco più impertinente che qualche giornalista o qualche giovane le ha posto, nel corso del suo tour nazionale.

Salerno in ogni caso è una palestra importante per il PD nazionele e per il risultato delle Primarie proprio per la presenza di Vincenzo De Luca, che di rottamazione pure se ne intende e che quotidianamente la pratica nella sua azione amministrativa e politica quotidiana. Ma ironia della sorte in questo “giro” si trova a fianco di D’Alema, uno di quelli che De Luca vorrebbe non solo rottamare, ma vorrebbe seppellire insieme all’ex Governatore della Campania Antonio Bassolino in un sarcofago al centro della terra.

Salerno, 18 novembre 2012

13 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ai voglia di tirare volata. Cuomo deve convincere prima gli elettori

  2. matteo rottama subito questi due per il bene dell”Italia.

  3. Ha sbagliato Cuomo a farlo a Salerno l”incontro lo doveva fare a Eboli,cosi faceva vedere tutto il suo impegno per il territorio.
    VERGOGNA.
    Riappare solo quando deve ottenere la candidatura.
    ROTTAMA MATTE

  4. Manca solo De Luca e possono farsi un bel tressette, il mio voto lo avranno dii sicuro!!!

  5. Rieccoli !!!

    Il miglior spot pubblicitario per il M5S … e Grillo ringrazia !

  6. La Bindi arriva a Salerno per sostenere Bersani, ma soprattutto il suo pupillo, l’Onorevole??????????? Antonio Cuomo!!!!!!!!!!!!!!!
    NON OCCORRONO COMMENTI……IL TUTTO SI AUTOCOMMENTA

  7. Queste persone prima di commentare in maniera sgradevole una manifestazione di democrazia partecipata e di diffamare persone che hanno dimostrato con i fatti di saper fare politica avrebbero dovuto PARTECIPARE. Il discorso della Bindi, per chi ha avuto il piacere di ascoltarlo, è lo specchio reale degli ultimi 20 anni di politica del Cs, con meriti (tanti) e responsabilità ( ammesse ). Si può anche chiedere il rinnovamento della classe dirigente ma le idee, se valide, restano. Idee e contributi di persone che hanno speso una vita per la politica e per il bene comune, non certo per interessi personali o ambizioni ipocrite, e, nonostante il populismo e la demagogia imperante, hanno prodotto risultati concreti ( tra i tanti: ingresso dalla porta principale nell’aria Euro e i conti sempre in ordine – deficit/pil – debito pubblico cpomplessivo – rapporto debito / pil – crescita – sviluppo – occupazione ). Il discorso di ieri è stata la miglior risposta al qualunquismo di Renzi e Grillo; parole ed idee pronunciate da una persona che per 20 anni ha combattutto Berlusconi a viso aperto, mettendo spesso e volentieri la faccia. Ciò che i nuovi qualunquisti non hanno mai fatto..o perchè erano con i potenti o perchè fortemente ignavi.

  8. @un cittadino amico
    Vorrei puntualizzare un paio di cose sui meriti(tanti)(sic!) del centro-sinistra in questi anni:
    – Entrata nell’euro dalla porta principale. Ci si riuscì con uno squallido trucco contabile del governo Prodi, l’eurotassa (se la ricorda?) furono tolti dei soldi dalle buste paghe dei cittadini e restituiti 10 mesi dopo senza interessi e con nuove tasse. Se questa è la porta principale andiamo bene…
    – Conti in ordine dove? In Italia non c’è mai stato il pareggio di bilancio.
    – Crescita/sviluppo/occupazione Lei davvero ritiene che in questi anni l’Italia sia cresciuta? E peggio ancora, cresciuta per merito della sinistra che non è stata in grado di tenere in piedi un governo per + di due anni? Ma come si fa a bere delle panzane simili?
    – Poi vorrei dire alla Bindi, ma se Prodi è stato così bravo perchè non lo riproponete? L’unica voce davvero autorevole del centro-sinistra è stato messo in condizione di uscire definitivamente dalla politica proprio da questi dirigenti cialtroni che blaterano ancora.
    – La Bindi per 20 anni ha combattuto Berlusconi, bene, 20 anni di fallimenti. Il berlusconismo è morto di vecchiaia, non è stato battuto politicamente. Se la Bindi avesse una pò dignità dovrebbe uscire definitivamente dalla politica.

    Resta evidente un fatto, di questi 20 anni di “meriti” non ne prende atto nessuno. Oggi il Pd non ha avversari strutturati, e anche correndo da solo ha difficoltà ha difficoltà a schiodarsi da quel 35% standard che ha nel Paese. Strano per un partito con 20 anni di “successi” alle spalle.

  9. È facile mistificare la realtà in stile Berlusconiano…: il messaggio che passa sui media, vero o falso che sia, diventa più forte della realtà . Cmq 1) l’euro tassa e’ stata cmq restituita, molte tasse nascoste imposte a livello di principi dai governi di cd le stiamo ancora pagando; 2) al mistificatore dell’intervento precedente si vada a leggere le stime sui conti pubblici di banca Italia anni 2006 – 2008 e 1996 – 2001 ( debito pubblico, rapporto deficit/ pil – debito / pil ); 3) quando ha governato il Cs , nonostante le difficoltà interne che tutti conosciamo, la disoccupazione non aumentava e il pil e’ sempre stato positivo: basta con la favoletta del governo delle tasse, gli Italiani avevano più soldi in tasca e i rinnovi contrattuali erano puntuali e equi, il sindacato era unito e si faceva sentire ( con la destra e’ stato sempre diviso dai pessimi ministri del lavoro ); 4) la Bindi e’ stato un ottimo ministro e all’opposizione ha sempre avuto il coraggio di affrontare Berlusconi e la sua destra prepotente e presuntuosa ( con 100 deputati di differenza e 5 tv in mano era difficile anche opporsi ) , la Bindi ha avuto coraggio e dal’ alto della sua onestà ha sempre difeso le donne dal maschilismo imperante e degenerato dell’ ultimo decennio; 5 ) La destra e’ stata battuta politicamente 2 volte e poi è esplosa, nonostante i 100 deputati in più , per la inefficacia congenita a governare( in tutti gli enti dove il cd governava si è arrivati allo scioglimento anticipato perché si è pensato solo al’ arricchimento personale e all’ accaparramento di posti di potere); la sinistra ha dato esempi di buona amministrazione e buona politica in molte realtà dalla più piccola alle più grandi e, dove anche è stata criticata, ora i cittadini la rimpiangono perché chi è venuto dopo ha fato poco e male o nulla; infine 5 ) ricordo al signore che il Cs sceglie i candidati premier con le primarie e, dopo Prodi, non abbiamo avuto né avremo mai problemi di classe dirigente capace e onesta..! Caro signore le faccio solo 2 nomi che già adesso può invidiarci…: Ambrosoli e Zingaretti. Penso che ciò basti, ma soprattutto basta mistificazione e diffamazioni gratuite.

  10. Come è facile far innervosire chi ha convinzioni che si fondano su basi fragili, e come è triste vederli scivolare in puerili offese e attacchi personali, che non raccolgo mai per eleganza.
    1. La restituzione dell’eurotassa è stato un trucco contabile anche quello. Fu una restituzione parziale e associata all’introduzione di altre imposte che ne vanificarono l’effetto. (Ma perchè non vi incazzate quando vi prendono in giro?)
    2-3. La variazione del pil annuo in Italia è stato sempre positivo negli ultimi 20 anni, tranne negli ultimi 2,quando è stato negativo in tutto il mondo. Quindi in linea con l’andamento generale.Questo dato da solo però non vuol dire niente. L’Italia è regredita nel corso di TUTTI gli ultimi 20 anni.
    Il governo delle tasse – l’IRAP chi l’ha inventata?
    Gli italiani avevano i soldi in tasca ecc ecc..? Lo stesso discorso vale anche negli altri paesi. Anche negli Usa i dati macro-economici erano migliori di adesso, c’è stata una piccolissima crisi internazionale ultimamente, se ne è accorto?
    Poi, il sindacato è sempre diviso? E’ che c’entra il governo con le divisioni del sindacato? Tra l’altro i rinnovi dei contratti non li fa mica il governo, si informi un po di più.
    4. La bindi ottimo ministro? Sono opinioni… io trovo che dopo la riforma Bindi la qualità della sanità in Italia sia precipitata e i costi per le famiglie in spese mediche sono diventati abnormi(ma parlo da utente, non lavoro nel ramo). Se poi lei è contento, mi fa piacere.
    La bindi ha fatto opposizione? E che ci vuole, ci riesce pure Scilipoti. Maschilismo? Strana accusa dalla parte politica che etichetta come mignotte tutte le donne che facevano parte del governo Berlusconi.

    5. Le due sconfitte politiche della destra sono state sconfitte momentanee subito riassorbite, e quel che è peggio sono state l’occasione per dare la dimostrazione che la sinistra non è in grado di governare il Paese con continuità, la destra nel bene e nel male 5 anni di governo te li garantiva. Prodi che era l’unico vero artefice di quelle vittorie, lo hanno pugnalato alle spalle, come le fa a piacere certa gente non so.
    Quanto agli esempi di buona amministrazione della sinistra spero che Lei non si riferisca alla stupenda stagione Bassoliniana qui in Campania con lo sfascio della sanità, la nuova giovinezza della camorra casertana, il disastro ecologico dei rifiuti…. si sicuramente grandi esempi di buona amministrazione.
    Infine che c’è rimasto….. le primarie sono pura propaganda si è sempre saputo chi vince in partenza, anche stavolta.
    Carissimo amico la mia unica invidia è per gli altri Paesi europei che hanno una classe dirigente degna, e l’hanno ottenuta perché hanno una cittadinanza vigile ed esigente nei confronti della classe politica. Bisogna smettere di essere tifosi dei politici (a loro fa comodo gli garantisce rendite di posizione) ed essere rigorosi nel giudicarli e criticarli, soprattutto quando stanno dietro a simboli che ci sono simpatici. Le auguro una buona giornata.

  11. Carissimo sig. Antonio il mio non è nervosismo, ma piena convinzione delle cose che affermo : mistificare la realtà , far passare messaggi subdoli ci ha portato alla tragica situazione del nov. 2011 ( lei non era in Italia ? ). I sig.ri Berlusconi e Tremonti hanno negato la crisi fino a qualche settimana prima.., per poi dire agli Italiani che dovevano fare enormi sacrifici ( nel frattempo avevano bloccato la contrattazione nel P.I. per 5 anni.., dividendo i sindacati sul punto,ma forse lei non ne è a conoscenza; per non parlare della posizione assunta in favore della Fiat quando si trattava di far votare si al referunduma aziendale, facendo dividere ancora i sindacati – la Cisl e la uil asservite al potere governativo – che solo ora si accorgono di essere stati presi in giro ).I governi di Cs, da lei tanto vituperati, non hanno mai oscurato la realtà delle cose e quando biosgnava chiedere sacrifici l’hanno fatto con coerenza e pragmatismo pur sapendo di pagare pegno in termini elettorali. I sacrifici ( forse lei nn c’era ) hanno permesso in 18 mesi ( 2006/fine 2007 ) di rientrare dal deficit / pil ( al 4,6 % ) lasciato in eredità da Tremonti nel 2005 e portato in pochi mesi al 1,7 %; i sacrifici hanno permesso l’abbassamento del debito pubblico al 103% sul pil, per poi tornare la 120% dopo 3 anni di esperienza Berlusconi / Tremonti ( il 20% in più in termini di cassa sono quasi 400 miliardi di euro…,ma la crisi non c’era e gli Italiani dovevano spendere e contrarre mutui). Con la Destra al potere la crescita in media ( quando l’Europa cresceva ) era sempre più bassa ( forse le politiche economiche erano sballate : arricchire i ricchi e depauperare il ceto medio – basso, spostare ricchezza dalla middle class al 10 % di benestanti; disintegrare il welfare , la sanità pubblica e la scuola etc.. etc…)e , in periodi di recessione, la nostra era sempre più lunga ( ci superava solo la Grecia ) rispetto ai partner europei ( la critica che personalmente faccio anche al governo Monti ). Sulla Bindi abbiamo posizioni diverse : un unico appunto..l’intramoenia rigida, così come voluto dalla Bindi, avrebbe diminuito un pò i livelli d’evasione della clase medica e reso più efficiente il SSN; ciò però scomodava i baroni della medicina che con i loro rappresentanti nei governi di Cd hanno smantellato in parte la riforma ( Balduzzi, persona seria, stà nei fatti tornando sui principi base della vecchia riforma ). Poi non metta sullo stesso piano Bindi e Scilipoti perchè questo mi farebbe dubitare anche della sua onestà politica.E per quanto riguarda le mignotte.., non sono io che lo dico ma le cronache scandalistiche. Mi spieghi ministri come Carfagna e Gelmini, della Minetti cons. regionale etc.. etc..che rappresentazione danno dell’Italia??!! Infine le ho fatto 2 nomi Ambrosoli e Zingaretti, ma lei volutamente li ha omessi ripescando Bassolino e la camorra….!!! Ma Cosentino da che parte sta ? E di ieri il suo rinvio a giudizio. Probabilmente i Campani rispetto a Cosentino, Landolfi etc..rimpiangono ( personalmente no ) Bassolino, i Laziali rispetto alla Polverini e a Fiorito rimpiangono Marrazzo; i Lombardi…hanno già dimenticato Formigoni. Tutti grandi esempi di ottima amministrazione!!!! Forse lei in Italia non c’era in quel periodo..e non è mai stato in Umbria, Toscana , Emilia – Romagna. Ps. dimenticavo la questione primarie.., se portare 3 milioni di persone è propaganda e non democrazia lei alora vivrebbe bene nel ventennio fascista dove c’era solo propaganda. Per fortuna noi abbiamo ancora una classe dirigente degna e di spessore e tra questi includo a pieno titolo l’on. Rosy Bindi che insieme a tanti altri proveranno a rendere più pulita e perbene la nostra tanto vilipesa Italia.

  12. Perchè cuomo e altri onorevoli del PD non rinunciano al doppio vitalizio (consigliere regionale e deputato ) ???

    Mario Giordano replica ad Alfredo Vito ed Elio Veltri

    Toglietemi tutto ma non il doppio vitalizio

    Quello che Elio Veltri e Alfredo Vito non capiscono (o fingono di non capire) è che il problema non è quanto uno prende a fine mese ma in base a che cosa lo prende. Se i due signori guadagnassero miliardi di euro per le loro brillanti attività private, nessuno avrebbe nulla da dire. Nessuno ce l’ha con i ricchi così, di per sé. Ma è inaccettabile che una classe politica che ha completamente fallito il suo compito di governare l’Italia, si sia riservata una serie di privilegi, e continui a difenderli strenuamente, anche mentre continua a chiedere sacrifici agli italiani.

    Il vitalizio, come si sa, non è una pensione ma un puro privilegio di casta e infatti non è commisurato ai contributi versati (tanto è vero che continua a prenderla anche chi è stato parlamentare per un giorno). E la collettività, perciò è costretta sua malgrado a mantenerlo con generosi stanziamenti a carico dei contribuenti. Ecco, banalmente, mi pare che un ricco assegno percepito in questo modo sia più che sufficiente. Due non hanno ragion d’essere. Di vita ce n’è una sola, no? E allora anche il vitalizio deve essere uno. Anzi, a dirla tutta, e considerate queste risposte arroganti, a me anche uno solo pare già fin troppo.

    Mario Giordano

  13. da anni cerca di studiare il caso cuomo, non riesco a capire come mai un personaggio del genere riesca sempre a salvarsi il c……in ogni occasione,il fatto che sia una scatola vuota penso che sia pensiero di tutti , se qualcuno mi possa dare lumi gli sarei grato.
    Figuratevi non riesco nemmeno a chiamarlo onerevole

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente