Degustazione di dolci del M° Pepe alla “Bottega d’Artista” Rizzo

Serata di degustazione a Eboli con il maestro dolciere Alfonso Pepe presso la “Bottega d’artista” di Maura Rizzo.

Si ripropone il piacere dei dolci natalizi tra la tradizione e la modernità, l’incontro tra il sapore genuino casalingo e quello industriale e ricercato, tra il prodotto artigianale e quello raffinato, insomma tra la tradizione e l’innovazione, in un viaggio di sapori e di eccellenze.

Alfonso Pepe-Maura Rizzo-Degustazione dolci

EBOLI – Si è svolta nella serata de 4 dicembre 201212, nella “Bottega d’artista” di Maura Rizzo in via Nobile 92 ad Eboli, una serata di degustazioni dei dolci del maestro Alfonso Pepe, da San Giuseppe vesuviano. Pepe è riconosciuto da varie riveste nazionali come uno dei migliori produttori di panettoni in Italia, la rivista Gambero Rosso lo posiziona tra i primi posti.

Il natale è vicino, e quest’anno la crisi economica, la più lunga e la più disastrosa che la storia della nstra giovane Repubblica ricordi, tormenta i sogni degli italiani e tormenta la vita quotidiana, ma mette gli italiani di fronte a scelte drastiche per contenere i consumi, e in più presi dallo “Spread“, questa parola infernale che ci terrorizza, e dai tagli alle pensioni e agli stipendi, oltre che ai vari prelievi forzati che questi sono soggetti a subire da parte del Governo centrale, si corre il rischio di perdere quella che è sempre stata una festa di famiglia si, ma di solidarietà e d’amore come quella del Natale, e che passi in tono minore e perda il suo effetto magico, della tradizione e della fede.

Alfonso Pepe-Maura Rizzo-Vito Vivone

Questi momenti ci riconducono alla famiglia, ma soprattutto a tutti quei momenti conviviali legati alle festività natalizie, alle tombolate, e ai banchetti, sicuramente meno fastosi, ma carichi di significato e ai dolci, si ai dolci natalizi, anche se nel corso degli ultimi anni era un rito che le famiglie, prese dai consumi avevano rimesso solo ed esclusivamente ai pasticcieri.

E a tutto si può rinunciare, tranne che ai dolci e a gustare la bontà di: Zeppole, Struffoli, Pasta reale e Pasta di mandorle, Mustacciuoli, Roccocò, Raffioli, Susamielli, Divinamore, Sospiri delle Monache, Pasticelle; oltre a quelli che l’industria dolciaria ci ha abituato a mangiare, come Panettoni, Pandoro e tutte le loro derivazioni.

Ecco ed è proprio questa la differenza, tra il “gustare” e “mangiare“. Se per i primi c’é quel piacere divino del sapore e della tradizione legata a prodotti poveri e nostrani ma familiari ed eccezionali, per i secondi c’è l’aspetto consumistico legato alla produzione e agli utili ma anche all’incontro con i consumatori, ed è proprio quì che bisogna vederne tutte le differenze e magari anche accettarle, facendo però la giusta valutazione, e la “Bottega d’artista” di Maura Rizzo lo vuole fare, e va proprio in questa direzione, proponendoci quella giusta mediazione tra la tradizione e la modernità, l’incontro tra il sapore genuino casalingo e quello industriale e ricercato, tra il prodotto artigianale e quello raffinato, insomma tra la tradizione e l’innovazione, in un viaggio di sapori e di eccellenze che val la pena visitare.

Val la pena pensare anche alle minime cose e il Santo Natale lo ha sempre fatto, e lo farà ancora, quella magia che ognuno di noi si aspetta. E se si può rinunciare a tutto, non si può rinunciare alla tradizione e ai valori che ci ricodano di affetti, di tradizioni e di culture. E se possiamo permetterci di comprarli lo faremo altrimenti ci industrieremo, per onorare

Eboli, 6 dicembre 2012

3 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente